Successo per l’Europride

Circa mezzo milione di persone hanno partecipato oggi alla parata dell’EuroPride. Il clima era di festa e non ci sono stati episodi di tensione, salvo una contestazione operata dal movimento di estrema destra Forza Nuova, che dagli spalti del Colosseo ha esposto tre striscioni con la scritta “Roma capitale della tradizione – Forza nuova”. All’interno dell’Anfiteatro Flavio il personale è però prontamente intervenuto, e gli striscioni sono stati tolti dopo pochissimi minuti, tra gli applausi dei manifestanti e le proteste dei forzanovisti. La manifestazione ora procede al Circo Massimo.

Raffaele Carcano

Archiviato in: Generale, Notizie

90 commenti

Valeria

purtroppo sono dovuta andare via verso le sei, ma è stata una bella manifestazione! Ho notato che l’UAAR si è incontrato nelle vicinanze dell’enorme secchione della spazzatur… Ehm… Della statua di GP2, un caso? 😀

Sabrina

Ma non è che quelli di Forza Nuova non siano in realtà sponsorizzati da politici italiani e chiesa cattolica? Ma come mai questi tizi non hanno nulla di meglio da fare? Da chi ricevono le mazzette? No così… tanto per…

Esempio: Non andrebbero denunciati per utilizzo improprio di monumento nazionale?
Istigazione all’odio e alla violenza non credo, esiste dopotutto la libertà di essere intrinsecamente imbecilli… ma non hanno ricevuto l’autorizzazione di palesare la loro imbecillità tramite i loro striscioni dal comune, dalla regione, dalla questura, dalla prefettura, dalla polizia, dai carabinieri, dai vigili urbani ecc. Dunque una bella denuncia (magari anche per vilipendio dell’arte italiana) da parte dell’Uaar o delle associazioni GLBT? Non pensate anche voi?

Batrakos

Dentro FN c’è una grossa area cattolica di ispirazione tradizionalista o addirittura lefebvriana.
Il leader Roberto Fiore -personaggio condannato latitante in Inghilterra (che non concesse l’estradizione) per fatti risalenti agli anni ’70 quando già militava in gruppi fascisti, è un cattolico tradizionalista che va alla messa in latino nonchè padre di dieci figli e fevervente antiabortista.
Forza Nuova oggi nella galassia neofascista è uno dei gruppo più legati al tradizionalismo cattolico.
Se non ricordo male, anche nella vicenda delle intimidazioni alla famiglia Lautsi-Albertin combinarono qualcosa, anche se ora a memoria mi sfugge, se scritte o altro.

giulio

Più che altro quella che hanno fatto è una provocazione perchè hanno esibito striscioni a contatto con una manifestazione di segno diverso dal loro.

diotassista

sabbri, qualche news fa (quella su lady gaga) ho fatto una battuta (bella o brutta, era una battuta…) e tu mi hai aggredito con una vomitata di insulti veramente eccessiva(vigliacca, imbecille, isterica, ho dimenticato qualcosa?). questo è il mio secondo e ultimo post per te, perché non intendo continuare questo tipo di comunicazione. però rispondo – nel posto sbagliato perché la news è chiusa, e mi scuso per l’ot – perché mi sembra opportuno sottolineare la sproporzione tra il tuo intervento e il mio. avrei gradito una risposta ironica, che non c’è stata. apprezzerei un messaggio di scuse, che immagino non ci sarà.

Alecattolico

Una gigantesca pagliacciata che disonora l’i talia,la sua storia,tutti i cittadini che amano il bel paese devono ostacolare questa pagliacciacome le manifestazioni atee,l’ italia la nazione di s.francesco,di ,S.chiara,s.benedetto,s.scolastica,di s. Piox.di s. Pio da pietrecina ,e di tanti altri grandi santi,non pu essere macchiata da manifestazioni di gay.felici di essere gay o, da leggi cone quella sull’ abortosul divorzio,leggy che diano dirItti alle coppie di fatto,soprattutto mono genere,oppure ai singles,oppuret che permettano di aitare una persona a morire,(cosa che in italia ,non accadr mai),chi ha un p di coscienza rifiuti il vomito laicista irrazionalle ,si ricordi della fede dei proprit genitori,nonni,ziiI quali non erano tonti ,(al contrario degli atei presenti in questo sito.loro morissero all’ istante ,tanto andranno dove sar pianto e stridoredi denti.

Murdega

Alecattolico, questo è anche il paese di Filippo Bruno (Nola, 1548 – Roma, 17 febbraio 1600), fu un filosofo, scrittore e frate domenicano italiano.

Federico Tonizzo

Alecattolico: rimpiangi forse il medioevo, l’inquisizione, le torture i roghi dei cosiddetti eretici e delle cosiddette streghe e la “cristianizzazione forzata” (con gli eserciti) dei popoli, l’accondiscendenza dei papi allo sterminio dei nativi americani e alla tratta degli schiavi dall’Africa all’America, ecc.?
Ti ricordo che tutto ciò era accompagnato dal lusso sfrenatissimo dell’alto clero, soprattutto dei papi, nonchè dalle perversioni sessuali dei medesimi (anche omosessuali e anche incestuosi) e dal “cristianissimo” sfruttamento di moltissime generazioni di moltitudini di poveri contadini tenuti a fame nera nonchè tenuti analfabeti.
Ripassati la storia.

Federico Tonizzo

Errata-corrige/precisazione:
“nonchè dalle perversioni sessuali dei medesimi (i quali, oltre che essere perversi in vari modi (sadici, violentatori, ecc.,) avevano spesso anche altre caratteristiche che tu disprezzi: alcuni di loro per esempio erano omosessuali o convivenvano con donne e avevano figli)”

Julia

Raramente ho letto tante str***ate una dietro l’altra….ragionamenti (se vogliamo definirli tali) simili mi fanno sentire ancora più orgogliosa di essere atea!

alessandro

e tu dovresti essere un diacono?
Vergognati essere demente.

fab

Ale, meglio per te se non ti rendi conto di quanto disonori tu. Potresti pensare al suicidio.

Markus

Eccezionale, ma hai pensato a parlarne anche con uno specialista ?

tianlu

Sei geloso eh? Mandaci una tua foto, devi essere come Gollum del signore degli anelli. Squallidone.

Alessandra

Guarda Alecattolico, mi hai proprio rotto.
In queste ore c’è mia nonna che sta morendo, non ce la fa ancora dopo due giorni di agonia, sto maledicendo il fatto di non abitare in un Paese civile dove il tutto potrebbe essere abbreviato, per umanità- e tu hai il coraggio di esserne contento.
Auguro a tutti voi, ultras del martirio, di passarci sul serio.

Kaworu

meno cannonau ale, meno cannonau.

continua a studiare per fare (ahahahahahahahahahahahaha) il pisquano in chiesa va’.

che di sicuro altro non puoi fare.

FSMosconi

L’amor cristiano ti esce da ogni poro. E non scenderò nei dettagli…

lumen rationis

grazie Alecattolico.
La tua razionalità e le tue argomentazioni fanno buona pubblicità alla tua superst… opps! religione.

Federico Tonizzo

Il vantaggio per noi è che lui non se ne rende proprio conto, ed eventuali altri cattolici che leggessero le nostre discussioni con lui ipotrebbero anche iniziare a dubitare del cattolicesimo 😉

FelipeFelice

Ale,

dai un occhiata a che ca22o ti hanno messo nell’ incensiere: certe sostanze sono davvero pericolose se inalate, se poi a uno come te fottono un neurone, la capacita’ intellettiva gia’ limitata si riduce del 50%.

giuseppe

La grande carnevalata che fa molto male alla causa omosessuale. Continuino cosi e tutti penseranno ancora più male di loro.

Giorgio Villella

Le persone “normali” fanno un volta all’anno il carnevale; queli famosi, come quello di Rio e quello di Viareggio, sono molto “volgari”: tette e culi (di donna) si sprecano, come le allusiioni sessuali altrettanto “volgari”.
Perché gli omosessuali non possono fare anche loro qualche carnevalata altrettanto “volgare”?

Enrico

Giuseppe, chiariamo le cose, non facciamo niente e siamo ignorati, cerchiamo un tavolo a cui parlare con le diverse espoeressioni della società civile e veniamo snobbati, veniamo offesi, trattati da malati e denigrati da parte di esponenti politici e dalle gerarchie ecclesiastice e nessuno fa niente, una giorno lascate che si possa fare anche un po’ gli spiritosi. Sono an che io per espressioni più morigerate, ma a volte non basta.

v.

Hai ragione Giuseppe! Imparassero da chi in fatto di sobrietà ed eleganza non è seconda a nessuno da duemila anni.

denis

Il Ratzy e un po invidioso, anzi secondo me vuole i diritti del copyright, Lady Gaga ha copiato il suo personaggio studiando proprio Ratzy che ovviamente se ne è risentito. INSOMMMA PAPA RATZY NON PUO STARE IN CONCORRENZA CON LADY GAGA.

“come si permette questa sgall.ettata di copiarmi? e soprattutto di parlare di valori di uguaglianza e solidarieta? L’unico che puo farlo sono io, IO DECIDO chi deve essere uguale agli altri, la moralita e i principi appartengono SOLO A ME. io sono PA.pa RAtzy”

scommettitore

Le più grandi carnevalate le fanno i vostri preti cattolici .Ma si guardano allo specchio prima di uscire dalle sacrestie per celebrare i loro riti ? Siete ridicoli a prendere sul serio questi qua con la vestaglia e il cappello a punta da marziano che si gingillano con i fumogeni.
Per non parlare del papa : c’e’ in giro una foto dove sembra Batman in abito da sposa con due paggetti novantenni che gli reggono lo strascico , che spettacolo !
Altro che gay pride…..

Florenskij

@ Scommettitore. Dia qualche anologo consiglio ai cattedratici ( compresi quelli di sinistra ) durante le sedute solenni, con toga, tocco ed ermellino; idem ai giudici e agli avvocati durante i processi; non parliamjo poi dei giudici della Corte Costituzionale: per dirla con Totò, quando li vedo mi scompiscio! Il consiglio varrebbe anche per i giudici americani e ancor più per quelli inglesi con tanto di parrucca, comprese le donne. E che dire dei giudici rancesi, vestiti di rosso?

nightshade90

non mi risulta che i togati o i giudici ed avvocati normalmente vadano in giro a dire che gli altri sono buffoni che fanno carnevalate, però.

è vero che sono vestiti da carnevale anche loro al pari dei preti. ma a differenza di loro almeno hanno il pudore di non lamentarsi delle pagliuzze negli occhi degli altri quando hanno travi dove non batte il sole.

non ci infastisce in alcun modo che delle categorie di persone si vesta in modo ridicolo per sentirsi importante. ci infastidisce quando molti ipocritamente queste stesse categorie dileggiano chi si veste in modo altrettanto ridicolo di loro dicendo che sono vestiti da carnevale.

alessandro

@giuseppe: tu ieri c’eri per poter dire che è una carnevalata o ti basi sulle foto dei giornali?
Io ieri c’ero , non ho visto ne tette ne culi all’aria ma ho visto tanta gente , etero, gay , trans , bambini e il tutto si è svolto in un’atmosfera allegra e festosa.
Se il colore vi dà fastidio il problema è solo vostro.

scommettitore

Caro Flo , io penso che i giudici e i cattedratici si possono anche vestire in modo pomposo per una cerimonia che si tiene una volta l’ anno , del resto se a carnevale anch’ io mi vesto da uomo ragno , il giorno dopo il costume me lo tolgo e non cerco di appiccicarmi alle pareti.
Il papa invece si prende dannatamente sul serio e pensa di essere un essere davvero
un essere superiore 😆 , credo sia per questo che si arrampica sui vetri.

Markus

@Florenski

Ma infatti è semplicemente triste che i magistrati e gli avvocati si mettano la toga per sembrare seri. Data la condizione del diritto in Italia lei li prende ancora sul serio ?

Francesco

Per giuseppe
Se tu non fossi cattolico penserei che volevi fare della psicologia inversa 😆

bruno gualerzi

@ giuseppe
“La grande carnevalata che fa molto male alla causa omosessuale. Continuino cosi e tutti penseranno ancora più male di loro.”

Per male che faccia (si fa per dire) non ne farà mai quanto nei loro confronti ha sempre fatto e continua a fare la chiesa cattolica. Quella che più di ogni altra istituzione ha alimentato l’omofobia… considerando sempre ‘fratelli’ i gay, non sia mai, ma insomma non riusciti troppo bene.

tianlu

Giuseppe. Se tu non hai il coraggio di venire fuori perchè non lasci ad altri l’opportunità di farlo e nel modo che vogliono? Perchè rimanere cripto per tutta la vita? Non vivrai mai la tua vita pensando da represso.

Kaworu

te non sei mai stato al pride in paesi civili? sai, lo fanno ancora, e altrove sono eventi molto ben considerati perchè portano turismo.

Alessandro

@Giuseppe: mi chiedo se c’è mai stato ad una di queste manifestazioni o “carnevalate”. Secondo me no, altrimenti sarebbe difficile spiegare la stupidaggine della frase qui sopra.

Mau

Ecco la miliardesima lamentela sulla carnevalata che fa male alla causa. Ma per quale assurda logica il vestirsi eccentrici durante una manifestazione giustifica discriminazioni, violenze, ingiustizie e odio? Quale assurda logica porta a dire che se ci sono discriminazioni, sono le vittime che si devono adeguare ai gusti dei persecutori? Gente ODIA a causa di quello che uno E’, e invece di attaccare chi odia, si attacca chi non si mette in giacca e cravatta e ‘fa il bravo’.
Se uno non si veste/comporta/atteggia come vuole un omofobo, questo da’ diritto all’omofobo di odiarlo? E’ un po’ come dire che le gonne corte danneggiano la lotta allo stupro. E’ un po’ come dire che indossare in pubblico la kippah danneggia la lotta contro l’antisemitismo.
Non sarebbe il caso di combattere l’intolleranza, invece di attaccare le vittime che osano non conformarsi al volere di chi le vorrebbe ‘normalizzate’?

Marcvs

non colgo la necessità di fare una polemica per ogni manifestazione – omosessuale o non- come non comprendo la presenza di Militia Christi o Forza Nuova ad una manifestazione omosessuale -mah..forse contestavano ai manifestanti di avere solo relazioni con adulti –

scommettitore

Beh , da qualche parte dovevano pur andare . Evidentemente sono andati al gay-pride perche’ volevano andare a prenderlo in ….

Ernesto

Il livello dei commenti subissa di giorno in giorno…

Essendo sempre in viaggio dentro e fuori l’italia in questo periodo non ho potuto partecipare allo europride, ma ho seguito la manifestazione su RAI News.
L’unica cosa che mi ha colpito è stato lo spessore politico del discorso di Lady Gaga. Pensavo fosse una delle solite pop star senza cervello, invece ho scoperto di avere anch’io un pregiudizio.

Senjin

Musicalmente parlando Ladi Gaga è una nullita totale…. ma è un vero genio del marketing e della comunicazione, infondo ha costruito un impero economico sul nulla. Fà piacere che metta i suoi talenti comunicativi al servizio del progresso.

alessandro

a me non piace lady gaga ne la musica pop in generale però devo ammettere che la ragazza ha una grande dote canora al contrario di quello che si potrebbe pensare.

Batrakos

Dico la mia sul discorso delle ‘carnevalate’, aggiungendo che sono cose che so per sentito dire, o attraverso le immagini tv, perchè non sono mai stato ad un pride.

Posto che ognuno in teoria può far tutte le carnevalate che vuole, visto che non lede diritti altrui…
Ma il problema è altro, eminentemente strategico.
Il movimento lgbt, per vedere accettate le sue legittimissime richieste, ha bisogno di spostare la maggioranza indecisa, un po’ omofoba per retaggio culturale, un po’ in via di riflessione.
Ora: come riuscire a portare dalla propria parte quest’area grigia? Quali gli accorgimenti tatticamente (cosa diversa da eticamente) più opportuni?
Io sono un pragmatico e penso che su certi temi, che sono una novità culturale, la gente vada avvicinata piano: prima devono capire che sei simile a loro più di quanto pensino, poi possono iniziare ad accettare i lati culturali differenti dalla ‘tradizione’.
Non so se la strategia del movimento e del modo di porsi del pride sia utile o controproducente: questo sta al movimento saperlo.
Ma mi permetterei un piccolo suggerimento da parte mia: è vero che la gente non ha il diritto di discriminare solo perchè un certo spettacolo non è di suo gusto, ma purtroppo se vogliamo cambiare le cose non dobbiamo guardare a chi ha ragione (quindi per me il movimento), ma quali sono i mezzi migliori per spostare l’area grigia dalla parte giusta.
Dico questa cosa, perchè molti commenti qua ne fanno una questione etica: secondo me la questione è invece principalmente tattica.
E spero che quella condotta sia la tattica giusta: sono a favore dei diritti gay senza se e senza ma, tuttavia non sono così dentro la situazione di movimento per esprimermi.

Batrakos

Ho visto un po’ di immagini e video del Pride, e devo dire che, a prima vista, rispetto a tutto il cianciare, non aveva nulla di più eccentrico di un Carnevale o di una Street Parade di un tempo.
Comunque grossi numeri e grossa partecipazione: credo che al di là di persone di altri Paesi abbiano dato una bella risposta anche gli italiani; buon segno.

Federico Tonizzo

Già: segno, tra l’altro, che gli Italiani – in particolare quelli omosessuali nel caso specifico – sono più civili dei loro politici bigotti e ben(?)pensanti.

Roberto Grendene

“Roma capitale della tradizione – Forza nuova”

Ridicoli: gli antichi romani erano tolleranti nei confronti dell’omosessualità 🙂

in pratica hanno esposto uno striscione in sintonia con il Pride! 🙂

aggiungo che il personale che ha fatto rimuovere gli stricioni ha salutato tutti noi già in basso, ricevendo meritati applausi

emmebi

chissà se i “contestatori” portavano il cilicio. spero di si visto che i “peccatori” inqualche modo vanno “salvati” . giovanardi,binetti,buttiglione e co. si saranno frustati per penitanza contro il grande affronto alla capitale della cristianità. b16 invece si sarà consolato con p.george

PaoloS

Mi chiedo perchè una manifestazione che è finanziata con soldi pubblici non suscita il vostro sdegno?
Sempre pronti a criticare quando soldi pubblici vengono usati per manifestazioni cattoliche che portano anche più gente e quindi più guadagno per la città (vedi beatificazione di Wojtyla), mentre dovreste criticare queste, che invece approvate. IPOCRITI

Se avete un minimo di onestà, almeno ammettete di essere anticlericali, e smettetela di insultare i veri atei.

Ernesto

Ogni uomo civile autonomo deve essere anticlericale.

Detto questo, i pride non sono finanziati con soldi pubblici. Alcuni ricevono il patrocinio di istituzioni varie, che può comportare anche un contributo economico per la copertura delle spese. Non è questa la modalità principale di finanziamento. Esistono sponsor privati.

Francesco

Per PaoloS
Noi approviamo quegli eventi dove i manifestanti non prendono a calci le ambulanze.

alessandro

anticlericale e fiero di esserlo.
Smetterò di esserlo quando TUTTI i cittadini della repubblica italiana potranno godere della libertà di autodeterminarsi e quando le leggi della suddetta repubblica non saranno più influenzate dal potere ECONOMICO della chiesa cattolica.

ATEONONTROPPO

Dal sito europride si legge:
“Con il patrocinio per gli eventi culturali di: Roma Capitale-Forum giovani
Con il sostegno per gli eventi culturali di: Roma capitale-Regione Lazio-Provincia di Roma-Agenzia regionale sviluppo agricoltura lazio”

Regione Lazio=Polverini=fischiata in piazza perchè di destra.

Fa piacere sapere che parte dei soldi per gli agricoltori sono dirottati per pagare il cachet a Lady gaga.

Aspetto di sapere se l’UAAR oltre ad aver partecipato alla manifestazione ha contribuito anche economicamente.

Saluti

alessandro

peccato che lady gaga sia venuta “aggratise”. Informati prima di sproloquiare.

Ernesto

Questo cattotroll oltre a non sapere scrivere non sa neanche leggere.

@ ATEONONTROPPO/PaoloS

Lo sai che è scorretto usare nick multipli?
Non ti vergogni?

PaoloS

@Ernesto/alessandro/francesco/…

In base a cosa dici che io uso nick multipli? Non ti vergogni a spargere menzogne “aggratise”?

La scusa dell’ambulanza presa a calci è stupenda, dato che l’articolo è stato scritto prima della fine della serata quindi non si poteva sapere se ci sarebbero stati incidenti!!

Comunque siete ipocriti a non lamentarvi che soldi di tutti siano spesi per la manifestazione di qualcuno (sopprattutto perchè questo qualcuno è una minoranza) non che le minoranze vadano discriminate, ma se devo spendere per fare un’evento che coinvolge 10 persone o per uno che ne coinvolge 1.000, spendo per quello dei 1.000 !!!!

Kaworu

sembra che ora quello che dice “falsa testimonianza” sia tu…

e per te dovrebbe esser pure peccato.

ah senza dio tutto è permesso, proprio vero… con dio invece… è permesso tutto comunque.

vedo che il concetto di “minoranza” per te coincide con “qualcosa da schiacciare ed eliminare”.

immagino che tu la pensi allo stesso modo per le minoranze cattoliche in altri stati, vero?

ATEONONTROPPO

Altro post inutile, sintomo della politicizzazione a sinistra dell’UAAR.
Cosa c’entra l’omosessualità e l’ateismo?
Un ateo o razionalista aderente Uaar deve per forza pensarla come Vendola visto che l’associazione ha partecipato alla manifestazione?

Post(ul)anti, sfogate pure le vs filippiche sulla religione oppressiva e sui diritti civili per
giustificare l’ateismo pret-a-porter di stampo radical chic.

Saluti

alessandro

i diritti civili non dovrebbero avere colore politico.
L’uaar oltre che organizzazione atea è anche a favore dell’autodeterminazione e penso sia questo il legame con le battaglie che l’uaar porta avanti ( riconoscimento coppie omo e eutanasia , etc).

tianlu

@ ATEONONTROPPO

Il tuo non troppo gesù una volta disse : Guai ai tiepidi. I tiepidi sono i conformisti come te, quelli che si proteggono dalle emozioni, che chiudono la mente e il cuore per evitare qualsiasi sconvolgimento. E se quasi quasi non sei nemmeno convinto, o non troppo, delle tue idee, di cosa vuoi convincere gli altri?
Sei l’ennesima vittima della religione che inibisce la libera espressione sessuale in tal modo generando perversioni fra i propri adepti per poi condannarle. Vedi i preti che non possono sposarsi e avere una vita sessuale normale. Lascia che i non cattolici evitino di entrare in questa spirale depressiva che avvolge tutti voi Cattolici e “non troppo qualsiasi cosa”. Già che ci sei trovati anche un passatempo.

tianlu

@ ATEONONTROPPO

Hai mai sentito parlare di sillogismi poi? Gli omo sono minoranza come lo sono gli atei. Perchè dovrebbero essere indifferenti a una lotta per i diritti civili? Sciocchino.

Kaworu

lo abbiamo spiegato tipo… 200 volte? si come minimo… il legame tra diritti alle persone omosessuali e ateismo.

fatti una ricerchina, attaccatela vicino allo schermo e leggila ogni volta che trovi una notizia che ha questo tema.

teologo cattolico

@ateonontroppo

per difendere gli atei comte te ho spesso sostenuto che l’identificazione di uaar e arcigay non mi sembrava azzeccata. Un movimento come quello culturale ateo che saluta felicemente come proprio riferimento teorico il pensiero di una Lady Gaga non credo ci faccia una gran figura. D’accordo su tutto sulla strumentalizzazione politica non solo del movimento ateo, ma anche di quello omosessuale.

Kaworu

non preoccuparti, gli atei come ateonontroppo sono tendenzialmente atei come te 😉

immagino comunque che tu abbia ascoltato il discorso di lady gaga.

che interessamento per uno come te 😉

chissà chissà.

IChoseLife

Cosa c’entra? Trovi un’argomentazione razionale supportata da dimostrazioni scientifiche che imponga per il principio di utilità la discriminazione nei diritti civili agli omosessuali? Si parla di argomentazioni che valichino quelle dell’ordine naturale imposto da Dio nel cuore della madonna e di Gesù utilizzate dai preti, ovviamente. Se i tuoi politici di destra sono conservatori e clericali non prendertela con l’Uaar. Altro non si fa qui se non valutare senza pregiudizio alcuno l’impegno politico e sociale e informare su chi promuovere l’impegno per l’equità dei diritti di tutti i cittadini. Informati piuttosto che criticare. Un vero ateo non può condannare l’omosessualità se non con argomentazioni fallaci frutto del retaggio cristiano.

tonii

“Roma capitale della tradizione”

appunto: sono duemila anni che a roma si fanno feste gaye!
casomai sono i fascisti che non hanno alcuna tradizione, ma solo la loro vergogna e il loro disonore.

Borges

Credo che RICONOSCERE DIRITTI sia proprio una bella frase. Non toglie nulla a nessuno. Oppure toglie qualcosa a qualcuno?

Spero si facciano sentire anche le famiglie tradizionali cattoliche magari monoreddito, o magari con genitori precari, per reclamare DIRITTI (diritto all’asilo nido, sostegni familiari etc) che questa classe politica piena di valori non garantisce.
Perché l’apporto positivo di tutti possa migliorare le leggi sui Diritti e le Libertà di tutti.

@giuseppe
Purtroppo non ho potuto rispondere alla discussione nella precedente Ultimissima perché non è più possibile pubblicare post di risposta. non so perché 🙁

Si parlava di DIRITTI che traggono la fonte dal DESIDERIO che in quanto tale calpesta diritti altrui, ed hai fatto l’esempio dell’Aborto che calpesta il Diritto a nascere e delle Adozioni a singoli o coppie non tradizionali che calpestano il Diritto di un bambino ad avere un Padre e una Madre.
Purtroppo però, questi di cui tu parli non sono DIRITTI, cioè non sono tutelabili come tali.

Accantonato il fatto che la legge 194/78 ha provocato una diminuzione degli aborti, quindi ha di fatto “salvato vite”, non esiste un Diritto a nascere. Nascere è un fatto, non un diritto. Mi spiego meglio, se aboliamo la legge che regola l’interruzione di gravidanza, non abbiamo tutelato il Diritto di Nascere, ma abbiamo assicurato la clandestinità dell’aborto con tutte le conseguenze che ne derivano.

L’aborto è un fatto oggettivamente traumatico che andrebbe evitato in tutti i modi, in primo luogo con l’educazione sessuale nelle scuole, con la contraccezione (preservativi gratis tanto per cominciare), scommettiamo che poi gli aborti continueranno a calare? E forse anche al catechismo sarebbe bello, del resto non si dice che peccare è sbagliato ma se pecchi con scandalo lo è ancora di più? Quindi sarebbe bello che si dicesse “non commettere atti impuri” ma se commetti questo peccato fallo con la contraccezione perché altrimenti commetterai altri peccati (aborto per esempio). Insomma seocondo la logica del male minore, piuttosto che la logica del si fa ma non si dice.

Per quanto riguarda le adozioni ai single o alle coppie omosessuali, anche in questo caso non esiste un Diritto ad avere un padre e una madre, potremmo chiamarla Opportunità ma non diritto. Si può dire è opportuno che un bambino cresca con un padre e una madre ma non che ne abbia il diritto. Purtroppo chi è negli orfanotrofi non ha questo diritto.
Probabilmente sarebbe più opportuno trovare una casa che sembri più accogliente di un orfanotrofio a più bambini possibili invece che lasciarli crescere senza affetto in un luogo abbastanza tetro, per garantire il loro Diritto a formarsi in un ambiente il più possibile “amorevole”. Ognuno nasce in una famiglia che non ha il diritto a scegliersi. Lo Stato non può far altro che garantire soltanto delle situazioni oggettive di stabilità economica, protezione sociale della famiglia etc. Tanto è vero che lo Stato interviene in casi estremi a proteggere il bambino dalla famiglia (nel caso di degrado economico, reati in famiglia etc) E’ innegabile che però l’ambiente ideale sarebbe dei genitori affiatati, dialogo in famiglia, condivisione dei momenti, supporto morale dei genitori ai figli etc Ma tutto questo non è un Diritto, ahimè, non è infatti tutelabile in alcun modo.
Magari per questo agevolare adozioni di questo tipo potrebbe scoraggiare altri fenomeni come affitto dell’utero, o inseminazione artificiale che fanno nascere nuove vite ignorando che ve ne sono altre, già nate, in attesa che qualcuno si preoccupi maggiormente per loro.
Si può al contrario non consentire tale opportunità ritenendo invece che è meglio lasciare i ragazzi in orfanotrofio fino a 18 anni piuttosto che dargli un qualcosa che abbia la parvenza di famiglia più dell’orfanotrofio. Ma dire che lasciarlo in orfanotrofio (piuttosto che affidarlo a un single per esempio) significa garantirgli il suo Diritto di avere un padre e una madre è quanto mai bizzarro. Chi glielo spiegherà?
Sono temi complessi, dai quali dovremmo togliere via l’ideologia. Pian piano, forse ce la faremo anche nel bel paese.

Maurizio_ds

Ho visto qualche ripresa streaming su internet, mi è sembrava una manifestazione allegra e colorata. Non ho visto nulla di volgare: magari un po’ eccessiva, ma ci sta nell’ambito di una manifestazione il cui obiettivo è farsi notare, far parlare e portare l’attezione su una questione. Ottima la presenza anche dei bambini.

civis romanus sum

Quoto !

La gogna per gli ignoranti e il disprezzo per chi contiuna a insultare Roma e tutto quello che ha rappresentato per il mondo .

Roma è nata come “asylum” per chi non aveva patria, il primo del mondo, concettualmente e fisicamente, aperto da Romulus il fondatore .
Roma ha sempre accolto tutti “ab originis”, ed è talmente forte questo suo carattere da sopravvivere ancora tra quelle mura .
Estremamente tollerante, capace di inglobare in sè come concetto di Cosa Comune qualunque nazionalità, religione, uso e costume ,,, dava a tutti la possibilità di diventare cittadini romani, membri della stessa cosa comune .
A Roma per prima si impiantò la Res Publica, quel sistema per il quale si prova a convivere tutti senza considerarci nemici, che ebbe successo per mezzo millennio !!
A Roma si è inventato il Diritto, quel sistema di leggi nel quale si vuole limitare e moderare l’arroganza del più ricco e potente contro il più sfortunato e povero .
A Roma per prima si è imposto il concetto de la legge è uguale per tutti .

Roma tutt’altro quindi che l’infame tradizione dei preti orientali e dei loro figli fascisti .

Kaworu

poverino, dovrebbe veramente chiedere una mano a qualcuno (non alla binetti, sarebbe come chiedere aiuto per spegnere un incendio a un piromane)

Paul Manoni

Secondo me non sta bene…E’ per davvero capace di non dormirci la notte, pur di difendere il Vaticalia, dall’assalto degli omosessauli (queste bestiacce maledette che terrorizzano i poveri cattolici!) che chiedono diritti.
Non ha nessunissimo altro pensiero durante la giornata…Come se per lui la priorità assoluta per l’Italia, fosse quella!! 😯
Roba da matti!! 😯

Francesco

Il papa vuole scomunicare Lady Gaga per la seguente motivazione:

Come avere potuten questa infamonen utilizzaren per suo orribile soprannomen titolen canzone di mio idolen Freddy Mercury.

Francesco

Papa: Lei se la staren facenden sotten non solo per scomunichen ma perche’ io essere piu’ bellen e piu’ sensualen. 😆

antoniadess

chi ancora tuona contro le persone glbt è ancora al livello di chi tuona contro i neri, o contro gli ebrei… è semplicemente razzista, con l’aggravante dell’ipocrisia, perchè nel contempo si dichiara antirazzista, per la dignità e la libertà della (astratta) Persona (anzichè deglle persone tutte) e bla bla; chi non comprende questa semplice verità ha parecchia strada da fare per aprirsi la mente. Sono contenta che la manifestazione sia riuscita alla grande 🙂

Mirko

grazie per esserci stati! vedere le vostre bandiere in mezzo alla manifestazione mi ha messo gioia, in quanto gay e in quanto ateo.

diotassista

anni fa sono stata al pride di genova con tutta la famiglia, è stato bello, colorato e commovente. chi liquida il pride come volgare o provocatorio, forse trova volgare o provocatorio anche semplici gesti d’amore tra persone dello stesso sesso. quindi dovrebbe fare tre cose: 1) chiedersi come mai, 2) smettere di impicciarsi della vita sentimentale altrui, 3) smettere di arrampicarsi sugli specchi (evocando pudore buon gusto strategie di comunicazione e vattelappesca) per giustificare un proprio disagio

Commenti chiusi.