Usa, battisti in calo: meno battesimi e aderenti

La Southern Baptist Convention, la denominazione protestante più importante degli Usa con 16 milioni di aderenti, mostra un calo sensibile di battesimi e seguito. I battisti, come noto, respingono il battesimo in età infantile praticato ad esempio da cattolici e ortodossi e richiedono un nuovo rito per entrare formalmente nella congregazione, anche se si è già subìto il battesimo.
I dati del 2010, come reso noto dalla stessa congregazione e menzionati dal sito GrandForksHerald.com, sono i più bassi dal 1950. Questo il bilancio del meeting annuale dei battisti a Phoenix, svoltosi martedì. In questa occasione, è stato eletto per la prima volta a vice-presidente l’afro-americano Fred Luter di New Orleans. Momento considerato importante, visti i trascorsi pro-schiavitù e razzisti della congregazione.
Dal 2009 al 2010, il calo dei battesimi è stato ad esempio del 5%, con i riti ridotti a a 332.321 nell’ultimo anno. In calo anche coloro che frequentano le funzioni della domenica e i membri. Secondo David W. Key, direttore di Studi Battisti alla Chandler School of Theology nell’università di Emory ad Atlanta, il declino è legato al fatto che c’è un invecchiamento generale dei membri della chiesa e il trend è negativo.

Valentino Salvatore

Archiviato in: Senza categoria

39 commenti

Roberto Grendene

“il declino è legato al fatto che c’è un invecchiamento generale dei membri della chiesa e il trend è negativo”

bah, ci dice che ci sono meno palline nel sacchetto perche’ ne escono piu’ di quelle che entrano
grazie
questo e’ il risultato, non il “legame”

il legame sarà col fatto che sempre meno persone credono alle cose necessarie per entrare nel sacchetto (soprattutto i giovani)

Kaworu

ecco perchè i cattolici ci tengono a marchiare i bambini quando non sono ancora in grado di intendere e di volere…

Federico Tonizzo

Esatto. E’ una violenza psicologica che non passa senza lasciare tracce.

giuseppe

In aumento i battezzati nella diocesi di Roma (O.R.)

Su poco più di 25.000 nati nel comune di Roma nel 2010, quasi 20.000 sono stati battezzati. Una cifra molto consistente se paragonata ad altre capitali europee. È in aumento anche il numero di bambini che ricevono il battesimo nel cammino verso la prima comunione. Sul totale dei piccoli che fanno la comunione, il 58 per cento prosegue il percorso per la cresima. Tra le persone che chiedono il battesimo, molte provengono da famiglie non credenti, dai testimoni di Geova, o da altre religioni. Sono solo alcuni elementi significativi che spiccano dalle risposte date ai questionari sull’iniziazione cristiana da parte di 214 parrocchie romane.

Avete troppa facilità a cantare sempre vittoria.Capisco che ne avete bisogno, ma siate un pochino più realisti.

Kaworu

probabilmente ti sfugge che 9 volte su 10 il battesimo si fa “perchè se no la suocera ha da dire / per i regali / perchè è tradizione”.

idem tutti gli altri sacramenti.

poi chiaramente se a te basta far numero è un altro discorso.

Dalila

Ribadisco: lo si fa per far numero e per superstizione dura a morire.

Kaworu

lo so.

a seconda dei casi belano “siamo in maggioranza perchè la maggioranza è battezzata”.

se non gli fa più comodo belano “no ma i veri cattolici sono pochi, gli altri sono tutti finti cattolici”.

per la serie “faccia come il fondoschiena”

Diocleziano

Giuseppe, leggerti è davvero costernante: ”quasi 20.000”… quanto ‘quasi’? 14.000 come dice Rik più sotto? 20.000 sono l’80%: ma non dite sempre che i cattolici sono l’85%? E dici tu stesso che, per Roma, è una cifra consistente, allora figuriamoci la media.

Mi sembra che TU abbia bisogno di una iniezione di realismo.

teologo cattolico

“Tra le persone che chiedono il battesimo, molte provengono da famiglie non credenti”.

a volta penso che una buona evangelizzazione passi per una forte e precedente scristianizzazione. Per convertire un giovane lo inviterei a passare del tempo con un TDG o ancora meglio frequentare un ateo. Anche passare del tempo su un sito come l’uaar è molto utile.

Kaworu

non dircelo, sul forum un prete è entrato in crisi… 😆

passare del tempo con dei cattolici è un ottimo vaccino.

gian

Confermo! Due anni passati in un istituto gestito da suore, mi ha vaccinato alla grande.

nightshade90

leggere la bibbia è stata la prima cosa che mi ha spinto all’ateismo.

Francesco

Per teologo.
Lo sai benissimo che accade il contrario invece.

Southsun

@ Teologo.

A me è bastato leggere qualche passo della Bibbia di OGGI (orrore) e confrontarlo con la Bibbia di IERI (orrorissimo).

Da lì ho capito quanto la Chiesa sia falsa e bugiarda, voltagabbana e ipocrita.

Poi presi in mano un libro di storia della Chiesa e fu il colpo di grazia a tutto il compendio di sciocchezze che pomposamente chiamate “dottrina”.

Marco Uno

5 anni dalle suore e poi 3 dai gesuiti mi hanno dato anticorpi per tutta la vita 😆

Marco T.

Mi aggiungo alla lista: 8 anni dalle suore e poi oratorio.
Ora sono immune da ogni virus religioso.

Roberto Grendene

poco piu’ di …, quasi … , in aumento …

dove sono i numeri? qual e’ la fonte?

l’unico dato e’ che il 42% di chi ha fatto la comunione non arriva nemmeno a fare la cresima!
una volta era praticamente automatico, avuti i regali per la comunione, resistevi ancora un anno e incassavi anche quelli delle cresima, poi liberi tutti

spapicchio

Vero! un po’ com’e` adesso per le lauree della riforma Gelmini 😀

Bismarck

Appunto, com’è che cambiano così le cifre, se non ricordo male anche il numero dei matrimoni religiosi in vent’anni è crollato fino al 55% mentre il 45% è civile. Moltiplicazione dei numeri per opera dello spirito santo?

Murdega

Avete troppa facilità a cantare sempre vittoria.Capisco che ne avete bisogno, ma siate un pochino più realisti.
_____
Come una partita di calcio,che pensiero profondo.
Non capisco ” che te frega” di chi vince o di chi perde,forse sei più preoccupato
tu che il tuo dio.
Comunque se qualcuno dovrà decidere dell’eventuale fine ultimo,sarà con un rapporto
diretto tra dio ed il singolo e tu come tutti non puoi andare oltre.
In quanto al bisogno sei tu che senti la necessità di partecipare al blog.

Roberto Grendene

Onesto il commento di una credente sul blog degli amici di papa Ratzinger:

“Di questi 20.000 battezzati mi chiedo quante siano le famiglie veramente disposte a trasmettere la Fede e quante semplicemente attratte dall’evento culturale da mettere in una bella cornice e dimenticare.”

a parte la bizzarria di considerare il battesimo un “evento culturale”!
tecnicamente e’ un esorcismo

Bismarck

Sulle cifre starei a questionare un po’ visto che è già passata un ultimissima con l’articolo del messaggero sul crollo dei battezzati e dei matrimoni religiosi. Vedi commento rik qui sopra.

schiaudano

Battisti è sempre stato calante…
Tu chiamale se vuoi… estinzioni.

Diocleziano

Ma è risaputo che i battisti, se immersi nell’acqua, si restringono!

Alecattolico

La cosa pi importante che aumentino i cristiani cattolici e dIminuiscano gli altri soprattutto atei e sette,rovina della socit.

Sol

se diminuiscono le sette… diventano sei? 😆

*scusate, non sono riuscita a trattenermi*

Julia

La religione in blocco, da qualsiasi setta, gruppo o fazione sia professata, è la vera rovina della società e comunque, se i battisti piangono per la perdita di fedeli, voi cattolici di sicuro non ridete 😉

FSMosconi

@aletroll

Intanto anche i Cattolici stanno diminuendo. Novità dell’ultimo secolo…

nightshade90

intanto ad aumentare sono gli atei mentre i cattolici regrediscono sempre più ovunque……..

Kaworu

“regrediscono” mi sembra la parola adatta, visti i molteplici significati.

RobertoV

Anche la chiesa cattolica è una setta ed una delle peggiori visto i danni che procura a diverse persone, soprattutto ai fondamentalisti.
E’ in espansione solo in Africa mentre nelle altre parti del mondo nonostante l’impegno è in calo, forte in Europa. Negli USA l’aumento è fittizio perchè dovuto all’immigrazione degli ispanici, cioè da zone a maggioranza cattolica.

Alecattolico

Leggetevi i dati i cattolici nel mondo sono pi di un miliardo e cento milioni,e, stanno sempreaumentando ,solo in cinat sono piu di centoventi milioni,la parte del mondo dove soffre un p l’unione europea,da ci sono buoni segnali di ripresa,sia nella destinazione dell’x1 1 000,che soprattutto nell ‘aumento dei fedeli alla messa,nella mia parrocchia va a messa il 5ox.100 dei parrocchiani,Invece ditemi quanti sono gli atei in ltalia,sono pochssimi.

FSMosconi

😆
Certo, se leggi i dati forniti dalla CAAR è ovvio che diano certi risultati: d’altronde vai a chiedere all’oste se ci sono molti clienti nella sua locanda…
😆

Kaworu

guarda, a me il 17,3% della popolazione mondiale non sembra chissà che. però se sei contento…

tra l’altro i conti si fanno sui battezzati, bello mio.

e sai quanti tra questi battezzati di fatto son cattolici come me 😉

Commenti chiusi.