Archivi Giornalieri: domenica, giugno 19, 2011

Sesso sull’altare per salvare l’ambiente

Fuck For Forest è un’associazione ambientalista nata in Norvegia che produce materiale pornografico allo scopo di raccogliere fondi da impiegare per il recupero delle foreste pluviali. Tra le attività del gruppo rientra anche il sesso esplicito in pubblico, e la loro ultima performance è appunto un tentato rapporto sessuale sull’altare di una chiesa di Oslo. Due attivisti dell’associazione hanno atteso che l’organo iniziasse a suonare e, prima dell’ingresso del sacerdote, si sono avviati verso l’altare spogliandosi e dando il via… Leggi tutto »

Olanda, proposta per bandire macellazione halal e kosher

Il partito animalista olandese (PvdD), che ha 2 seggi sui 150 del Parlamento olandese, ha recentemente presentato una proposta per vietare la macellazione rituale halal (islamica) e kosher (ebraica). La pratica che comporta infatti il dissanguamento e sofferenze per l’animale. Nella legislazione olandese è previsto lo stordimento o l’anestesia per gli animali da macellare, ma è applicata una deroga nei due casi citati, perché tradizioni religiose. In paesi come Norvegia e Svezia invece non sono ammesse eccezioni. Proteste si sono… Leggi tutto »

Mons. Scicluna: “Vescovi seguano legge e giurisprudenza per gestire abusi”

Il promotore di giustizia della Congregazione per la Dottrina della Fede, mons. Charles Scicluna, durante la presentazione del simposio ‘Verso la guarigione e il rinnovamento’ organizzato dalla Pontificia Università Gregoriana, è stato interpellato dai giornalisti sul tema della pedofilia clericale. “Negli ultimi tempi”, ha affermato, “ho notato una grande consapevolezza” tra i vescovi e la “volontà di dare una risposta adeguata”. Alla domanda se  vescovi siano tenuti a denunciare gli abusi di cui vengono a conoscenza, mons. Scicluna ha detto… Leggi tutto »

Austria, arrestati sospetti terroristi islamici

Quattro sospetti terroristi sono stati arrestati mercoledì scorso in Austria. Uno di loro, il venticinquenne convertito all’islam Thomas al-J., secondo il quotidiano austriaco Kronen Zeitung è stato arrestato nel suo appartamento a Vienna e aveva intenzione di far schiantare un aereo sul Bundestag, sede del Parlamento federale tedesco a Berlino. Questo particolare è stato però smentito dall’ufficio dei procuratori federali tedeschi. Si parla anche di finanziamento di gruppi estremisti e reclutamento di militanti islamisti da mandare nei campi di addestramento… Leggi tutto »

Roma, dal Comune soldi agli oratori e alla Caritas

Dopo aver finanziato gli asili-nido all’interno delle parrocchie (cfr. Ultimissima del 20 marzo), ora Gianluigi De Palo, assessore romano alla scuola e alla famiglia, già presidente provinciale delle Acli e di Scienza e Vita, ha stabilito che solo i centri estivi attivi all’interno degli oratori (e di eventuali e non note strutture di altre confessioni riconosciute) godranno di una contributo fino a 8.000 euro. Ne dà notizia Repubblica, che riporta anche l’opinione di Claudio Tosi, responsabile del Codea, il Coordinamento… Leggi tutto »

USA, disattesi gli insegnamenti delle Chiese cristiane su aborto e omosessualità

Una significativa maggioranza degli americani sostiene che è possibile essere in disaccordo con gli insegnamenti della propria religione in materia di aborto (72 %) e omosessualità (63 %), senza minare le basi della fede. La notizie è dell’Huffington Post che riporta parte dei risultati di uno studio condotto dal Public Religion Research Institute. In particolare la pensa così sull’aborto l’86 % dei protestanti, il 67 % degli evangelici bianchi e il 68 % dei cattolici; e sull’omosessualità il 77 %… Leggi tutto »

Francia: niqab a processo

Per la prima volta in Francia, due donne che avevano ricevuto un verbale di polizia per essersi presentate in un luogo pubblico indossando il niqab, sono state processate dal tribunale di Meaux (Seine-et-Marne). Hind e Kenza si erano provocatoriamente presentate velate il 5 maggio scorso, giorno del compleanno del deputato e sindaco Copé, nonché promotore della legge 2010-1192 sul velo islamico, davanti al Comune di Meaux, per dare l’occasione a Copé di fare proprio lui la prima multa del paese…. Leggi tutto »

Nuovo gioco online: “Vatican Wars”

Un nuovo gioco online, chiamato Vatican Wars, esplora l’intersezione tra religione, politica e questioni sociali, scrive Business Wire. I giocatori sono divisi in due squadre, i Templari e i Crociati, in base alle loro opinioni su argomenti quali l’aborto, il matrimonio omosessuale, l’ordinazione delle donne e il ricorso al controllo delle nascite. Ogni squadra agisce poi per garantire che un giocatore dell’altra squadra non sia eletto papa. “Abbiamo eseguito lunghi sondaggi tra i cattolici prima di lanciare il gioco, e… Leggi tutto »