Archivi Giornalieri: mercoledì, giugno 22, 2011

Verona: lui si converte all’islam, la sorella insulta e picchia moglie maghrebina

Da Verona arriva una storia di beghe familiari in cui si intrecciano motivazioni religiose e questioni patrimoniali, riportata da L’Arena. Una quarantatrenne è stata condannata a sei mesi, con patteggiamento, per ingiurie e percosse nei confronti della moglie del fratello, di religione islamica. L’uomo, sposatosi in aprile con una donna maghrebina conosciuta nel 2009, si era anch’egli convertito all’islam e ciò aveva contribuito a creare dissapori in famiglia. Oltre ad apostrofarla con epiteti a sfondo razzista e averle inviato messaggi… Leggi tutto »

Bologna: referendum sui finanziamenti alle scuole paritarie, accolto ricorso

Il tribunale di Bologna ha dato ragione al Comitato Articolo 33 (di cui il circolo UAAR di Bologna fa parte) che aveva presentato ricorso contro il collegio dei garanti che non si era espresso sull’ammissibilità del referendum comunale sui finanziamenti alle scuole private paritarie. Ora il collegio ha sette giorni di tempo per esprimersi e ha già comunicato che si riunirà lunedi 27. Non mancano le reazioni. Da una parte la Curia, che ha fatto proprie le parole del sindaco… Leggi tutto »

Firenze, Betori dice “no” a dibattito con Englaro

Invitata dalla Mediateca regionale al Cinema Odeon per confrontarsi con Beppino Englaro, Luigi Lombardi Vallauri, il pastore valdese Pavel Gaiewski, la diocesi di Firenze ha detto “no”. Lo rivela oggi Maria Cristina Carratù sull’edizione locale del quotidiano Repubblica: don Alfredo Jacopozzi, responsabile dell’ufficio cultura della diocesi, aveva già dato la propria disponibilità alla partecipazione, ma è stato direttamente l’arcivescovo, mons. Giuseppe Betori, a vietare l’intervento. A quanto sembra, Beppino Englaro non può essere considerato dalla Chiesa “un proprio interlocutore”. Alla… Leggi tutto »

Sulmona (AQ): il sit-in riesce, il sindaco ritratta

Un centinaio di persone ha partecipato ieri al sit-in organizzato da UAAR e Arcigay a Sulmona (AQ), contro le dichiarazioni omofobe del sindaco Fabio Federico (cfr. Ultimissima del 16 giugno). A un certo punto è intervenuto il sindaco stesso che, come si può ascoltare su YouReporter, ha affermato che “l’omosesualità non è una malattia”. Il primo cittadino continua tuttavia a sostenere che il video è stato montato ad arte per screditarlo. La redazione