Multinazionale omeopatica minaccia querela contro blog: “Ci diffama”

L’autore di un sito chiamato BlogZero ha ricevuto di recente una lettera di diffida dalla Boiron, multinazionale francese che vende prodotti omeopatici. Secondo l’azienda, il blog ha infatti pubblicato un paio di post (Omeopatia: mito e leggenda parte 1 e parte 2) il cui contenuto è ritenuto “diffamatorio dell’omeopatia e della nostra società” e ne chiede quindi la rimozione, minacciando altrimenti azioni legali. Secondo la Boiron, “la pubblicazione tramite internet dei suddetti messaggi inveritieri e spregiativi” conterrebbe “gli estremi del reato di diffamazione” (art. 595 del Codice Penale) e produrrebbe “ingenti danni alla nostra immagine risarcibili in sede civile”. Non solo, ma l’azienda intima allo stesso autore di non accedere più al proprio blog.
Dal canto suo il blogger, che ha ricevuto il sostegno di tanti altri siti, ha rimosso i riferimenti diretti alla Boiron dagli articoli “incriminati”, su consiglio del provider. Ma rivendica “il diritto di cronaca”: “nessuno può vietarmi di pubblicare la lettera di diffida o scrivere che la Boiron non mi piace e che l’omeopaatia sia una terapia senza alcuna base scientifica”.
AGGIORNAMENTO DEL 18 AGOSTO. La notizia è arrivata persino sul British Medical Journal, scrive Repubblica.

Valentino Salvatore

Archiviato in: Generale, Notizie

77 commenti

davide

e c’ha pure ragione…quando dimostreranno che funziona davvero e su base scientifica allora si provvederà a rettificare il tutto..fino ad allora….
decisamente poi mi è venuto il dubbio quando ho saputo che il mio medico è laureato anche in omeopatia….da 10 anni a sta parte ogni volta che sto male mi propina sempre e solo antibiotici…che sia un segno che in gioventù ha perso tempo?

Ffrank

Secondo me l’omepatia e’ utile quando si presenta un paziente ipocondrico, che in concreto non ha nulla oppure solo qualcosa che si risolve spontaneamente di li a poco.
(Questo vale ancora di piu’ anche per genitore di bambino piccolo ritenuto “malato”, specialmente se primogenito).
Mandarlo via senza nessuna prescrizione non si riesce (protesta.. si lamenta arriva a dubitare della competenza del medico perche lui sa con sicurezza di essere veramente malato).. ed allora “via” con l’omeopatia. In queste confezioni di acqua purissima** e’ sempre presente un bugiardino (foglio illustrativo) molto rassicurante per il paziente.
Ha un effetto psicologico/ansiolitico ma come si puo’ capire “funziona” solo con chi ci crede o e’ ignorante in materia.
La fortuna dell’omeopatia non sta nei preparati stezssi ma nelle paranoie delle persone.. le stesse che alimentano religioni, scaramanzia, maghi, oroscopi. ecc ecc.

ivabellini

Frank, non dire balle, i bugiardini negli omeopatici unitari e non solo, non ci sono e anzi…recentemente li si vuole introdurre per legge 🙂
se tu non sei in grado di curare alcuni, non dare dell ipocondriaco o del viziato a chi va dai tuoi colleghi omeopati, prego.

Sergio

Potrò almeno dire che io nell’omeopatia non ci credo troppo, anzi nemmeno un po’, o con ciò offendo qualcuno e sarò querelato?
Qualsiasi parere può offendere qualcuno. Non possiamo fare a meno di offendere qualcuno, anche senza volerlo.
La libertà di espressione è sempre più minacciata da coloro che si ritengono offesi (i quali ovviamente offendono anche loro gli altri “senza accorgersene” – quante ne dicono su di noi non credenti, miscredenti e atei – il papa c’insulta ogni giorno).
Come se ne esce? Per esempio, non facendo sempre e subito gli offesi e minacciando querele. Anche qua dentro.

Suleiman Kahani

In Occidente la libertà di parola vale solo fino a che la si esercita a vanvera, appena si prende di mira qualcuno coi soldi ecco che scatta la censura!

La boiron, arricchitasi coi miliardi spillati ai gonzi che si sono bevuti e ingollati le sue pozioni di acqua e le sue pasticche di eccipienti può, grazie al corrotto e ingiusto sistema legale occidentale, mettere a tacere chi dice la verità scientifica,

cioé che l’acqua e gli eccipienti non curano le malattie,

sarà mica un’altra prova che in questo Occidente che vive nel culto del quattrino e di mammona qualcosa (quasi tutto) non va????

Nightshade90

Considerato che la biron ha solo MINACCIATO di fare causa, e che, anche se la facesse, cadrebbe nel nulla (al pari di tutte le denunce che minaccia di fare pontifex un giorno si e l’altro pure a tutti quelli che li sbugiardano), parlare a vanvera di censura mi pare parecchio stupido…..solo un ignorante patentato potrebbe affermare che l’occidente censura chi afferma (e sottolinea) l’antiscientificita’ di certe pratiche.

Laverdure

@Kahani
E gia che ci siamo,che mi dici dei vari gruppi religiosi che ancor oggi in diversi paesi del terzo mondo si oppongono,anche con la violenza,alle vaccinazioni contro malattie
ancora molto attive laggiu?
Ma sicuramente pur di opporsi alle multinazionali farmaceutiche e alla loro venalita e’ giusto questo e altro,che diamine.
A proposito,conosci la storiella di quel tipo che si tagliava i tu-sai-che-cosa per far
dispetto alla moglie?O forse nella cultura islamica e’ assente,o magari censurata ?

rik

Curare con metodi omeopatici è come curare con la stregoneria.

Dire la verità non può essere diffamatorio, purché si rispetti l’interesse pubblico alla notizia e i limiti della continenza. E l’interesse pubblico a sbugiardare le menzogne dell’omeopatia è di tutta evidenza.

Quindi la Boiron può solo rischiare di perdere una causa ed essere costretta al risarcimento, oltre che essere esposta ad azioni collettive di risarcimento del danno nei confronti dei consumatori.

Il tutto naturalmente se in Italia fossero possibili azioni collettive, che questo Governo tutela imbroglioni non vuole permettere.

SilviaBO

… e se il giudice crede nell’efficacia dell’omeopatia?
Non sono così sicura che un eventuale procedimento giudiziario avrebbe un lieto fine.

Florenskij

@ Rik. Scusi, ma per “continenza” non si intende la capacità ( virtuosa ) di resistere agli impulsi più “bassi” ( per i religiosi nel campo del sesso )? Che cosa sia l'”incontinenza” lo sanno tutti…

Non so nulla di omeopatia, ma mi chiedo se possa funzionare in relazione all’effetto “placebo”; qualcosa del genere forse anche per la stregoneria: uno shock potrebbe rimettere in moto funzioni bloccate? Per quanto ne so, spesso le streghe erano ritenute tali in quanto esperte di erboristeria.

rik

Per quel che ne so l’efficacia dell’omeopatia non è superiore a quella del placebo. Di questo passo le cure degli stregoni sono altrettanto efficaci.

L’efficacia dell’effetto placebo è però limitata. E c’è di più che l’effetto placebo nell’omeopatia non è utilizzato con metodo scientifico.

Un giudice deve tener conto della letteratura scientifica in materia. E per la letteratura scientifica le cure omeopatiche hanno appunto al massimo l’efficacia di un placebo.

bardhi

@ Florenskij

L’effetto placebo è molto limitato ma la limite deve essere un medico a “prescrivere”, dato che l’omeopatia non ha controindicazioni(bere gocce d’acqua con un po di brandy non ha mai fatto male a nessuno) che li rischio che i pazienti usando il “fai da te” o “per sentito dire” si mettono a curare con omeopatia anche malattie funzionale

denis

non so cosa c’entri questo post in questo sito. ma ad ogni modoo io mi curo con omeopatia, e anzi ho risolto una fastidiossisima allergia da fieno che avevo fin da piccolo. MAI AVUTO piu problemi di allergia primaverile.. con questo non voglio dire che deve sostituirsi alla medicina tradizonale. Tanto è vero che ho fatto un ciclo di antibiotici per infezione alle gengive..

Il Filosofo Bottiglione

l’omeopatia, nel senso preciso del termine, riguarda la farmacologia delle diluizioni estreme, così estreme che dovrebbero funzionare solo grazie alla memoria dell’acqua. questa ipotesi non ha avuto valide dimostrazioni sperimentali. questa è quella che viene chiamata “acqua fresca”

poi, dietro alla parola omeopatia ci si infila un po’ di tutto. spesso sostanze cosiddette naturali, che provengono da estrazione industriale e non da sintesi industriale. possono essere farmaci di varia natura, fra cui anche antibiotici e quindi fare la loro parte. mediamente sono meno efficaci, ma visto che la salute è del singolo la media, sul singolo, conta poco.

Rocco

Io sto ancora aspettando qualcuno che riesce a sfruttare la memoria dell’acqua con il brunello di montalcino.
Se qualcuno è capace, la bottiglia la metto io, ma voglio un risultato organolettico all’altezza.

Roberto Grendene

la rinite allergica si attenua con l’età (io ne soffrivo molto di piu’ da giovane)

considera il caso che il tuo organismo sia guarito grazie ai soli mezzi a sua disposizione (quasi sempre e’ così)

Giorgio Pozzo

La notizia è pertinente all’UAAR per via di quella letterina R al quarto posto: Razionalisti.

Comunque, autorevoli riviste scientifiche hanno pubblicato da anni degli articoli che spiegano l’assenza di base scientifica nell’omeopatia e altre cosiddette medicine alternative.

Mi chiedo: ma se io, usando solamente analisi scientifiche, smaschero un ciarlatano, questa sarebbe diffamazione?

Stefano

Le medicine alternative sono perfette per le malattie alternative.

Suleiman Kahani

Le medicine alternative sono perfette contro stress, ansia, insicurezza e malesseri psicosomatici, tutti acciacchi che nel “moderno e libero occidente” non mancano mai, forse perchè la vita ‘occidentale’ é quanto di più abbrutente, disumano, ansiogeno, logorante esista al mondo.

Stefano

@ Suleiman Kahani

Infatti ci sono barconi che dalla Sicilia vanno verso l’Africa tutti i giorni….

Julia

@ Suleiman

E in quale parte del mondo si troverebbe invece il paradiso?

Nightshade90

@kahani

Difatti si sa come la mortalità nell’occidente sia dai gran lunga superiore a quella nel resto del mondo, e come nessuno voglia venire a vivere in una società simile, ma anzi ci sono intere migrazioni di persone che vogliono fuggire dalla società occidentale per venire a vivere nelle di gran lunga migliori società non occidentali, come in Africa o medioriente……decisamente e’ proprio vero che, chi può scegliere tra vivere nella società occidentale o un’altra, sceglie sempre l’altra……non per nulla i peggiori problemi degli stati occidentali sono l’emigrazione selvaggia e le continue proteste da parte della popolazione fatte al fine di cambiare la società, chiedendo il popolo intero di prendere esempio da società molto migliori, come ad esempio quella iraniana…..

Batrakos

Se non fosse per il neoliberismo che genera sempre maggior povertà per molti in tutto il mondo e sempre maggior ricchezza per pochissimi (e che comunque non appartiene al solo occidente), a me lo stile occidentale non dispiace affatto: si può mangiar quel che si vuole, coltivare il dubbio metodico, le donne dovrebbero avere pari diritti… che c’è di così male?

Suleiman Kahani

Ah certo se non fosse per il fatto che distrugge il pianeta, massacra milioni di persone e ne fa vivere miliardi in miseria il sistema di vita capitalist-american-masson-sionista sarebbe il paradiso in terra!

Che é quel che dicevano gli stalinisti del comunismo!

Ma ripigliatevi!!!!!!

Nightshade90

A quanto mi risulta, a massacrare milioni di persone sono tipicamente le dittature, il che, oltre a quelle nazifasciste e comuniste, comprende tutti i regimi islamici che ti piacciono tanto. Le democrazie non ammazzano mai i propri cittadini, almeno, a differenza di chi impone il proprio pensiero con la forza.

Quanto al distruggere il pianeta, anche questa e’ cosa più tipica delle dittature che delle democrazie: non si e’ mai sentito di movimenti ecologisti o istanze ecologiste nelle dittature, che anzi sfruttano OGNI SINGOLA RISORSA SU CUI METTONOLE MANI, a differeneza dall’occidente CHE HA LE PIÙ RIGIDE LEGGI ANTINQUINAMENTO.

Quanto al far vivere le persone in miseria, anche questa e’ roba tipica delle dittature: nelle democrzie, guardacaso, in media non ci sono grandi divari di reddito nella popolazione e quasi tutta la popolazione e’ al di sopra della soglia di povertà, nelle dittature avvieene il contrario (non per nulla le dittature si concentrano nei paesi poveri).

Quanto agli stalinisti sul comunismo, si, certo, difatti e’ noto come le persone Immigrassero nei paesi dell’est e non il contrario, e come il muro di Berlino fosse stato costruito per tenere fuori gli immigrati che volevano entrare nel paese comunista che offriva loro tante opportunità……ma ti rendi conto che questo esempio di da torto marcio, invece di supportare la tua tesi?

Suleiman Kahani

Facciamo il conto dei korean, dei vietnamiti, degli irakeni, degli afghani ammazzati dai ‘democratici’ americani negli ultimi 70 anni, vogliamo scommettere che vengono fuori cifre da Auschwitz?

Ma che dico???? Ad Auschwitz al massimo é morto un milione di persone, solo di irakeni ne avete massacrati ‘democraticamente’ ben di più!!!!!!!

Batrakos

Kahani,
guarda che lo sfruttamento capitalista e le libertà civili e politiche non sono direttamente conseguenti…non è certo l’elemento culturale che ho portato io ad essere determinante per lo sfruttamento (e infatti esiste anche il capitalismo con politica autoritaria, tipo il fascismo).
Non sono io che mi devo riprendere Kahani, sei tu che, anche quando dici cose giuste (come quella della conta delle vittime delle ‘democrazie’, non riesci a distinguere due diversi piani e vedi chiunque come un venduto del capitalismo.
La sfida del futuro sarà conciliare libertà individuali e civili con la giustizia sociale che il capitalismo non ha, altra via non è pensabile.

Batrakos

Nightshade.

Guarda che l’occidente europeo democratico e liberale consuma come se avessimo due (tre è il calcolo per gli USA) pianeti a disposizione anzichè uno, per cui il discorso è più complesso del tollerare i movimenti ecologisti, è questione di modello di sviluppo e se non ci fossero i paesi poveri e poverissimi a consumare come se avessero un terzo o un quarto di pianeta, il nostro way of life il pianeta lo avrebbe già distrutto

Nightshade90

Batrakos

Le dittature consumano di meno solo perché le risorse se le tengono in pochi e non hanno vantaggi a impegnarsi per aumentare il livello di vita del popolo a discapito delle finanze. Cionondimeno, si deve ancora trovare una dittatura dove vengono imposti per leggi dei limiti all’inquinamento e allo sfruttamento indiscriminato degli ambienti e delle risorse, come invece avviene in occidente.

L’occidente consuma di più solo perché ha i mezzi per procurassi quel di più, ma se le dittature avessero gli stessi mezzi, consumerebbero 10 volte di più dell’occidente. Facile disprezzare l’occidente consumista quando non si hanno gli stessi mezzi, e’ come la storia della volpe e dell’uva. Almeno l’occidente ha preso coscienza del problema e, per quanto lentamente, cerca di arginarlo. I paesi non occidentali, ed in oarticolare quelli islamici che piacciono tanto a kahani, che fanno per ridurre l’inquinamento e lo sfruttamento delle risorse? Oltre a dare fuoco ai pozzi petroliferi dei paesi che invadono e da cui sono costretti a ritirarsi (vedi Kuwait) intendo…….

Batrakos

Nightshade.
Non è vero che una dittatura politica significa che i pochi si tengono molto per sè, quello ad esempio avviene molto più nelle democrazie capitaliste che nelle dittature comuniste, dove sicuramente alcuni erano molto più ricchi ma mai ai livelli di disparità che c’è nei sistemi capitalisti.
Una dittatura politica di per sè non implica per forza nè che i pochi si tengano tutto per sè nè che essa distrugga il pianeta, semplicemente vuol dire che non c’è quasi nessun dibattito interno.
Infatti l’Iran è una dittatura e ha un forte stato sociale, gli USA sono una democrazia e non la hanno, per cui il discorso che se le dittature avessero più soldi a disposizione consumerebbero di più.
Peraltro non è nemmeno vero che le dittature ci sono solo nei paesi poveri: vedi Arabia Saudita.
Tra le dittature è a mio parere necessario, per quanto sono sempre dittature, distinguere tra quelle che usano la soppressione delle libertà politiche per favorire le classi abbienti, e allora vale quel che dici o se lo fanno sperando, in modo sbagliato, di favorire l’egualitarismo, in queste ultime, per quanto sbagliate, non è detto che ci siano i difetti del capitalismo al massimo livello; entrambe sono sbagliate, ma la categoria ‘dittatura’ è un calderone in cui si fanno rientrare situazioni differenti sotto molti altri punti di vista.

Batrakos

Night: ovvio che nel mio discorso sulle dittature mi riferivo essenzialmente a dittature politiche, non all’islam, questo vorrei specificarlo anche per evitare incomprensioni con altri.
L’islam è una religione, solitamente molto limitante sulle libertà individuali e civili, e a livello economico si trovano all’interno dell’islam concezioni diversissime, da quelle più filocapitaliste a quelle antioccidentali tout court.
E’ vero che -fatte le debite eccezioni- l’islam sia la religione più diffusa nei paesi più poveri e negli strati più poveri dei paesi melting pot, almeno così mi sembra, ma io non credo che sia l’islam la causa primaria di questa povertà (ad oggi lo è di più il debito estero e tutta la gestione del postcolonialismo che ha causato questo debito capestro quanto ingiusto, perpetrato dagli organismi economici dell’occidente democratico nei suoi esponenti più importanti), piuttosto la povertà che genera arrocamento verso le tradizioni contro un nemico che viene rigettato in toto in nome della umma, senza capire che il nemico non è la libertà politica dell’occidente quanto un suo modo di gestire economia e politica estera; in questo l’islam è molto allettante perchè è una religione con forte senso della comunità (ed altrettanta condanna verso chi non è della comunità), un forte revanscismo, e una sua concezione onnicomprensiva di tutta la società e che può far vagheggiare nostalgie di un inesistente passato ideale, arroccamento che spesso sta diffondendosi anche in occidente con forti discosi identitari e richiami alle tradizioni dell’antica cristianità, terreno di coltura eccezionale per folli terroristi come Breivik o politici fascisti come Borghezio o Calderoli.
Ricordiamoci sempre Atene: una grande democrazia la quale però si reggeva sulla schiavitù; questo per dire che è difficile e spesso improprio astrarre le categorie ‘dittatura’ e ‘democrazia’ dai processi storici ed economici concreti, altrimenti si sottovalutano le categorie economiche.
Certamente l’islam non è un modello per la sua concezione della donna e dei gay e delle libertà in generale (e infatti la Dichiarazione Islamica dei Diritti pone la sharia come prioritaria), anzi è un serio pericolo per le conquiste della modernità.

lucia

La forza dell’omeopatia è la forza del placebo… il cervello umano ha un grande potenziale

antoniadess

“Curare con metodi omeopatici è come curare con la stregoneria”:
non sono d’accordo, conosco persone che curano efficacemente _alcune_ patologie con l’omeopatia, dopo che avevano provato senza successo la medicina tradizionale; ci ho provato anch’io ma non ha funzionato, ergo: non bisogna generalizzare e spesso gli esiti della medicina sono soggettivi, neanche la medicina tradizionale è una scienza esatta (Cosmacini, LA MEDICINA NON E’ UNA SCIENZA. Breve storia delle sue scienze di base. Cortina 2008), benchè si serva di diverse scienze e della tecnologia per mettere a punto le terapie; naturalmente bisogna tener saldo il diritto a criticarla, ma senza demonizzarla o ridicolizzarla

Senjin

Antonia mai sentito parlare di EFFETTO PLACEBO? TUTTI gli studi scentifici rilevano che i preparati omeopatici (leggi acqua scossa) hanno lo stetto effetto dei preparati placebo.
L’omeopatia funziona benissimo per gli ipocondiraci e per i maniaci della pillola per tutto. Il fattore psicologico di riduzione dell’ansia può accorciare brevemente il decorso di malattie non gravi (raffreddori & co.) proprio come fà un placebo.
Quanto alla reazione individuale ai farmaci…. sono fattori scentificamente noti da un bel po’ principalmenti dovuti a immunodepressione, allergie, intolleranzi o danni pregressi.

Detto onestamente è difficile non ridicolizzare l’omeopatia. Non ha nessuna base scentifica, non ha mai dimostrato efficacia reale e genera un giro d’affari truffaldino non da poco. Acqua e palline di zucchero vendute a qualcosa come 8/9 € al grammo? Il tutto con giustificazioni ridicolamente superstizione some “la memoria dell’acqua” e la parola “quantistico” infilata a sproposito dappertutto. Quando poi i fedeli vengono messi davanti all’evidenza SCIENTIFICA tirano fuori il “gombloddo di big pharma contro i poveri onesti alternativi”…. perchè ovviamente le multinazionali omeopatiche sono solo povere “aziende familiari con 4000 dipendenti”.

Una parziale lista dei bei risultati dell’omeopatia
http://whatstheharm.net/homeopathy.html

antoniadess

EFFETTO PLACEBO: certo che ne ho sentito parlare, ma allora dovrebbe funzionare anche con la medicina ufficiale, infatti chi si rivolge all’omeopatia spesso lo fa dopo aver provato la prima senza esito, la così detta “ultima spiaggia”; la medicina è una disciplina empirica, ciò che conta è l’efficacia e non vedo perchè, se su qualcuno funziona, bisogna demonizzarla; ripeto, io non la pratico, ma dò credito a quelle persone che ne traggono beneficio; e se la medicina tradizionale non funziona su alcune patologie non per questo la demonizzo, la ricerca è sempre in fieri

Marcoz

@Antoniadess

L’effetto placebo è previsto anche per i farmaci tradizionali. Un’indagine di anni fa, per esempio, aveva rilevato quali potevano essere le diversità di risultato ottenute da uno stesso farmaco solo in base al fatto che il medico, prescrivendolo, dicesse “Questo le farà sicuro bene” piuttosto che “Proviamo questo e vediamo se funziona”.

L’omeopatia fa un discorso a sé, perché chi si affida ad essa è generalmente già sotto effetto placebo, per ragioni “alternative”, “naturali”, e… “misteriose” (vale molto il profilo del soggetto: le persone che conosco io e che usano prodotti omeopatici con “soddisfazione” hanno altre convinzioni che lasciano parecchio perplessi).

Giorgio Villella

Finalmente una volta che sono in dissenso da Antonietta. ;-))

Cosa vuol dire: “conosco persone che curano efficacemente _alcune_ patologie con l’omeopatia”? Che valore hanno le affermazioni di chi dice di essere miracolato? O che ha assitito a un prodigio? O che e’ guarito da una malattia? O che qualche mago lo ha guarito dal malocchio? O che ha visto atterrarte un extraterrestre?

Io ho conosciuto nella mia lunga vita migliaia di persone che sono guarite senza nessuna cura da varie patologie; posso arguire che non curarsi e’ piu’ efficace che assumere farmaci?

Ho conosciuto persone che affermavano di aver conosciuto altre persone che si sono fatti estrarre un tumore da guaritori filippini che opervano a mani nude e che, senza rompere la pelle, estrevano il tumore. Peccato che ad una semplice analisi il “tumore” risultava essere frattaglie di pollo e che quando con una telecamera nascosta si riprendeva la “operazione”, si vedeva che le frattaglie scendevano dalla manica del “chirurgo”.

Peter Sellers, terrorizzato di doversi fare con urgenza una operazione al cuore, scappo’ nelle Filippine e si face operare dal miglior guaritore filippino: operazione riuscita, tumore estirpato; tornato guarito e pieno di entusiasmo a casa, mori’ dopo qualche settimana per problemi cardiaci. Chissa’ quanti ne aveva convinti in quelle settimane sulla superiorita’ dei guaritori rispetto ai medici; MAI fidarsi acriticamente delle testimonianze dei pazienti delle cure alternative o dei miracolati dalle varie religioni. Il metodo scientifico non si fida di chiacchere e dicerie, ma sta ai fatti, alle verifiche sperimentali, ai lavori di verifica ripetuti centinaia o migliaia di volte; attualmente non c’e’ niente di piu’ sicuro.

Che la medicina fosse un tempo non una scienza, ma una “arte” empirica e poco affidabile, e’ un conto, ma che si creda ai nostri giorni che le evidenze scientifiche di una patologia e quelle della guarigione non siano attendibili e’ un altro; non per niente gli omeopati e altri ciarlatani rifiutano analisi scientifiche e il metodo stesso della verifica oggettiva. g

Giorgio Villella

No, Peter Sellers doveva essere operato con una certa urgenza per l’impianto di by-pass o valvole cardiache (non ricordo bene) che era una operazione cardiaca non troppo difficile, ma lui era terrorizzato. E’ andato nelle Filippine e il guaritore ha detto che poteva risolvere il caso a mani nude e senza tagli: gli avra’ detto che i medici, al servizio delle multinazionali che producono le valvole, si erano sbagliati e che quello che aveva era un tumore, facilissimo da asportare da lui. ;-(
Chissa’ quanti in precedenza gli avevano magnificato le virtu’ dei guaritori filippini; probabilmente piu’ di quelli che hanno detto a Antonietta che l’omeopatia e’ efficacissima; in certre patologie meglio delle medicine chimiche. g

Il Filosofo Bottiglione

la querela è un fatto gravissimo.
innanzitutto si tratta di un attacco alle opinioni.
aggravato dal fatto che è un potente che attacca uno più debole
(soprattutto in questo senso l’esistenza del reato di diffamazione è un bel limite alla libertà)

poi il fatto che questi della Boiron se la prendono così dà il segno degli interessacci che stanno dietro alla faccenda dell’omeopatia.

Rocco

L’omeopatia ha sempre fallito prove con il metodo del doppio cieco. Credere all’omeopatia è come credere ai medium: se si accetta per buono il metodo scientifico devono essere in grado di fornire prove adeguate.

alessandro pendesini

Ripeto cio’ che ho scritto ulteriormente sull’omeopatia:

Ci sono, purtroppo, molte persone che pensano potere guarire tumori, infezioni varie, malattie neurodegenerative, diabete etc. tramite l’omeopatia…. : PURA ILLUSIONE !!!
Le multinazionali farmaceutiche (e non solo) avide di denaro, sanno che l’uomo ignaro è particolarmente vulnerabile, e ne approfittano vendendo « farmaci » che non hanno nessun effetto positivo contro le malattie citate ; e inoltre responsabili di diffondere false simmetrie !, causa di pseudo-cure che possono essere, in molti casi, letali !
N.B. A questo punto sarebbe esagerato attribuire a questi responsabili (che qualifico di parassiti umani) l’epiteto di CRIMINALI ?
I ministri della sanità del mondo intero (Italia compresa) dovrebbero PROIBIRE la vendita di questi prodotti che, come sappiamo, non solo non vanno -nel migliore dei casi- oltre l’effetto placebo, ma che possono avverarsi addirittura (indirettamente) letali per certi ammalati !!

Ratio

In casi come il siero Bonifacio o il protocollo Di Bella credo che si tratti di un eccesso di fideismo ma non di criminalità.
Purtroppo il fideismo fa molti danni ma non si può proibire drasticamente perché si rischia di limitare le libertà individuali.
Se uno crede alle ostie, alle benedizioni, all’omeopatia, al malocchio e ai suoi antidoti deve esser libero di crederci.
L’informazione e la diffusione della cultura scientifica sono gli antidoti migliori a tutti i ciarlatani. da Ratzinger a Vanna Marchi.
E, comunque, qualche gonzo che si fa raggirare ci sarà sempre.

Southsun

Scusate, notizia di servizio al consumatore.

I prodotti Boiron costano 100 a Chamonix (F), mentre a Courmayeur (I) costano 200.

Un vaffa a tutta questa mafia e au revoir les copains.

Roberto Grendene

considerato che i rimedi omeopatici hanno costi bassissimi (ad esempio qualche ape macerata in alcool diluita in ettolitri di acqua), che le spese di ricerca sono praticamente nulle (si leggono e reinterpretano i testi di Hannemann), che i test di tossicità praticamente non servono (se non ci sono principi attivi che male vuoi che faccia un po’ d’acqua?), le cifre che le multinazionali dell’omeopatia chiedono per i loro prodotti sono astronomiche

serlvrer

Un recente studio ha dimostrato che i risultati ottenuti coi prodotti omeopatici non si discostano in percentuale da quelli delle persona curate con farmici che mirano risaputamente sull’effetto placebo.
Inoltre per vincere la querela la Boiron dovrebbe dimostrare che il blogger ha detto il falso, cioè dovrebbe dimostrare che l’omeopatia funziona.

PS lo volete sapere un ‘altro scandalo? il nostro Stato rimborsa pure alcune cure omeopatiche o ad essere detraibili nelle dichiarazione dei radditi mentre per esempio non lo sono i presidi sanitari come i cerotti e altri prodotti da banco.

ivabellini

esatto, in alcuni ospedali, come ad esempio a Milano ma in tantissime ASL della Toscana, si paga il ticket per la visita omeopatica o l agopuntura e sono in parte detraibili dalle tasse, comprese quelle fatte negli studi privati.

non ci sarà nessuna querela visto che i contenuti diffamanti sono stati rimossi.

kundalini444

opinioni????

che un medicinale abbia o no efficacia non deve essere un’opinione, ma un fatto scientificamente provato. Prodotti che non abbiano una efficacia DIMOSTRATA non devono essere, per legge, venduti come farmaci di nessun genere.

Ordunque, siccome credo i prodotti di questa ditta non abbiano un’efficacia dimostrata per poter essere chiamati “farmaci”, suppongo che vengano venduti sotto un’altra categoria, per cui è giusto che la gente venga informata che NON CURANO

Ego Sum

Infatti vengono venduti come ***rimedi*** (non farmaci) omeopatici, e non c’è bisogno di nessuna prescrizione medica.

Francesco

Dai toni intimidatori della lettera si capisce che si tratta di minaccie, la gentaglia usa la legge non per ottenere giustizia ma per ledere, se questa persona e’ convinta di quello che ha scritto non si deve lasciare intimidire.
Oppure dobbiamo arrivare considerare l’omeopatia alla stregua delle religioni che anche se nessuno puo’ dimostrare che sono vere se le offendi ti accusano di blasfemia?

andrea tirelli

non voglio disconocere l’importanza l’argomento e tantomeno il valore dei molti commenti che mi precedono ma…che c’azzecca questa notizia con le questioni di cui si dibatte solitamente in questo blog e che hanno ha che fare, direttamente o indirettamente, con tematiche teologiche e religiose?
la mia è solo curiosità, non certamente una lamentela 😉

andrea tirelli

magari prima digerisco e poi scrivo.
errata corrige: “…l’importanza DELL’argomento…” e “hanno A che fare”

jaro

Qui si parla di religioni. Di solito della cattolica perché è la più diffusa in Italia, ma bisogna parlare anche delle altre, no? Tipo l’Islam, il buddismo, l’induismo, l’omeopatia, l’ebraismo, il taoismo, lo scintoismo …

maxalber

Oltre al legame con la R di UAAR, ti posso dire che la fiducia nelle medicine alternative si può considerare una vera e propria FEDE.
Infatti, in evidente mancanza di prove, la sconfinata fiducia riposta in queste pratiche da parte dei “fedeli” è data proprio da episodi e aneddoti da parte dei “credenti” (i *miracoli* della fede) e dall’interpretazione esegetica “forzata” dei risultati delle ricerche scientifiche da parte dei sostenitori “medici” (i sacerdoti delle medicine alternative).

Il risultato finale è proprio una credenza di tipo religioso e la “CCAR” del farmaco omeopatico (la Boiron) si comporta proprio come la sua omologa cattolica: attaccando chi la critica e rifuggendo dal confronto serio.

Infine ricordo a chi ha qui sottolineato la sostanziale innocuità dei prodotti omeopatici 2 motivi per cui non concordo con tale affermazione:
1) spesso l’uso del farmaco omeopatico si accompagna alla sospensione di una terapia efficace.
2) sono stati segnalati casi di reazioni allergiche anche gravi a preparati omeopatici non troppo diluiti (quelli a diluizioni decimali anzichè centesimali) che sono alquanto diffusi.

denis (88)

L’articolo è in topic con il Razionalismo. L’omeopatia non ha basi scientifiche ma viene trattata da Stato e persone come se funzionasse, al pari di stregoneria, misticismo etc

Matteo

Memoria dell’acqua, si riaccende il dibattito sull’omeopatia
Il Dna emette e trasmette segnali elettromagnetici di bassa frequenza in soluzioni acquose altamente diluite
MILANO – Il Dna è in grado di emettere e di trasmettere segnali elettromagnetici di bassa frequenza in soluzioni acquose altamente diluite, le quali mantengono poi «memoria» delle caratteristiche del Dna stesso. Frequenze che in passato, nel corso di un esperimento, furono trasformate in suoni. La voce del Dna. Insomma, il Dna «comunica» all’acqua che memorizza e divulga il messaggio.
Fonte:
http://www.corriere.it/salute/11_luglio_24/acqua-omeopatia-pappagallo_943d1c4c-b61e-11e0-b43a-390fb6586130.shtml

Trotta Pasquale

L’omeopatia è la pratica per la quale somministrando acqua distillata si possa curare tutto… dal prurito la culo ad un tumore grosso come il culo di un elefante…
seocnod questa teoria servirebbe una infinitezima particella di ciò che si vuole curare diluita in un’immensità di acqua… Già di per se si capisce che è una stronzata pazzesca.
Aggiungeteci che dovrebbe curare in queste dosi:

NON BASTEREBBE DILUIRE UNA GOCCIA IN TUTTA L’ACQUA DELLA GALASSIA PER RAGGIUNGERE LA SOGLIA CHE LORO DICONO ESSERE CURATIVA.

Se ne deduce che quelle fialette sonouna truffa e che la dentro c’è SOLO FOTTUTISSIMA ACQUA.

Batrakos

Io metterei fuorilegge i prodotti omeopatici o, in subordine, imporrei alle ditte qualcosa del tipo:
QUESTO PRODOTTO NON HA ALCUN EFFETTO SCIENTIFICAMENTE VALIDO
da scrivere sul prodotto in modo chiaro e ben leggibile come succede per le sigarette, altro che far causa al blogger, il quale ha perfettamente ragione.

#Aldo#

Considerando che per qualcuno (per chi ha molte, molte risorse in soldoni) la legge è un po’ più uguale che per gli altri, rimuovere gli articoli è stato un atto di semplice realismo da parte del blogger, che probabilmente è uno dei miliardi di “signor nessuno” come noi. So benissimo che questo è ammettere la mafiosità di un intero sistema sociale, ma non vedo come si possa sostenere che la mia osservazione non è realistica.

Batrakos

—-‘mafiosità di un intero sistema sociale’—
…’Le dinamiche del capitalismo’ si diceva un tempo; e secondo me non è che si sbaglia di molto quando si pensa che spesso e volentieri nelle democrazie l’apparato giuridico è secondario al potere reale delle elites economiche.

Samuele

Sono l’autore del blog in questione… vorrei far notare che non ho affatto rimosso gli articoli, ma solo i riferimenti diretti all’azienda.
E proprio per questo rischio comunque la querela.

Altro che mafiosità del sistema sociale!

Grazie all’UAAR per il supporto!

#Aldo#

Non sono certo che il mio commento sia stato chiaro a sufficienza, per cui preciso che le mie parole intendono esprimere solidarietà a qualsiasi Davide si ritrovi ad affrontare il suo Golia (a mani nude, perché anche la semplice fionda costa troppo). Realisticamente occorre però ammettere che le probabilità che Davide ha di uscirne senza vistosi lividi sono piuttosto scarse, mentre non vedo possibilità di abbattere o anche solo di tenere a bada il bruto di turno.

dariok

non possono vincere alcuna causa
c’è un precedente celebre
http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=271834
Piero Angela assolto: omeopati KO. L’omeopatia non è una cura seria, ora si può dire
e sapevate dell’interesse di Hitler verso tale pratica? ordinò degli studi sull’omeopatia, ma questi (interrotti dall’avvento della guerra) ebbero risultati assolutamente negativi

#Aldo#

Penso sia lecito supporre che Piero Angela può avere accesso a un supporto legale che è precluso a un semplice blogger. La legge non è uguale per tutti.

ivabellini

sbagliato, Angela vinse perchè era sta fatta una causa per difendere non una persona o un azienda ma l omeopatia, cioè un entità astratta, come ad esempio l ortodonzia…la fisioterapia….sono delle medicine, delle metodiche non si possono offendere, quindi nel caso di quark è stata fatta una causa sciocca e controproducente.

Ego Sum

Ahhh… da buon agnostico finalmente posso dire che l’acqua di Lourdes cura!
Almeno è acqua termale che qualche limitato effetto terapeutico ce l’ha, quella dei rimedi omeopatici è solo acqua distillata.
W l’acqua di Lourdes!!! 😉

Sledge

Vi suggerisco di discutere dell’ argomento con vs. colleghi atei-agnostico (vedasi Mosconi) e professori e medici (scienziati) che scrivono articoli di cui ai link

http://www.salutemed.it/forum/viewtopic.php?topic=677&forum=4&12

http://www.naturalmail.it/archivi_nm.asp?ID=34&ID_rubri=6&cerca=immag&rub=Vivere%20meglio

http://www.naturalmail.it/rubriche_nm1.asp?ID=1&ID_rubri=1&cerca=immag&rub=Omeopatia

http://www.naturalmail.it/rubriche_nm.asp?ID=2&ID_rubri=1&rub=Omeopatia

maxalber

1) per quanto non abbia alcuna importanza, dove è scritto che Mosconi è ateo?
2) che cosa averebbe detto di nuovo rispetto a quanto già detto e ridetto?

maxalber

… mi è scappato l’invio prima del 3)

3) Se hai qualcosa da dire, perchè non la dici tu?
4) Un ateo non è immune dalla creduloneria. Certamente un credente ha già aperto almeno una volta la porta e là dove è entrata la religione può trovare spazio qualsiasi altra credenza. Fra cui l’omeopatia.

Se poi mi dici che credi anche nell’astrologia, negli ufo, nelle sedute spiritiche e così via, la cosa non mi sorprenderebbe affatto.

Commenti chiusi.