Archivi Giornalieri: mercoledì, settembre 14, 2011

In libreria: “Liberi di non credere” di Raffaele Carcano

Atei e credenti. Le due parti sono contrapposte soprattutto dalla cieca ideologia di chi combatte per salvaguardare i «princìpi fondatori della nostra patria». Ma chi sono davvero gli atei? In cosa credono? Raffaele Carcano, segretario dell’Uaar (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti), spiega perché la libertà di religione deve essere estesa alla libertà dalla religione. Perché atei e credenti possano rispettarsi e dialogare basta che facciano propri i princìpi laici. Recenti indagini mostrano come i credenti siano ormai in… Leggi tutto »

USA, studentessa modello espulsa da scuola cristiana perché lesbica

Rachel Aviles avrebbe iniziato l’ultimo anno del liceo alla The Master’s School, scuola cristiana del Connecticut, con la prospettiva di ottimi voti. Ha ricevuto invece un “invito” a ritirarsi in alternativa all’espulsione, dopo che la direzione ha interrogato lei e le sue compagne di classe sulle loro preferenze sessuali, scoprendo che Aviles è lesbica. L’indagine è avvenuta a seguito di una gita in cui per gioco le ragazze si chiamavano “mogliettina” e si tenevano per mano. La scuola ha rifiutato… Leggi tutto »

Biotestamento, DDL Calabrò arriva in Commissione sanità

Il disegno di legge “Disposizioni in materia di alleanza terapeutica, di consenso informato e di dichiarazioni anticipate di trattamento” è da oggi all’ordine del giorno della Commissione igiene e sanità del Senato, dopo le modifiche approvate alla Camera a luglio. Successivamente verranno fissate le audizioni e la discussione generale. Il relatore Calabrò (PDL) prevede un iter veloce visto che la maggioranza è compatta su questo tema; Belisario (IdV) annuncia un’opposizione senza sconti. Flavio Pietrobelli

Emilia-Romagna, matrimoni civili superano quelli religiosi

La newsletter ufficiale della regione Emilia-Romagna rende noto che i matrimoni, in calo nella totalità, mostrano un aumento netto di quelli civili rispetto a quelli religiosi (Istat 2009). Dati che confermano la tendenza del 2008: ora i matrimoni civili sono al 53,6%, dal 24,7% del 2000. Il rito civile è preferito tra i più giovani (sotto i 25) e i più maturi (sopra i 35-40) ed è preponderante (90%) quando uno dei coniugi è straniero. I secondi matrimoni (compresi quelli… Leggi tutto »