Archivi Giornalieri: domenica, settembre 18, 2011

Kentucky, amish contro triangoli riflettenti sui carri: “Troppo colorati per la nostra fede”

Un giudice del Kentucky ha disposto l’arresto di otto membri della comunità amish, i quali avevano avanzato remore religiose per non attenersi alla normativa sul traffico stradale. Lo riporta tra gli altri il Guardian. Costoro, appartenenti all’Old Order Swartzentruber (una setta interna agli amish), si erano infatti rifiutati nel 2008 di apporre i triangoli riflettenti dietro i loro tipici carretti e di pagare le multe per il mancato rispetto di questo obbligo. Secondo loro i triangoli hanno colori troppo accesi… Leggi tutto »

Iran, ayatollah Khamenei: “Paesi arabi in rivolta si attengano all’islam”

La guida suprema della Repubblica islamica dell’Iran, l’ayatollah Ali Khamenei, aprendo ieri la prima conferenza internazionale sul ‘Risveglio islamico’ ha lanciato un duro attacco all’Occidente. L’evento ha riunito circa 500 studiosi islamici da 80 Paesi. Il religioso, rivolgendosi agli astanti, ha attaccato i “regimini criminali come Gran Bretagna, Francia e Italia che si sono a lungo divisi i vostri Paesi per saccheggiarli”. Ha invitato in particolare i Paesi che vivono sommosse e rivoluzioni ad attenersi a principi islamici e a… Leggi tutto »

Belgio, vittime dei preti pedofili fanno causa alla Chiesa

In Belgio le associazioni che riuniscono le vittime dei preti pedofili hanno denunciato la Conferenza episcopale locale, nonché la Santa Sede, per aver coperto casi di violenza sessuale, scrive tra gli altri Rtbf.be. Una settantina di vittime (cui potrebbero aggiungersene altre decine) rappresentate dagli studi legali Van Steenbrugge, Van Acker & Mussche, avevano presentato già in luglio la querela presso il tribunale di Gand. L’intento è quello di chiedere risarcimenti e di dimostrare la responsabilità diretta delle gerarchie ecclesiastiche nella… Leggi tutto »

Roma, Mobilitazione laica

Si è svolta ieri la “mobilitazione laica” a Roma, con corteo da Porta Pia al ministero dell’economia (coincidentalmente situato in via XX settembre). Presenza vivace e partecipata dei Radicali e di varie altre associazioni e gruppi, tra cui l’Uaar ha avuto una parte importante. La manifestazione ha voluto chiedere la fine dei privilegi fiscali degli enti ecclesiastici e del finanziamento pubblico della CEI, in concomitanza con la marcia londinese: “For a secular Europe – No Vatican interference“.