Archivi Giornalieri: venerdì, settembre 30, 2011

On line i Rotoli del Mar Morto

Sono state diffuse alcuni giorni fa le versioni digitalizzate dei Rotoli del Mar Morto, disponibili sul sito The Digital Dead Sea Scrolls. Gli originali sono conservati nel Museo d’Israele a Gerusalemme. Valentino Salvatore

Ugento (LE): archiviato per mancata querela caso di don Rocca, accusato di abusi sessuali

Non sarà processato don Stefano Rocca, parroco di Ugento accusato di abusi sessuali. Non è infatti arrivata nei termini di legge la querela da parte delle quattro presunte vittime e quindi il pm Stefania Mininni ha archiviato il caso. Si ritiene che alcuni rapporti non fossero stati consenzienti, ma non si è potuto procedere d’ufficio. Lo stesso parroco avrebbe in parte ammesso i rapporti avvenuti in canonica e a suo dire sempre consenzienti secondo quanto scrive Repubblica. Accuse sugli approcci… Leggi tutto »

Rizzoli (Pdl) alla Camera: “Gli oroscopi non valgono più, colpa dei parti cesarei”

Il deputato Melania De Nichilo Rizzoli (Pdl), già nota per le dichiarazioni sulle condizioni di salute del presentatore Lamberto Sposini, intervenendo alla Camera mercoledì scorso ha affermato che “gli oroscopi non valgono più niente”. Questo perché “non si nasce quando si deve nascere, ma quando lo decide il medico”, soprattutto a causa del largo impiego del parto cesareo. “Uno non nasce sotto il quadro astrale che hanno scelto per lui le stelle”, ha dichiarato, “ma sotto quello scelto dal ginecologo”…. Leggi tutto »

L’Espresso: “I cattolici del dopo-Berlusconi, esercito bianco della nuova Dc”

Da segnalare l’analisi di Marco Damilano su L’Espresso dal titolo Ricomincio dalla tecnoDC, riguardante le prospettive della componente cattolica dopo le recenti dichiarazioni del card. Angelo Bagnasco. Si parla tra l’altro di un “esercito bianco” che non sarà un partito ma una rete di associazioni cattoliche e si propone di creare contatti negli “ambienti finanziari e imprenditoriali, laici e tecnocratici” sempre più critici verso il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. “Per le gerarchie ecclesiastiche lo scopo non è dare vita… Leggi tutto »

“Forse si chiude la breccia di Porta Pia”

Due giorni fa, in occasione dei festeggiamenti per la Festa di S. Michele Arcangelo, patrono del Corpo della Gendarmeria della Città del Vaticano, alla presenza di “numerose personalità civili e militari della Repubblica Italiana” (cfr. il sito della Santa Sede), il “Principe” Sforza Ruspoli ha restituito al Vaticano la bandiera degli zuavi che la sua famiglia ha custodito ininterrottamente dal 1870. Oggi il quotidiano Liberal ha pubblicato un articolo intitolato Dopo 141 anni forse si chiude la breccia di Porta… Leggi tutto »

CatholicVote Mobile, una nuova App per gli attivisti cattolici

Dopo Confession: A Roman Catholic App (cfr. Ultimissima del 10 febbraio), la società americana Little i Apps, che si autodefinisce “con una tendenza cattolica”, lancia CatholicVote Mobile, per iPhone e Android. L’applicazione permette agli attivisti cattolici di navigare tra le informazioni del sito CatholicVote.org e di ricevere gli Action Alert, gli inviti ad agire. Se poi si sceglie di far sentire la propria opinione al mondo politico, si può accedere alle informazioni per contattare i propri rappresentanti presso il Congresso… Leggi tutto »

Camera, passa legge Bitonci su Otto per Mille: “Quota dello Stato non per altre finalità”

Oltre all’odg riguardante l’Otto per Mille alla scuola pubblica, la Camera ha approvato ieri la proposta di legge presentata dal deputato Massimo Bitonci (Lega Nord). Con questa si punta a regolamentare la destinazione dell’Otto per Mille del gettito Irpef riservato allo Stato. Con 478 voti a favore e solo 3 astenuti, la Camera ha approvato un testo che dà più poteri al Parlamento nella definizione dei criteri e delle procedure per la ripartizione della quota destinata allo Stato, modificando l’art…. Leggi tutto »

Iran, mobilitazione internazionale contro condanna a morte per pastore ‘apostata’

Potrebbe essere graziato Yousef Nadarkhani, pastore cristiano condannato a morte in Iran con l’accusa di “apostasia” dall’islam. Negli ultimi giorni si era diffusa la notizia di una condanna per impiccagione ormai imminente, dopo che la Corte Suprema di Qom aveva rinviato il caso al tribunale di Rasht. La comunità internazionale si è mobilitata per salvare la vita a Nadarkhani, lanciando appelli al regime di Teheran per liberare il pastore. Valentino Salvatore