Archivi Giornalieri: martedì, ottobre 11, 2011

Nuova puntata di ‘Liberi di non credere’ su spiritualità e razionalità

E’ andata in onda domenica 9 ottobre l’ultima puntata del programma radio UAAR ‘Liberi di non credere‘, scaricabile e ascoltabile dal sito del circolo UAAR di Padova. In studio Marcello Rinaldi (coordinatore del circolo UAAR di Roma) e Thomas Fabbri (socio UAAR). Tema della puntata: “spiritualità e razionalità”. In collegamento telefonico il prof. Roberto Vacca, matematico e ingegnere, che racconta la sua partecipazione al recente convegno a Torino sulla spiritualità. A seguire una rubrica ironica dedicata al santo del giorno…. Leggi tutto »

Germania, cimitero ‘naturale’: verdi lo vogliono senza croci, contraria Cdu

L’Echo-online riporta la notizia che nel cimitero naturale di Traisa, nei pressi di Mühltal (Assia), dall’anno prossimo si potranno effettuare sepolture nel bosco. A tale scopo sono stati numerati 700 alberi presso i quali seppellire le urne. Da alcuni anni si è diffusa sempre più l’usanza di seppellire le urne in luoghi immersi nella natura. In una radura centrale dell’area scelta, sorgerà un luogo di preghiera, su cui verrà eretta una croce di quercia alta 3,50 metri e larga 2,20… Leggi tutto »

L’Aquila, indagine per truffa post-terremoto: mons. D’Ercole voleva chiedere danni al giornale ‘Il Centro’

Emergono altri colloqui telefonici tra il vescovo ausiliare de L’Aquila mons. Giovanni D’Ercole e altri sospettati per la truffa sui ‘fondi Giovanardi’ per la ricostruzione post-terremoto. Si parla di tentativi dell’entourage del prelato di silenziare il giornale Il Centro, che aveva messo in luce l’esistenza dell’indagine da parte della Procura. Mons. D’Ercole, preoccupato che “Rai e Vaticano” gli chiedessero “giustificazioni” e per i danni all’immagine, pensava di chiedere i danni al giornale. Si sarebbero cercati giornalisti compiacenti per avviare una… Leggi tutto »

USA, country club cancella incontro con Dawkins perché ateo

Il proprietario del Wyndgate Country Club nel Michigan ha cancellato un evento programmato nella struttura dopo aver visto Richard Dawkins intervistato da Bill O’Reilly per il suo nuovo libro The Magic of Reality. Un portavoce ha spiegato che non vuole “essere associato a individui come Dawkins o alle sue filosofie.” Potrebbe sembrare una questione privata, non fosse che il club è “aperto al pubblico” per eventi speciali e la legge locale proibisce esplicitamente che luoghi aperti al pubblico possano discriminare… Leggi tutto »

Mons. Mogavero: “Chiesa e mafia, ancora connivenze e omertà”

Intervistato su La Stampa, il vescovo di Mazzara del Vallo mons. Domenico Mogavero dice la sua sul rapporto tra Chiesa e malavita organizzata. Il prelato, postulatore per la causa di beatificazione di don Pino Puglisi, parroco ucciso dalla mafia, ammette: “nella Chiesa ci sono ancora omertà e connivenze con i mafiosi”. Alla mafia, afferma, “si è attribuito a lungo un compito di garante verso gli interessi di chi non poteva ricorrere ai poteri istituzionali”. Per questo “in piccolo comuni persino… Leggi tutto »

San Raffaele, richiesta di concordato e attese per piano di salvataggio

I legali del San Raffaele sono attesi domani presso il Tribunale fallimentare di Milano, dopo l’istanza presentata dalla Procura, scrive Il Sole 24 Ore. Le assemblee dei creditori delle banche che hanno dato la disponibilità per sostenere il San Raffaele (come Intesa SanPaolo e UniCredit), dovranno decidere se dare l’assenso al salvataggio. I debiti dell’ospedale di don Verzè ammontano a circa 957,8 milioni più altri 400 milioni di passività per i leasing. Il piano di salvataggio prevede la cessione alla… Leggi tutto »

Arabia, calciatore colombiano arrestato: “In canotta e con tatuaggio di Gesù”

E’ stato arrestato a Riyad, la capitale dell’Arabia Saudita, il calciatore di origine colombiana Juan Pablo Pino. L’attaccante della squadra saudita Al Nasr, riporta Repubblica, è stato fermato in un centro commerciale, mentre girava in canottiera esibendo i tatuaggi sulle braccia con il volto di Gesù e simboli cristiani. Alcune persone, indignate per l’abbigliamento di Pino e per i tatuaggi, avrebbero chiamato la polizia religiosa. Sulla base della sharia, in Arabia è vietato mostrare tatuaggi e sul caso in questione… Leggi tutto »