Archivi Giornalieri: giovedì, ottobre 13, 2011

Arabia, fatwa contro il calcio: notizia del 2005 o bufala?

Questi giorni è tornata alla ribalta la notizia di una fatwa contro il calcio emessa dal muftì saudita Abdullah Al-Najdi, ripresa da diversi organi di stampa e siti di informazione. Tale decreto religioso vieta in sostanza ai musulmani di giocare a pallone secondo le regole occidentali. Vietati tra le altre cose l’utilizzo dei termini inglesi del calcio, come ‘foul‘, ‘penalty kick‘, ‘corner kick‘, ‘goal‘, ‘out of bounds‘, l’uso delle linee per tracciare i limiti del campo, delle maglie che caratterizzano… Leggi tutto »

Usa, predicatore Camping: “Fine del mondo il 21 ottobre”

Sulla fine del mondo, dice la sua anche il predicatore californiano Harold Camping. Secondo il religioso, fondatore di Family Radio, la fine del mondo arriverà proprio il prossimo 21 ottobre. Secondo il predicatore, Gesù scenderà sulla Terra e gli ‘eletti’ saranno elevati in cielo, per poter vivere di nuovo sul pianeta una volta che questo sarà purificato dal male. Camping sostiene di aver fatto i calcoli sulla base dell’Apocalisse e fonda la sua previsione sui disastri naturali e gli sconvolgimenti… Leggi tutto »

In libreria ‘Il seme dell’intolleranza. Ebrei, eretici, selvaggi: Granada 1492’ di Adriano Prosperi

È uscito Il seme dell’intolleranza. Ebrei, eretici, selvaggi: Granada 1492 di Adriano Prosperi, per l’editore Laterza. Il libro, si legge nel lancio della casa editrice, tratta di “due decisioni di grande importanza storica” prese dai regnanti di Spagna Ferdinando d’Aragona e Isabella di Castiglia una volta conquistata Granada, ultimo baluardo islamico nella penisola iberica. Ovvero l’espulsione degli ebrei e la colonizzazione delle Americhe. “Fu grazie a quelle decisioni che l’età che si apriva e il mondo per la prima volta… Leggi tutto »

Svizzera, gli atei si presentano alle elezioni

Per la prima volta in Svizzera una lista di “senza religione” si presenta alle elezioni politiche che si terranno alla fine di ottobre. Si chiama konfessionslose.ch ed ha come valori “l’autodeterminazione, la libertà, l’uguaglianza davanti alla legge e l’etica laico-umanista”. Il capolista è il quarantaduenne Andreas Kyriacou, il quale intervistato da Reuters ha detto: “è venuto il tempo che i nostri politici riconoscano che ci sono diverse persone non religiose nel loro elettorato”. Luciano Vanciu

Danimarca, stato e chiesa celebreranno matrimoni gay

Il nuovo ministro danese per l’eguaglianza e gli affari ecclesiastici, Manu Sareen, ha annunciato che chiederà al governo di riconoscere alle coppie gay gli stessi diritti matrimoniali delle coppie eterosessuali. Di conseguenza la chiesa di stato luterana farà lo stesso, essendo costituzionalmente “chiesa del popolo danese”. Non è una decisione improvvisata: una commissione ha valutato a lungo gli aspetti politici e religiosi prima di dare il via libera. Flavio Pietrobelli

Udine, istituito registro dei testamenti biologici

Grazie a un accordo tra Comune e Consiglio dei notai di Udine, è nato un registro per la raccolta delle dichiarazioni anticipate di volontà sui trattamenti di natura medica. La convenzione durerà tre anni e i cittadini potranno recarsi in comune ogni lunedì e depositare le proprie decisioni, utilizzando un modulo apposito. Il presidente del consiglio notarile Giancarlo Suitner ha precisato “non accetteremo dichiarazioni in contrasto con norme esplicite di legge, come staccare la spina.” Flavio Pietrobelli

Tanto rumore per nulla

Marco Accorti* Ormai abbiamo imparato che il bailamme mediatico ha il fiato corto e basta lasciar depositare il polverone sollevato dal clamore per rendersi conto della poca sostanza che l’ha alimentato e dell’inconsistente volontà di dare un seguito concreto. Non ha fatto eccezione la chiamata in causa della CCAR (chiesa cattolica apostolica romana) per contribuire ad affrontare la gravità della situazione economica e finanziaria del paese. A fronte del gravame che va a ricadere sui soliti cittadini – gli eterni… Leggi tutto »