Il papa: “cristiani non devono diventare lupi”

Nel corso dell’omelia tenuta durante l’odierna udienza generale, Benedetto XVI ha ricordato san Govanni Crisostomo che sosteneva che, “finché saremo agnelli, vinceremo e, anche se saremo circondati da numerosi lupi, riusciremo a superarli. Ma se diventeremo lupi, saremo sconfitti, perché saremo privi dell’aiuto del pastore”. E ha commentato tale passaggio ricordando che “i cristiani non devono mai cedere alla tentazione di diventare lupi tra i lupi; non è con il potere, con la forza, con la violenza che il regno di pace di Cristo si estende, ma con il dono di sé, con l’amore portato all’estremo, anche verso i nemici”.

Raffaele Carcano

Archiviato in: Generale, Notizie

77 commenti

Kaworu

il pastore gli agnelli se li mangia con le patate, oppure li alleva e poi li tosa o munge…

Laverdure

@kaworu
Continui a dimenticare l’ulteriore utilizzo che ne fa come “mezzo di intrattenimento” ,e che unito a quanto hai citato tu costringe ad ammettere che la metafora millenaria scelta dalla Chiesa non poteva essere piu’ azzeccata.

Kaworu

non voglio generalizzare quel che fanno alcuni pastori 😉

quel che ho scritto invece lo fan tutti. altrimenti farebbero altro.

tipo elicicoltura.

mirko

BRAVO STRAQUOTO il paragone Agnello pastore mi fa venire i brividi!
Sarebbe stato meglio fosse stato allievo maestro di vita, ma oggi avremmo un altro cristinaesimo! Sob!

FSMosconi

Ha dimenticato innocenti come colombe ma furbi come serpi…

Roberto Grendene

“perché saremo privi dell’aiuto del pastore”

quindi la motivazione delle azioni dovrebbero essere basate sul proprio tornaconto: compiacere il pastore, farselo amico per arrivare in paradiso

Diocleziano

Tradotto è: ”Perché fare il lavoro sporco in prima persona (il lupo) quando c’è il pastore (lo stato italiano) che ci serve abbondantemente; la troja vaticana può stare comoda e ingrassare nel suo ricco porcile, senza rischiare un’unghia”.

Antonio72

Il pastore è da intendersi come insegnamento cristiano, esplicitato nell’ultima frase del Papa.

RobertoV

No, insegnamento esclusivamente cattolico, non genericamente cristiano. Solo i cattolici hanno un papa.

ANCIA LIBERA

quellid della CCAR sono lupi tra i lupi, iene tra le ienee sciacalli tra gli sciacalli !

Rothko61

Scusa ANCIA LIBERA. Sarà l’ora tarda ma ho letto uaar anziché ccar… Ho confuso la nutella con la cacc…. 😉

god afternun

“con l’amore portato all’estremo”

(traduzione: fetish catholicism )

🙂

cyberego

“Superior stabat lupus, longeque inferior agnus…”
Se identificate l’agnello con certi personaggi:
BEH AVETE SBAGLIATO STORIA!

Agnostico 无关

Belle parole…..ma nel concreto come si traduce?
La Chiesa dimostri di essere “agnello” e cambi atteggiamento sugli omosessuali ad esempio….

god afternun

Facciano e dicano le idiozie che vogliono basta che si stacchino dallo Stato. Per colpa loro siamo immersi nell’ignoranza più buia.

statolaico

Restate pure agnelli che noi qua apriamo un locale kebab 🙂

god afternun

Il pastore che guida a bastonate il loro ovini. Ahahaha !!!

god afternun

“con l’amore portato all’estremo, anche verso i nemici”.

Preferisco la violenza al vostro “ammmmmmmore”

Alfonso

“Se vi sono due poli davvero opposti sono i il cristianesimo e il cattolicesimo, un cattolico non può essere un cristiano!” “La chiesa cattolica è uno schiaffo al cristianesimo”.
Guarda il video di Carmelo Bene

Marco

E voi sareste i razionalisti?
Insomma: ogni parola che esce dalla bocca del Papa voi siste lì a criticarla a prescindere dal contenuto.
Cosa doveva dire? W la guerra? W l’odio?
Quando criticate per partito preso (cosa che accade spesso) e senza argomentazoni, siete ridicoli.

Kaworu

quindi immagino che anche fare quel che fai tu (postare criticando per partito preso e senza argomentazioni) sia ridicolo e ti qualifichi come ridicolo.

FSMosconi

Ti rigiro le tue stesse parole:

Insomma: ogni parola che esce dalla bocca del Papa tu sei lì a lodarla a prescindere dal contenuto.
Cosa doveva dire? W la guerra? W l’odio?
Quando lo difendi per partito preso (cosa che accade spesso) e senza argomentazoni, sei ridicolo.

firestarter

voi chi? quale c e’ la pertinenza della tua prima frase? e’ per caso una frase che lascia trasparire i tuoi complessi di inferiorita’ derivanti dalla percezione di credere a concetti scemi che possono essere riconciliati con la parte razionale della tua vita solo attraverso ben noti meccanismi di dissonanza cognitiva?

comunque se non hai capito quello che volevo dire te lo riassumo: torna a spegnere candele che di meglio non pui fare.

Marco

Veramente di argomentazioni cerco sempe di fornirne. Forse sei tu che non le hai lette (o non vuoi leggerle).

Kaworu

io ci vedo un piagnucolio, ma magari sbaglio (sorvolando il fatto che nel 90% dei casi, fai il tuo intervento a bomba e sparisci ignorando qualsiasi domanda)

FSMosconi

@Marco

Sarà, ma come Kaworu neppur’io vedo la loro difesa quando queste vengono contestate…

Nathan

Beh, spesso le prediche sono anche belle, ma resta sempre il problema del pulpito, piuttosto screditato. Per motivi di propaganda ( in una azienda parlerebbero di necessario rafforzamento del brand) ogni tanto rinfrescano gli insegnamenti di un rabbi ebreo, tal Joshua ben Joseph, di problematica storicità, ma i cui racconti biografici, sparsi in alcuni antichi testi, hanno avuto gran successo da secoli. Pero poi si vede che la maggior parte delle cose che fanno e che dicono, sono ben diverse, quando non opposte, a quelle attribuite dai suddetti antichi testi , detti Vangeli, al suddetto presunto fondatore.
per esempio nei giorni scorsi il Vaticano è uscito con un documento contro la speculazione finanziaria mondiale, per un controllo e una opportuna tassazione (la fatidica Tobin tax) delle transazioni. Come si fa a non essere d’accordo? Come si fa pero a dimenticarsi della esistenza di un certo IOR, e delle brutte storiacce di finanzieri cattolici non morti nel loro letto coi conforti sacramentali?

Antonio72

E allora, con questo cosa vorresti dire?
Che tutti i cattolici sono finanzieri disonesti ed arrivisti?
E’ come dire che tutti gli atei sono comunisti mangiabambini.
Inoltre per seguire gli insegnamenti di Cristo non è richiesta l’apertura del conto corrente allo IOR.

Antonio72

E’ vero che non tutti i cristiani sono cattolici, ma è altrettanto vero che tutti i cattolici devono essere necessariamente cristiani.

Southsun

@ Antonio72.

Ma lo IOR richiede il certificato di battesimo cattolico BEN PRIMA di quello antimafia.

Antonio72

E allora?
Affermare che tutti i correntisti dello IOR siano mafiosi e disonesti è come dire che tutti i correntisti della Banca Popolare di Lodi erano i furbetti del quartierino.

firestarter

Antonio,

mi sembri duro (sembri? ahahahahah): secondo te e’ credibile quel documento se scritto dalla associazione che possiede e gestisce lo IOR?

Nathan

@Antonio72
Ci mancherebbe altro! Comunque confondi i correntisti con Fiorani, che, tra l’altro era sempre circondato da tonache. Tutti gli scandali finanziari del potere berlusco hanno associato puzzo di sacrestie, eminenze, conti IOR. Solo un anno fa sono finiti sotto inchiesta per riciclaggio per milioni.Certo che la gestione dello IOR è piuttosto incompatibile con i principi evangelici. Tutti sappiamo che l’alta finanza non è attività per anime belle o idealisti, e in quegli ambienti il più pulito ha la rogna, cattolico, protestante, ebreo o musulmano che sia, come stanno urlando gli indignados in tutto il mondo, ma lo IOR ha raccolto il peggio: riciclaggio di denaro sporco, rapporti con la mafia, la banda della Magliana (Renatino sepolto a S. Apollinare è una invenzione laicista o cosa c’è sotto?) etc etc.

diego

se diceva W la guerra e W l’odio sarebbe stato di una corretta coerenza.

Laverdure

@Marco
Io critico il fatto che la non violenza ad ogni costo e l'”amore verso i nemici” vengano
predicati dal rappreserntante di un istituzione che per quasi 2000 anni si e’ abbondantemente servita per i suoi scopi della guerra,della pena di morte e della tortura.
E che giustifica questa incoerenza con “errori” mantenendo contemporaneamente la pretesa della propria infallibilita per “illuminazione divina”.
Non e’ una grande dimostrazione di rispetto per l’intelligenza altrui,ti pare ?
Come non lo e’ paragonare il prossimo ad una pecora,animale,nel caso non l’abbiate notato,non solo docile ma anche moilto stupido e scarsamente dotato per la sopravvivenza senza,guarda caso,il continuo intervento del pastore.

mirko

Rifletti, una relgione che invece di elevarti a uno stato superiore che ti spinge a migliorare e a fare i conti con te stesso, ti invita a massificarti a “belare” sperando che un ipotetico quanto nebuloso “pastore” ti guidi verso la luce, pastore che delaga altri “cani pastori” a guidarti inconsapevole verso il tuo destino infinito!

Questo dice il Papa in totale coerenza con il suo magistero.

Ma ti sembra una interpetazione corretta del Vangelo?

Estnedere la parabola del buon pastore all’infinito giustificando di fatto la idolatria dell’incoscenza ti sembra una cosa positiva?

Non pensi che Gesù da buoni cristiani dovrebbe essere visto come guida e maestro di vita? Per prendere coscienza di noi e per elevarci con lui su un livello superiore di consapevolezza?

Rileggi bene il Vangelo deprogrammandoti il cervello dai decenni di cattolicesimo indotto e ti meraviglireai come un fanciullo!

PS mi scuso con voi del UAAR ma comunuque rimango un stimatore profondo del Vangelo e lo dico apertamente, non vorrei offendere quì nessuno per questo mio modo schietto di parlare di Gesù.

ErnestoBabbo

Non vi sembra “nella vecchia fattoria ia ia oooh” c’è l’agnello, il lupo, il maiale, il vitello… quando cominceremo a lasciarlo parlare e a considerare le sue frasi per quello che sono, ovvero dei vaneggiamenti, quindi senza nessun peso, allora il mondo sarà migliore.

Diocleziano

”…non è con il potere, con la forza, con la violenza che il regno di pace di cristo si estende, ma con il dono di sé, con l’amore portato all’estremo, anche verso i nemici…”

Esempio da manuale di cosa vuol dire ”mentire sapendo di mentire”.

dario colombera

Basta che rimangano ignoranti delle leggi della vita, privi di qualsiasi etica, ipocriti, segaioli e caritatevoli, tanto da dare ai poveri il due per cento del proprio superfluo.

Otto Permille

In effetti nessuno è disposto ad aiutare il lupo, mentre tutti accorrono a difendere le pecore attaccate da lupo. Per gli umani la cosa è più complicata perché a quanto pare vige la legge contraria. Tutto accorrono in soccorso del più forte e del più ricco perché pensano di trarne dei vantaggi. Altrimenti non si spiegano le ragione per cui 13 milioni di persona abbiano votato un elemento politicamente dannoso e deleterio come il Berlusca, se non perché abbagliati dalla sua ricchezza, a cui idealmente credevano di attingere votandolo, quasi sperando una ideale sostanziosa ricompensa in danaro.

Halftrack

“finché saremo agnelli, vinceremo e, anche se saremo circondati da numerosi lupi, riusciremo a superarli.”
Di sicuro vinceranno: i cristiani protestanti (o sette derivanti dal protestantesimo) rappresentano la maggioranza in America così in Russia i cristiani ortodossi; queste sono le due nazioni con i più grandi arsenali di armi atomiche e potrebbero eliminare qualsiasi forma di vita esistente sulla terra.
E questi sarebbero gli agnelli?
Del resto il loro motto è: “In questo segno vincerai!” non è “In questo segno cercherai di andare d’accordo con gli altri”. E si propongono come portatori di pace!

Antonio72

Dimentichi l’URSS …che di certo non era cristiana, né cattolica né ortodossa né altro.
Dopo la caduta del muro nel 1989 ormai i giochi erano fatti, e tutto il gigantesco armamentario nucleare presente all’appello.

PS
Chiedi a Odifreddi che da quelle parti pare abbia avuto dei problemini..

Southsun

Pensa tu se al Vaticano avessero lasciato esercito e potere temporale.

Con tutte le armi e gli strumenti di tortura che s’inventarono ed USARONO nel Medioevo, immagina cosa avrebbero fatto se avessero avuto a disposizione la tecnologia militare moderna e la forza per usarla.

Brrr…

Antonio72

Ma ora quelle armi al limite sono nei musei Vaticani.
Gli uomini si sono massacrati tra loro da molto prima della comparsa di qualsiasi potere temporale.
Il classico ragionamento anacronistico che varrebbe anche per gli spartani, gli egiziani, i romani, i persiani, i maori neozelandesi, le popolazioni barbariche, ecc…

spapicchio

No, il cattolicesimo romano ha nutrito e sostenuto tutti i fascismi i comunismi ed i nazismi; e anche Pol Pot, Stalin, Hitler, Salazar, e tutti peggiori dittatori sono stati educati dalla chiesa cattolica (e/o ortodossa).

Per fortuna hanno “vinto” i cristiani.

Non è anacronismo, sono fatti reali ed oggettivi.

(L’URSS era prevalentemente ortodossa mi pare).

massi

“Finché saremo agnelli vinceremo, e anche se saremo circondati da numerosi lupi riusciremo a superarli” (parola di lupo).

Risposta:

“Tutto al mondo può essere perdonato, tranne la dabbenaggine” (parola di orsacchiotto).

spapicchio

Il papa: “cristiani non devono diventare lupi” confonde cristiani con cattolici: quello di essere dei lupi travestiti da agnelli è un problema dei cattolici, non dei cristiani.

Viene confuso il termine cattolico (romano) con cristiano (evangelico).

Federico Tonizzo

“I cristiani non devono diventare lupi”
Ok, inizi a dirlo ai preti pedofili, ai preti che circuiscono gli anziani soli per farsi intestare le eredità, al clero “intortato” con i politici per farsi dare finanziamenti… ecc… 👿

Certo che anche Ratzinger come “voltafrittatista” non ha perso il vizio…

Perchè?

Ma il pope non si è accorto che i lupi li ha con lui da un bel pezzo in vaticano?

Non solo, ma se conosce la storia della sua ccar, i lupi sono gli animali fondanti della sua Roma, prima imperiale e poi cattolica, e poi parla di essere un agnello?

No, lui è il peggior lupo, adesso magari è un pasrore tedesco un po’ anziano, ma anche ringrugnito, e per dirla con M.r Bean, quasi avesse un cactus fra le chiappe.

Francesco

Ratzinger: Ti e’ piaciute mien ultimen omilien?
Segretario personale: Molto commovente.
Ratzinger: Mi essere ispiraten a mio copricamen personalizaten.
Segretario personale; Al suo copricapo?
Ratzinger: Ja, cappucceten rossen.

Rothko61

A proposito di lupi e san giovanni crisostomo, perché il papa non ha ricordato le parole di questo illuminato dottore della chiesa, quando a proposito degli ebrei scrisse: “non sono meglio dei maiali e dei caproni”. E perché ha taciuto sulle strane idee che crisostomo aveva sulla schiavitù?

Perchè?

Veramente sono già dei lupi da circa 2000 anni a questa parte, famelici di gloria del loro dio, famelici delle ricchezze dell’Impero Romano, famelici del dominio sui popoli del mondo e famelici delle loro richchezze, famelici, come la lonza che sbarrò la strada a Dante Alighieri.

Il Vaticano era un colle alla fondazione di Roma, la lupa, dopo Romolo e Remo, produsse tanti famelici lupetti che un gorno sarebbero diventati lupi famelici vaticaliani e colonialisti.

I papi sono stati i lupi famelici più autorevoli e più spietati, davanti ad essi si inginocchiavano lupi secolari (pure essi famelici) cbiamati imperatori, Re, principi, dittatori e tiranni, presidenti democratici e segratori di partiti, i fedeli monopolizzati e marchiati con i sacramenti (di cui alcuni finalmente si sono decisi ad uscire dal gregge).

Ma dal colle Vaticano alcuni lupi vedevano il proprio futuro nella CCAR e scesero dal colle per dominare il nondo, prima terrorizzandolo circa la dannazione per chi non credeva e illudendolo circa la salvezza finale; oggi i lupi forse hanno perso quell’antico pelo ma non il vizio, quello è connaturato al cristianesimo dapprima giudaico e poi imperiale.

Papa BXVI effettivamente è un pastore tedesco bavarese, ma con un dna da lupo, il primo famelico tra tutti quelli del suo gregge (lui deve dare l’esempio); quando ulula alla Luna inneggia alla santa crociata contro l’ateismo, il secolarismo e il relativismo, e quando abbaia dice stronzate già essicate da millenni di retorica cattolica logorroide, mai come oggi anacronistica e stucchevole.

Poi ci sono i lupi di CL che in fatto di finanza se ne intendono e, ovviamente non dimentichiamo che la CCAR (l’Opus Dei) si è prenotata un posto nel consesso degli Illuminati di Bilderberg (NWO) invitandoli a mettere una specie di Tobin tax sulle transazioni internazionali e invitandoli a costoiruire un organismo autorevole sulle stesse transazioni, ma mi domando quale lupo famelico il pastore tedesco bavarese ha proposto per quell’autorevole transazione.

Nessuno nega che sta per essere presentata al pubblico la Moneta Mondiale e posso immaginare il vaticano chi ha proposto di mettere accanto al terzo occhio massonico, non certo Marcinkus, lupo famelico per eccellenza al tempo di G.P.II, magari proprio il fondatore dell’Opus Dei o in ultima analisi Giuda Iscariota, il primo IOR della compagnia di Gesù.

bruno gualerzi

Temo che serva a poco continuare ad evidenziare le contraddizioni della ccar, che si possono tranquillamente riassumere nel solito “fate quel che dico e non quel che faccio”. La chiesa vive, e sopravvive, da sempre su questa contraddizione, su questo imbroglio: può sbagliare (si sà, gli uomini sono peccatori…), ma lei, solo lei, sa – e ce lo dice sempre nelle sue prediche – cosa occorre fare per non sbagliare. E finchè il gregge (a proposito di lupi e di agnelli) seguirà il buon pastore… il quale per tenerlo unito ha bisogo dei cani (ior, cl, opus dei e via azzannando), siamo realisti!… la buona novella continuerà ad essere recitata a consolazione delle pecorelle. “State buoni, e vedrete poi come sarete ricompensati!” Poi.

Giorgio Pozzo

Quindi, il messaggio è “voi fate le pecore, che a fare i cani ci pensiamo noi”.

Andrea65

E’ davvero ridicolo che colui che è alla guida di uno dei peggiori nemici dell’umanità se ne esca con frasi come quelle.
La chiesa cattolica si è macchiata dei peggiori crimini che l’umanità abbia mai conosciuto (crociate, inquisizione, favoreggiamento di tutte le dittature di stampo fascista, pedofilia, IOR e quello che ci gira intorno, e chi più ne ha più ne metta) e questo viene fuori con queste enormi menzogne.

Ciao a tutti

pino ripepi

“Non crediate io sia venuto a portare la pace sulla terra; non sono venuto a portare la pace, ma la spada. Sono venuto a separare l’uomo da suo padre, la figlia da sua madre, la nuora da sua suocera; sì, nemici dell’uomo saranno quelli di casa sua (matteo 10, 34-36)”.

“Sono venuto a gettare fuoco sulla terra, e vorrei davvero che fosse già acceso! Ho un battesimo da ricevere e grande è la mia angoscia finché non l’avrò ricevuto. Pensate che io sia venuto a portare la pace tra gli uomini? No, ve lo assicuro, ma la divisione.
D’ora in poi, se in una famiglia vi sono cinque persone, si divideranno tre contro due e due contro tre. Si divideranno

il padre contro il figlio
e il figlio contro il padre,
la madre contro la figlia
e la figlia contro la madre,
la suocera contro la nuora
e la nuora contro la suocera (luca12,49-53)”. .

marco.g

Pensavo avesse detto: “i cristiani non devono diventare Lupi”.

ser joe

…I cristiani non devono mai cedere alla tentazione di diventare lupi tra i lupi…
Infatti cristiani come loro sono avvoltoi. Ha solo sbagliato animale.
… Non è con il potere, con la forza, con la violenza che il regno di pace di cristo si estende..
Infatti loro il potere l’hanno ottenuto con la pace. Si, con la pace di quanti sono morti per le violenze subite in nome di cristo, la madonna, dio e tutti i santi.

Commenti chiusi.