Archivi Giornalieri: giovedì, ottobre 27, 2011

Il papa attacca l’ateismo, l’UAAR replica: “la sua è cattiva coscienza”

Doveva essere una giornata di riflessione e di dialogo: ma Benedetto XVI, che pure vi aveva invitato quattro non credenti, ha trasformato il meeting di Assisi nellʼennesimo attacco agli atei. “L’assenza di Dio”, ha sostenuto il pontefice, sarebbe causa di violenza e persino dei campi di concentramento, perché la negazione del divino “corrompe lʼuomo, lo priva di misure, gli fa perdere lʼumanità”. Per contro, lʼuso della violenza in nome della religione sarebbe soltanto “un utilizzo abusivo della fede cristiana”. “Non… Leggi tutto »

Benedetto XVI ad Assisi attacca gli atei e ‘corteggia’ gli agnostici

Il papa è giunto oggi ad Assisi per un incontro interreligioso e un pellegrinaggio di preghiera, con un Frecciargento messo a disposizione di Trenitalia. Presenti, nel contesto del ‘Cortile dei Gentili’, anche alcuni non credenti. Nonostante l’invito al dialogo rivolto ad essi, non ha mancato di attaccarli nel suo discorso presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli. Benedetto XVI ha distinto “due differenti tipologie di nuove forme di violenza”, “diametralmente opposte”. E ha fatto un breve accenno alla prima:… Leggi tutto »

Yemen, proteste contro Saleh, donne bruciano veli

Centinaia di donne hanno manifestato ieri a Sana’a, nello Yemen, dopo che nella notte precedente gli scontri tra lealisti e dimostranti avevano provocato la morte di 25 persone. Le donne, per protesta, si sono levate il velo, l’hanno cosparso d’olio e gli hanno dato fuoco. Secondo quanto scrive la BBC, il gesto di bruciare il velo, nel simbolismo beduino, rappresenta una richiesta di appello agli uomini della tribù, in questo caso per far cessare gli attacchi contro i dimostranti. Raffaele… Leggi tutto »

Aumentano gli immigrati di fede cristiana

Secondo il Dossier Caritas-Migrantes, presentato oggi, gli immigrati presenti in Italia di religione cristiana sono il 53,9%. Il loro numero è in aumento, sostiene il dossier, soprattutto grazie a nuovi arrivi di fede protestante o ortodossa. Gli immigrati atei o non religiosi, riporta l’agenzia ASCA, sono il 4,3%, “in prevalenza provenienti dall’Europa e dall’Asia (dalla Cina in prevalenza)”. Raffaele Carcano

Brasile, corte d’appello pro matrimonio omosessuale

Dopo il riconoscimento delle coppie omosessuali da parte della Corte suprema, che le ha equiparate a quelle sposate (cfr. Ultimissima del 9 maggio), ora, scrive il Washington Post, la più importante corte d’appello del Brasile ha stabilito che due donne possono legalmente sposarsi. Si attende ora il pronunciamento della stessa Corte suprema. In America Latina, il matrimonio omosessuale è già legge in Argentina e a Città del Messico. Raffaele Carcano

Pisa, a gennaio sala del commiato laico

A Pisa sarà attivato nel gennaio prossimo il nuovo impianto per la cremazione, mentre l’edificio che conteneva il vecchio forno ospiterà la sala del commiato per i funerali civili, chiesta principalmente dal circolo UAAR di Pisa tramite una campagna di sensibilizzazione e una raccolta firme che ha prodotto 600 adesioni. Flavio Pietrobelli

Firenze, mons. Betori: “Pretesa di autosufficienza genera aridità e mancanza di amore”

Durante l’omelia di ieri per il terzo anniversario del suo insediamento, l’arcivescovo di Firenze mons. Giuseppe Betori ha criticato la “pretesa di autosufficienza” rispetto a Dio. La missione della Chiesa, ovvero “aiutare l’umanità a scoprirsi amata da Dio”, è un “compito non facile nel nostro tempo”. Un periodo, secondo il prelato, in cui domina un “diffuso atteggiamento di autosufficienza e autodeterminazione che mal si accorda con la presenza di un Altro, così potente e così esigente, al punto che il… Leggi tutto »

Gran Bretagna, Camera dei Lord boccia proposta per rendere preghiera nelle scuole facoltativa

La National Secular Society segnala la recente bocciatura da parte dei Pari della Camera dei Lord di una riforma che intendeva garantire la libertà di scelta e maggiore laicità nelle scuole. Nelle scuole di Inghilterra e Galles, sebbene finanziate con fondi pubblici, i bambini devono prendere parte ogni giorno ad una preghiera collettiva. Gli emendamenti che avrebbero permesso ai ragazzi di decidere se prendere parte o meno a queste attività sono stati presentati lord Avebury, socio onorario della NSS, ma… Leggi tutto »