Archivi Giornalieri: sabato, dicembre 3, 2011

Riccardi scrive al volontariato cattolico: “dare nuova forza alla sussidiarietà”

Il sito di Repubblica ha pubblicato la lettera che Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio e ministro alla cooperazione, ha inviato “al presidente e agli amici” del Focsiv, la più grande federazione italiana di associazioni cattoliche. Riccardi vi sostiene che “occorre riflettere seriamente su come rimodulare l’aiuto pubblico allo sviluppo del nostro Paese”, che giudica “stagnante”, e afferma che “solo in questo modo parole che si sono svuotate di significato (sussidiarietà, complementarietà, sistema-paese), ritroveranno la loro forza”. Il ministro… Leggi tutto »

San Raffaele, don Verzè: “contatti con ministri e Berlusconi per avere 30 milioni”

Dalle intercettazioni recentemente pubblicate, risalenti al 2005-2006, si apprende don Luigi Verzè non solo si sarebbe attivato con metodi ben poco ortodossi per riacquisire la disponibilità di terreni concessi per impianti sportivi, ma avrebbe chiesto aiuto direttamente a Silvio Berlusconi per ottenere sostanziosi fondi pubblici. Per finanziare progetti dell’ospedale San Raffaele, tramite una ‘corsia preferenziale’ rispetto agli altri Irccs, gli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, in lizza. Nota è d’altronde l’amicizia che ha legato negli anni don… Leggi tutto »

Il “Madoff cattolico” truffa nove milioni alle onlus

Bernardino Pasta, scrive Il Giornale, era chiamato “il «Madoff delle onlus» per i suoi legami con le organizzazioni del terzo settore dell’universo cattolico”. E’ stato arrestato per truffa, avendo sottratto nove milioni a due onlus, a cui aveva proposto obbligazioni Barclays, in realtà mai esistite. I fondi erano stati raccolti in occasione del terremoto che aveva colpito Haiti. Le due associazioni sono il VIS – Volontariato Internazionale per lo Sviluppo, “promosso dal Centro Nazionale Opere Salesiane”, e AGIRE – Agenzia… Leggi tutto »

Egitto, leader salafita attacca il Premio Nobel Mahfouz: “promuoveva l’ateismo”

Abdel-Moneim El-Shahat, leader del partito salafita, reduce dal buon esito elettorale (cfr. Ultimissima di ieri) ha violentemente attaccato in televisione lo scrittore Naguib Mahfouz. Secondo quanto riporta Ahram online Mahfouz, morto nel 2006, Premio Nobel per la letteratura nel 1988 (ancora oggi l’unico scrittore del mondo arabo ad averlo vinto) è stato accusato di aver scritto libri che incitavano “alla prostituzione, all’uso delle droghe, alla promiscuità sessuale, all’ateismo”. Le dichiarazioni hanno generato preoccupazione negli ambienti laici e intellettuali per le… Leggi tutto »

Convegno popolari europei, c’è anche ministro Esteri Terzi di Sant’Agata

Anche il neo-ministro degli Esteri Giulio Terzi di Sant’Agata ha partecipato al recente convegno sull’”internazionalismo democratico cristiano” organizzato presso l’Istituto Sturzo a Roma, assieme ad esponenti italiani ed esteri del popolarismo. Tra i nostrani, Pier Ferdinando Casini, Rocco Buttiglione, Luca Volontè. Anche Terzi si pronuncia per la difesa dei “valori della cristianità” e per una “dimensione etica della democrazia”, scrive Il Corriere della Sera. Rassicura “sull’impegno con cui il nostro governo combatterà le persecuzioni che subiscono i cristiani nel mondo”…. Leggi tutto »

San Raffaele, spuntano i 196 conti di Daccò

Proprio ieri don Luigi Verzè, patron della Fondazione Monte Tabor a capo dell’ospedale San Raffaele, con una lettera si proclamava Cristo in croce e si era assunto la responsabilità dello scandalo che investe il suo nosocomio. Ma l’affare dei fondi neri si allarga e Repubblica dà risalto agli ultimi sviluppi sulle indagini su Pierangelo Daccò, mediatore finanziario già arrestato per concorso in bancarotta. L’uomo non pagherebbe le tasse dal 2001 e ha la residenza a Londra. Ma a lui farebbero… Leggi tutto »

Don Verzè: “Sono come Cristo in croce, mi assumo tutta la responsabilità sul San Raffaele”

Don Luigi Verzè, dopo le polemiche di questi mesi intorno alla crisi dell’ospedale San Raffaele e alle inchieste che ne stanno coinvolgendo alcuni nomi (lui compreso), ha deciso di uscire allo scoperto, con una lettera. Il responsabile della Fondazione Monte Tabor si paragona a Gesù, “calunniato e condannato alla croce”. Non leggeva da tempo la stampa che lo riguarda, ma per salvaguardare l’immagine dei suoi collaboratori, racconta la sua versione. Un’apologia, in cui dice di aver trovato “il mondo assistenziale”… Leggi tutto »

Torino, cittadini e prete contro riapertura cinema a luci rosse

Nel quartiere di Crocetta sta per riaprire, dopo uno stop di anni, l’Alexandra, un cinema a luci rosse. Contrari alla riapertura, che potrerebbe degrado, un gruppo di cittadini attivatisi anche con una raccolta firme. E guidati dal parroco, don Mario Forandini. Secondo il prete, “il nostro sta diventando un quartiere a luci rosse”, con “club per omosessuali, un famoso locale di spogliarelli, circoli per scambi di coppie”. “La nostra non vuole essere una battaglia ideologica”, assicura, “ma le famiglie hanno… Leggi tutto »