Archivi Giornalieri: domenica, dicembre 4, 2011

New York, tassisti islamici bloccano traffico per pregare

Da anni i tassisti dell’Upper West Side, quartiere di New York, lasciano i taxi in doppia fila (anche tripla) per andare a pregare in una moschea nei dintorni. Gli abitanti della zona si lamentano, sostengono che venerdì scorso ben 311 taxi erano fermi bloccando la strada. La polizia non avrebbe mai fatto nulla, perché il problema era contenuto, ma negli ultimi tempi il fenomeno è esploso. Luciano Vanciu

Le associazioni per la pianificazione familiare: “aborto sicuro in tutte le strutture sanitarie”

Nel corso dell’annuale assemblea internazionale, svoltasi a Dakar, le associazioni impegnate sul tema della pianificazione familiare hanno adottato una dichiarazione in cui affermano che, nonostante gli impegni sosttoscritti con la Convenzione ONU per l’eliminazione di tutte le forme di discriminazione nei confronti delle donne (1979), nella Conferenza del Cairo (1994) e con i Millennium Development Goals (da conseguire, in teoria, entro il 2015), nonché in altre conferenze internazionali sulle donne, “ogni anno vengono praticati ventidue milioni di aborti insicuri, contribuendo… Leggi tutto »

Ricerca sulle staminali, la federazione umanista europea chiede che si fermino le pressioni cattoliche

L’Unione Europea ha avviato le consultazioni per la preparazione del prossimo programma quadro per il finanziamento della ricerca scientifica, e la Chiesa Cattolica non ha perso l’occasione per continuare la sua azione di lobbing. Era già successo con il settimo programma quadro, in cui fu vietata la ricerca sulle cellule staminali principalmente a causa delle pressioni della Chiesa. La Federazione umanista europea (di cui fa parte anche l’UAAR) è intervenuta nel dibattito chiedendo che il divieto alla ricerca sulle staminali… Leggi tutto »

Francia, ministro della gioventù: “non conosco alcun islamismo moderato”

La ministro della gioventù francese, Jeannette Bougrab, la cui famiglia è di origine algerina, è stata intervistata dal Parisien a proposito della cosiddetta “primavera araba” e dei successi elettorali dei partiti islamisti in Tunisia, Marocco ed Egitto. Secondo Bougrab, si tratta di un’ondata elettorale “inquietante”. Afferma di non conoscere “alcun islamismo moderato”: “l’uguaglianza non può avere una geometria variabile”, “lo Stato di diritto si misura soprattutto in rapporto ai diritti delle donne, e non accetto che una costituzione possa basarsi… Leggi tutto »

Pordenone, ente cattolico vende a privato villa destinata a orfanotrofio

Nel 1952 una anziana cattolica di Pordenone lasciò la sua villa situata in viale Grigoletti, e anche quasi tutto il suopatrimonio di soldi (diversi milioni dell’epoca), ad un ente acclesiastico denominato “Sacra Famiglia”, a condizione che questo facesse dell’immobile un orfanotrofio per ragazze: la struttura avrebbe anche dovuto portare il suo nome, e ogni mese una rappresentanza delle giovani ospiti avrebbe dovuto andare sulla sua tomba a pregare. Era quanto voleva Maria Antonia Delle Vedove quando decise di lasciare tutto… Leggi tutto »

Studio svizzero sulla pratica sportiva: avere una famiglia atea è un vantaggio

Uno studio condotto dalla Swiss Federal Institute of Technology, di cui dà notizia The Local, ha mostrato come la religione abbia un impatto sulla pratica sportiva. I ragazzi cresciuti in una famiglia atea hanno infatti rivelato maggiore forza, coordinazione e agilità. Risultati meno brillanti, nell’ordine, hanno invece ottenuto protestanti e cattolici. Disastrosi i musulmani, in special modo per le ragazze: la religione praticata in famiglia le instillirebbe infatti una sorta di riluttanza per attività che comportino la possibilità di contatti… Leggi tutto »

Perizia dichiara Breivik “schizofrenico paranoide”, ma lui non ci sta

Il terrorista Anders Behring Breivik, che lo scorso luglio uccise 77 persone in Norvegia proclamando di aver agito, da cristiano, contro l’espansione dell’islam e del multiculturalismo, è stato dichiarato insano di mente. Gli psichiatri incaricati dal tribunale che lo sta processando di stendere il rapporto, lungo più di 240 pagine, hanno concluso: schizofrenico e paranoico. Il rapporto sarà vagliato da una commissione medico-legale. Se la diagnosi fosse confermata, Breivik verrebbe internato a vita in un ospedale psichiatrico. Secondo il procuratore… Leggi tutto »

L’UAAR compie 25 anni

La data di nascita della nostra associazione è il 4 dicembre 1986 quando tre amici, Rodolfo Costa, Martino Rizzotti e Lorena Ziron, i primi due docenti presso l’Università di Padova, la terza insegnante nella scuola media, decisero di fondarne il comitato promotore; nella stessa occasione concordarono di affidare a Rizzotti il compito di coordinare l’impresa. […] L’iniziativa non fu il frutto di un colpo di testa: infatti essa era stata preceduta da vari scambi di opinioni nel corso dei quali… Leggi tutto »