Archivi Giornalieri: domenica, dicembre 11, 2011

Gb, si riapre discussione su eutanasia in seguito a suicidio assistito di nota produttrice

Geraldine McClelland, nota produttrice della Bbc, come Lucio Magri ha scelto il suicidio assistito in una clinica svizzera. Dopo la sua morte, avvenuta il sette dicembre, è stata diffusa la sua ultima lettera: nella quale, riporta Aduc Salute, ha scritto di non essere triste ma “arrabbiata, perché, per la codardia dei nostri politici” non le è stato permesso di morire in patria, e “nella mia casa”. La notizia ha rifoncolato le polemiche sulla mancata legalizzazione dell’eutanasia. Raffaele Carcano

Berna, tribunale conferma: gli atei continuino a pagare gli stipendi dei pastori

Una cittadina atea bernese, che nel 1991 formalizzò l’uscita dalla Chiesa evangelico-riformata del suo cantone, nel 2006 chiese che le sue imposte cantonali fossero ridotte dell’8 per mille, corrispondente alla quota che l’amministrazione cantonale preleva dalla cassa generale per pagare gli stipendi ai 445 pastori riformati. Il tribunale federale, facendosi forte anche di alcune sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo, le ha tuttavia dato torto: secondo quanto riporta il sito Bluewin, “il Canton Berna non viola in alcun modo… Leggi tutto »

Ravasi e l’ateismo

Il card. Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, ha dedicato anche l’articolo pubblicato oggi all’interno del suo spazio domenicale sul Sole 24 Ore al Cortile dei Gentili, soffermandosi in particolare sul senso di tale metafora. Nell’incipit ha tuttavia accennato anche ai non credenti che partecipano a tali incontri, riferendosi in particolare ad “alcune forme di ateismo di taglio popolare e aggressivo” al momento non invitate, affermando che “si sta pensando anche a una risposta a questa richiesta non… Leggi tutto »

Raid contro rom: lo stupro inventato per paura della famiglia

Tutti i giornali dedicano oggi ampio spazio all’incendio di un campo nomadi a Torino, divampato in seguito a un corteo di protesta indetto dopo la denuncia di una sedicenne, che aveva accusato due rom di averla stuprata. Solo in seguito si è saputo che la giovane si era inventata tutto per paura della famiglia: scrive Repubblica che “lo stupro è stato solo una scusa per nascondere un rapporto prima del matrimonio: la famiglia è ossessionata dalla verginità della ragazza, con… Leggi tutto »

Oria (BR): il campetto dei preti ha coperto la necropoli

Una antica necropoli, formata da almeno quindici tombe risalenti al IV e al III secolo avanti Cristo, è stata sepolta a Oria (BR), coperta da un campetto di calcio fatto costruire dalla diocesi. Il Comune non ha avuto nulla da obiettare, scrive Repubblica, ma la Soprintendenza dei Beni archeologici di Taranto invece sì, tanto da presentare un esposto alla procura di brindisi. La vicenda risale a nove anni fa: la necropoli emerse durante i lavori, ma si decise di proseguire… Leggi tutto »

Empoli (FI): liceo propone ora di morale laica

Il sito GoNews rende noto che presso il liceo Pontormo di Empoli sarà possibile avvalersi, in alternativa all’insegnamento della religione cattolica, di un’ora di morale laica, insegnata da docenti di filosofia. Raffaele Carcano

Il “re delle evasioni” in fuga grazie al cappellano

Max Leitner, soprannominato “il re delle evasioni”, è fuggito giorni fa dal carcere di Asti ed è stato poi catturato mercoledì. Ora, scrive il sito del quotidiano Alto Adige, avrebbe rivelato agli inquirenti che la fuga sarebbe avvenuta grazie all’aiuto del cappellano, don Giuseppe Bussolino, che lo avrebbe fatto fuggire in cambio di soldi, necessari per pagare la donna con cui ha avuto una relazione. La donna sarebbe infatti in possesso di un video “a luci rosse” del sacerdote, e… Leggi tutto »