Archivi Giornalieri: domenica, dicembre 25, 2011

Nigeria, attentati contro chiese a Natale

Tre attentati contro chiese, proprio in queste ore, hanno causato decine di morti in Nigeria. A Madalla, nei dintorni della capitale Abuja, un ordigno posizionato vicino alla chiesa cattolica di Santa Teresa è esploso uccidendo almeno 27 persone e danneggiando la struttura. Proprio quando verso la fine della messa, mentre la gente stava uscendo. Poi alcuni uomini armati hanno fatto fuoco, ma sono stati dispersi dalla forze dell’ordine. Il Vaticano ha condannato l’attacco definendolo un atto di “odio cieco” che… Leggi tutto »

Marsiglia, vuole che la moglie partorisca col burqa e ferisce ostetrica

Nassim Mimoune, ventiquattro anni, fondamentalista islamico, era in procinto di diventare padre. Pretendeva però che la moglie partorisse senza che l’infermiera toccasse la vagina della moglie. Quando quest’ultima lo ha invitato a lasciar fare lo staff dell’ospedale Nord di Marsiglia, ha minacciato il divorzio, sostenendo che “in Francia si cerca sempre di violare le nostre donne”. In seguito, la donna è stata trasferita in sala operatoria per il cesareo: nel momento in cui l’ostetrica ha cercato di toglierle il burqa,… Leggi tutto »

L’incubo natalizio di Socci: l’ICI sulla grotta di Gesù

Quest’anno, Gesù bambino ha portato in dono alla Chiesa la patata bollente delle critiche a uno dei tanti doni che lo Stato italiano le fa, e cioè l’esenzione dal pagamento dell’ICI sugli immobili a uso “non esclusivamente commerciale”. Generando nel mondo cattolico reazioni talvolta scomposte, talvolta bizzarre. Il ciellino Antonio Socci, su Libero, ha ad esempio narrato un suo sogno, o piuttosto un suo “incubo”, avente per tema proprio la questione dell’ICI. Socci si immagina infatti che Gesù sia rinato… Leggi tutto »

Santa Monica, atei occupano legittimamente spazi tradizionalmente dedicati a presepi

Il parco sul mare di Santa Monica, in California, negli ultimi decenni è stato utilizzato, durante le festività natalizie, soprattutto per l’allestimento di presepi. Si  è tuttavia deciso che l’assegnazione degli spazi avvenisse tramite sorteggio, e gli atei locali hanno deciso di parteciparvi. La fortuna ha arriso loro in maniera sfacciata: 18 dei 21 spazi sono andati loro, uno a una comunità ebraica, e soltanto a due a chiese cristiane. Che hanno cominciato a protestare. Il caso ha quindi assunto… Leggi tutto »

Sulla pretesa ‘umanità’ del crocifisso

Bruno Gualerzi* Cosa sta a rappresentare il crocifisso? Dovrebbe essere il simbolo di un cristianesimo che ha la sua idea-forza in un dio il quale, per riscattare l’umanità da un suo peccato originario, sacrifica il proprio ‘figlio’ inviandolo nel mondo, nella storia, uomo tra gli uomini, per mostrare loro ‘di persona’ come comportarsi per redimersi e salvarsi. Ma qui non vorrei insistere più di tanto su questo aspetto della religione cristiana — per fondamentale ovviamente che sia — perché è… Leggi tutto »

L’incontro di preghiera finanziato come attività sportiva

Una delle azioni a cui tenderebbe “l’azione dell’Assessorato allo Sport è il sostegno dell’associazionismo sportivo nella realizzazione di attività, manifestazioni ed iniziative rivolte in ambito sportivo e del tempo libero ai cittadini per migliorarne la qualità della vita” (determina n.5557 del 17/11/2011 comune Verona). Tra le associazioni sportive beneficiate abbiamo trovato la parrocchia di Villafontana, che non si trova nel comune di Verona. L’attività sportiva per cui è stata beneficiata è “incontro di preghiera al Palasport”. Al Palasport anche la… Leggi tutto »