Archivi Giornalieri: mercoledì, dicembre 28, 2011

Critiche al funerale cattolico ad Havel

Petr Uhl, amico e compagno di dissidenza di Vaclav Havel, ha criticato la decisione del governo ceco di far svolgere un funerale cattolico nella cattedrale di San Vito. A detta di Uhl, l’ex presidente non era religioso, non si era mai legato alla Chiesa e non credeva in un dio personale. La Chiesa avrebbe tuttavia voluto appropriarsi in pompa magna del prestigioso defunto: il discorso dell’arcivescovo Dominik Duka sarebbe stato tendenzioso, riporta il Prague Daily Monitor, e volto a dar… Leggi tutto »

Longarone (BL): parroco fa iscrivere Gesù all’anagrafe

Ispirato dal censimento Istat, don Gabriele Bernardi, parroco di Longarone (BL), ha chiesto al sindaco di far registrare Gesù all’anagrafe. Il 25 dicembre. “Duemila anni fa l’Impero romano stava eseguendo la stessa operazione”, spiega il sacerdote, evidentemente non a conoscenza che la maggioranza degli studiosi del Vangelo considera il riferimento a quel censimento un falso apologetico: “Mi serviva una prova per spiegare ai ragazzi a cui insegno catchismo che Gesù è nato veramente per essere un uomo in mezzo agli… Leggi tutto »

Betlemme, rissa tra monaci nella chiesa della Natività

Circa un centinaio di monaci e preti di diverse confessioni, armeni e greci ortodossi, sono venuti alle mani nella Basilica della Natività a Betlemme. Come già accaduto diverse volte (anche nel 2007), gli scontri sono scoppiati a causa di questioni ‘di confine’ nella piccola chiesa divisa tra i sacerdoti cattolici, ortodossi e armeni, durante le consuete pulizie in vista del Natale ortodosso. I religiosi si sono quindi affrontanti, armati anche di scope. Le forze dell’ordine palestinesi sono dovute intervenire all’interno della… Leggi tutto »

Israele, leader haredim: “Isolamento, no a integrazione e programmi statali”

Il rabbino Yosef Shalom Elyashiv, il più importante leader spirituale degli haredim ashkenaziti di origine lituana, ha lanciato un appello esplicito contro la partecipazione degli ebrei ultra-ortodossi nell’esercito, nel servizio civile alternativo (Sherut Leumi) e nei programmi di studio che comprendono discipline laiche. Un vero e proprio invito a troncare i rapporti con lo Stato israeliano, che arriva in un periodo di forte contrapposizione. Proprio a ridosso degli scontri a Beit Shemesh e delle proteste a Gerusalemme per i posti sugli autobus e… Leggi tutto »

Bruxelles, chiesa di Santa Caterina diventerà mercato coperto

La chiesa di Sainte-Catherine a Bruxelles, potrebbe essere ‘convertita’ in un mercato coperto. Visto ormai il diffuso e duraturo processo di secolarizzazione – cui contribuiscono in certi Paesi come il Belgio anche gli scandali sessuali coperti dalla Chiesa cattolica – infatti è ormai poco frequentata. Una struttura, di proprietà del Comune di Bruxelles, in cattive condizioni e troppo grande rispetto allo scarso seguito di fedeli. Per questo, dal 31 dicembre, sarà chiusa e forse al suo interno sarà installato un… Leggi tutto »

Egitto, blogger laica lancia appello alle donne contro imposizione del velo

La blogger egiziana Aliaa Magda El Mahdy, che suscitò scalpore per aver postato sul suo sito foto di nudo come provocazione contro l’integralismo islamico, ora rilancia. Aliaa, che si era dichiarata tra l’altro atea, ora ha promosso sul suo blog una mobilitazione contro l’imposizione del velo islamico. Ha invitato le donne cui è stato imposto il velo e che l’hanno tolto e quelle che vorrebbero toglierlo ad inviare le proprie foto, da pubblicare. Spronandole a raccontare le proprie storie personali,… Leggi tutto »