Archivi Giornalieri: mercoledì, gennaio 18, 2012

Norvegia, commissione governativa: “Sì a simboli religiosi per giudici e poliziotti”

In Norvegia il comitato governativo per le politiche religiose sta per emanare raccomandazioni per permettere a giudici e poliziotti di indossare simboli religiosi, inclusi crocifisso e l’hijab, il velo islamico che copre i capelli ma non il viso. Il comitato è stato istituito dall’ex ministro della Cultura, il laburista Anniken Huitfeldt, e si è riunito per la prima volta nell’agosto del 2010. L’approccio, come emerge dalle dichiarazioni dei suoi esponenti, vira verso il comunitarismo e sembra più per la promozione… Leggi tutto »

Spettacolo ‘blasfemo’ a Milano, debutto il 24 gennaio tra le proteste degli integralisti cattolici

In vista dello spettacolo Sul concetto di volto del Figlio di Dio di Romeo Castellucci, contestato dagli integralisti cattolici, si attendono manifestazioni e proteste a Milano. Il 24 gennaio, giorno della prima, i movimenti cattolici avevano organizzato un sit fuori dal teatro ‘Franco Parenti’. Ma la questura ha negato il permesso, perché la via è troppo stretta, concedendo piazza Libia. A promuovere la mobilitazione movimenti come Militia Christi, che invitano al mail bombing e hanno scritto anche al sindaco Pisapia… Leggi tutto »

Gran Bretagna, scontro tra conservatori su matrimonio gay proposto da Cameron

Il premier britannico David Cameron, leader dei tory, ha annunciato il suo sostegno ai matrimoni gay. Un ulteriore segno dello svecchiamento del partito conservatore inglese, ma che non piace a tutti. Proprio il tema delle nozze omosessuali, in un paese dove già esistono le unioni civili (civil partnership) per le coppie dello stesso sesso sta creando contrasti nel partito, scrive Il Riformista. Tra qualche mese è probabile che Cameron proponga in Parlamento l’introduzione del matrimonio gay, ma un centinaio di… Leggi tutto »

Belgio, preti pedofili: nuove perquisizioni nelle diocesi

La polizia ieri ha perquisito gli uffici dell’arcivescovo di Malin-Bruxelles, delle diocesi di Hasselt, Anversa e Bruges nell’ambito dell’operazione ‘Calice’ sullo scandalo pedofilia che ha travolto la Chiesa locale. Come fa sapere la procura federale belga, alla ricerca di dossier su alcuni religiosi citati dalle vittime, per capire se le gerarchie fossero già a conoscenza di casi di abusi e come si fossero comportate. Già nel giugno del 2010 erano state avviate dalle forze dell’ordine perquisizioni in strutture della Chiesa… Leggi tutto »