Archivi Giornalieri: lunedì, gennaio 30, 2012

Tunisia: libertà d’espressione sotto attacco

Secondo quanto riporta Le Nouvel Observateur, il capo redattore del giornale Al Maghreb, Zied Krichen, ed il giornalista Hamadi Redissi, sono stati insultati, aggrediti e picchiati a più riprese da estremisti islamici, sotto gli occhi della polizia, in occasione del processo alla rete televisiva Nessma TV, lo scorso 23 gennaio a Tunisi. Nessma Tv è accusata di “attentato ai valori del sacro, attentato al buon costume e sovvertimento dell’ordine pubblico” per aver trasmesso il film francese Persepolis, in una scena… Leggi tutto »

Olanda, divieto di burqa in via di approvazione

La maggioranza crisitana-democratica di governo olandese ha presentato una legge che prevede multe (per un massimo di 390 euro) per chi indossa indumenti che coprono il volto in pubblico. Il primo ministro Verhagen ha sottolineato il fatto che la norma riguarderà per esempio anche l’uso di passamontagna e caschi, ma Wilders, che appoggia il governo col suo partito, ha annunciato che si tratta di una legge anti-burqa. La leader dei Verdi all’opposizione Jolande Sap ha commentato che per l’emancipazione delle… Leggi tutto »

Torre del Greco (NA), lite in ospedale, lanciato crocifisso

Nella protesta contro la chiusura dell’ospedale Maresca di Torre del Greco (NA), coinvolto suo malgrado anche un crocifisso. Alcuni dipendenti giorni fa si stavano spostando in un reparto più riscaldato, causa caldaia guasta. Ma i componenti del comitato ‘Pro-Maresca’, che si batte contro il declassamento dell’ospedale, hanno protestato contro la migrazione. Ne è nato un diverbio: uno dei contestatori ha lanciato un crocifisso, presumibilmente tra i tanti presenti nella struttura, colpendo in pieno volto un dipendente.