Archivi Giornalieri: lunedì, 6 Febbraio, 2012

Scandalo in Bulgaria: molti vescovi sono stati spie del regime comunista

Undici dei quindici vescovi che compongono il Sacro Sinodo bulgaro sono stati in passato complici del regime comunista, caduto nel 1989. Figurano infatti nelle liste dei collaboratori dei servizi segreti diffuse nei giorni scorsi, come riporta Tanya Mangalakova su Osservatorio Balcani e Caucaso. In seguito alle inevitabili reazioni polemiche il patriarca Maxim ha chiesto perdono, ma ha anche rimandato la presa di posizione ufficiale da parte della Chiesa ortodossa a quando le evidenze saranno state analizzate nella loro interezza. In… Leggi tutto »

D’Alema e Hamas

L’ex presidente del consiglio e segretario DS Massimo D’Alema si reca in Medio Oriente per incontrare esponenti palestinesi, israeliani ed egiziani. Intervistato da Francesco Battistini per Il Corriere della Sera, ha dichiarato che è inevitabile parlare con Hamas, anche se non ha una “particolare simpatia” per l’organizzazione islamista. Dice D’Alema: “rimuovere questo movimento con un esorcismo mi sembra strampalato”, perché “anche fra i palestinesi prima o poi arriverà la primavera araba”. Del resto, Hamas non è nemmeno più isolato: “avrete… Leggi tutto »

Statue che fanno discutere, in Turchia come in Italia

Nel 2004 l’Unione delle donne turche fece erigere a Edirne, in occasione dell’ottantesimo anniversario della nascita della repubblica, una statua raffigurante una donna nuda che, braccia allargate e capelli sciolti, allontanava da sé un velo. Nel clima di restaurazione che impera nella terza legislatura governata dal partito islamico dell’AKP, il quotidiano Milli Gazete ha pubblicato la foto della statua in prima pagina, affermando che “quella donna erotica che si disfa del turban” rappresenterebbe una derisione dei valori morali della popolazione… Leggi tutto »

Genova, i candidati alle primarie rispondono ai quesiti Uaar

Le problematiche connesse alla laicità delle pubbliche istituzioni sono molto sentite dai cittadini, un po’ meno dai nostri rappresentanti istituzionali che spesso devono fare i conti con l’ingerenza delle organizzazioni religiose, prima fra tutte quella cattolica, che insistono nel chiedere il riconoscimento di privilegi soprattutto economici. Sebbene il Comune di Genova abbia finora dimostrato un atteggiamento di minore sudditanza rispetto ad altri comuni italiani, l’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti ritiene che l’obbiettivo di una vera separazione tra Stato… Leggi tutto »

Nigeria, organizzazione islamica nega le “radici islamiche” di Boko Haram

Nei giorni scorsi Leo Igwe, attivista dei diritti umani e rappresentante in Uganda e in Nigeria dell’Iheu (di cui fa parte anche l’Uaar) ha pubblicato sul Daily Times un articolo molto duro contro la setta islamista Boko Haram, responsabile di numerosi attentati che hanno provocato centinaia di morti. Igwe concludeva l’articolo attaccando chi continua a sostenere che l’islam non ha nulla a che fare con la setta, e chiedeva alle autorità politiche di riconoscere le “radici islamiche di Boko Haram,… Leggi tutto »

Treviso, senzatetto si rifugia in convento, frati chiamano polizia

Gli oltre sei miliardi di euro che ogni anno escono dalle casse pubbliche per entrare in quelle della Chiesa hanno ben poche giustificazioni, tanto che anche gli apologeti del mondo cattolico finiscono per trovarne una sola: il bene che la Chiesa farebbe alle fasce più sfortunate della società. Ripeterlo è quasi un dogma, per i mezzi di informazione italiani, ma poi arrivano anche le plateali smentite. Per esempio da Treviso, dove una senzatetto sessantenne, alle prese con una temperatura di… Leggi tutto »