Mezzolombardo (TN): cattolici del teatro invocano censura contro Margherita Hack

Il prossimo 6 aprile Margherita Hack, una delle personalità più note e rappresentative della cultura scientifica italiana nonché presidente onorario UAAR, avrebbe dovuto presentare il suo ultimo libro, La stella più lontana, in quel di Mezzolombardo (TN). E parlare di scienza e temi etici, come la bioetica e il testamento biologico. L’evento si sarebbe dovuto tenere nel locale teatro ‘San Pietro’, scrive Il Corriere delle Alpi. Ma i componenti cattolici del comitato che lo gestisce, spalleggiati dal parroco locale, hanno espresso la loro ferma contrarietà. Con una lettera al sindaco, hanno bollato l’incontro come “contrario alla dottrina della Chiesa”, invocando la censura ed esprimendo “un deciso no all’uso del Teatro per la manifestazione”. E per giustificare il niet fanno riferimento al contratto di comodato gratuito tra parrocchia e Comune, in cui l’amministrazione locale “si impegna a non consentire lo svolgimento di spettacoli che possano recare offesa ai valori religiosi e alla dottrina della Chiesa cattolica”.

Il libro della Hack esprime posizioni anche laiche e critiche nei confronti della religione, evidentemente non gradite dai clericali. Per questo, pretendono la cancellazione dell’evento annunciato dal programma. Oppure, in subordine, che non si svolga proprio quel giorno – in cui cade il Venerdì Santo – e che ci sia per forza un contraddittorio, con una controparte cattolica.

L’ultima parola spetta al Comune, che ha tre membri nel comitato del Teatro. Dal canto nostro, esprimiamo solidarietà a Margherita Hack per l’annunciata censura in salsa clericale. E speriamo che, almeno questa volta, non ci siano cedimenti. E’ utile sottolineare che anche in questo caso emerge il problema della sussidiarietà ‘malata’ e cattolicamente orientata. Con una struttura, controllata dalla parrocchia e convenzionata con l’amministrazione locale: una situazione probabilmente molto diffusa specie nelle realtà di provincia. Sul suo blog Il Disinformatico, Paolo Attivissimo scrive infatti che il teatro era stato donato dalla Chiesa al Comune. E il Comune l’ha ristrutturato, dandolo di nuovo in gestione al comitato parrocchiale. Quindi, l’amministrazione comunale elargisce finanziamenti – anche con i soldi dei contribuenti atei e agnostici, o comunque non cattolici. Nonostante ciò, i cattolici più retrivi pretendono di aver mano libera per censurare gli eventi sgraditi, oppure di orientarli a proprio piacimento . Perché ritenuti “contrari alla dottrina della Chiesa”.

AGGIORNAMENTO DEL 1 MARZO 2012. La notizia ha destato molto interesse – e indignazione – tra i laici, soprattutto su internet. E’ stata anche attivata una petizione rivolta al sindaco di Mezzolombardo su Change.org, che invitiamo a firmare. Si possono anche inviare messaggi al Comune per denunciare questa tentata discriminazione, ovviamente in maniera pacata e non offensiva.

AGGIORNAMENTO DEL 6 MARZO 2012. Dopo l’anatema dei membri del comitato che gestisce il teatro San Pietro di Mezzolombardo (TN) contro la presenza dell’astrofisica Margherita Hack, il Comune avrebbe predisposto soluzioni alternative. Non sarà quindi più il teatro, di proprietà comunale ma gestito dalla parrocchia, ad ospitare la Hack, ma molto probabilmente la palestra locale, scrive Il Trentino oggi.
Ancora una volta, un’amministrazione ha preferito cedere alle pressioni clericali, negando uno spazio pagato da tutti per un evento occasionale al quale i cattolici di certo potevano scegliere di partecipare o meno. In una struttura che evidentemente, sarà aperta anche a manifestazioni dal sapore più o meno clericale. Situazione ben diversa dalle tante volte – da noi e pochi altri denunciate – in cui si vuole imporre un ‘cappello’ schiettamente religioso su un luogo o un evento ufficiali, che dovrebbero invece caratterizzarsi come laici e neutrali. Come ad esempio la commemorazione del XX settembre nel 2010 a Porta Pia, dove l’ha fatta da padrone il cardinal Tarcisio Bertone, tra l’ossequio imbarazzante dei politici.

Archiviato in: Generale, Notizie