Archivi Giornalieri: martedì, marzo 20, 2012

Tutti insieme appassionatamente: una mozione trasversale per l’obiezione di coscienza

E’ stata firmata da esponenti PDL, Lega, Udc e Pd. Come fa una mozione a suscitare un entusiasmo così trasversale, tale da ottenere un sostegno quasi più ampio di quello riservato al governo Monti? Semplice: è una mozione a favore dell’obiezione di coscienza nei confronti delle interruzioni di gravidanza. La mozione, scrive Agenparl, vuol dare “piena attuazione al diritto all’obiezione di coscienza in campo medico e paramedico e garantire la sua completa fruizione senza alcuna discriminazione o penalizzazione, in linea… Leggi tutto »

L’Uaar aderisce all’Urlo della scuola

L’Uaar, associazione di promozione sociale che ha nei propri scopi l’affermazione del supremo principio costituzionale della laicità della scuola pubblica, aderisce all’iniziativa l’Urlo della scuola, in programma da venerdì 23 marzo. Parteciperà in particolare alla Convenzione nazionale per la scuola Bene Comune pubblica, capace, accogliente che si svolgerà nella giornata di sabato 24 marzo a Bologna, condividendo il progetto «di raccogliere le forze più sensibili ai temi dell’istruzione pubblica, per discutere come lanciare una grande campagna per la difesa e… Leggi tutto »

Nuova edizione del rapporto dei vittimisti cristiani

L’Osservatorio sull’intolleranza e la discriminazione contro i cristiani in Europa ha diffuso una versione aggiornata del Rapporto in cui enumera le discriminazioni di cui sarebbero vittima i cristiani in Europa. La prima edizione, nel 2010, non si imbarazzava nell’elencare casi quali il lancio di uova contro Giuliano Ferrara. L’edizione 2011 è stata significativamente presentata ieri: una data non casuale, come ricorda Avvenire. Cadeva infatti un anno esatto dalla sentenza della Grande camera della Corte europea dei diritti dell’uomo con cui… Leggi tutto »

San Raffaele, indagati per bancarotta: “45 milioni distratti”

La Procura di Milano ha concluso le indagini sul crac del San Raffaele. Tra i sette indagati per associazione a delinquere e bancarotta, scrive Il Fatto Quotidiano, Mario Valsecchi, già direttore amministrativo dell’ospedale di don Luigi Verzè, e mediatore Pierangelo Daccò. Sarebbero stati distratti ben 45 milioni di euro dalle casse del nosocomio, per creare fondi neri anche con fatture gonfiate e acquistare il lussuoso aereo privato di don Verzè. La maggioranza dei creditori ha intanto dato il via libera… Leggi tutto »