Archivi Giornalieri: lunedì, aprile 23, 2012

Operazione anti-jihadisti, un arresto a Pesaro: “per la prima volta tutti italiani”

Un’operazione di polizia con perquisizioni in varie città italiane ha portato oggi alla scoperta di una rete di jihadisti, collegati tra loro tramite internet. Dieci persone sono state indagate con l’accusa di terrorismo, per aver diffuso documenti che inneggiavano ad Osama bin Laden, all’integralismo islamico e per la progettazione di attentati. Oscurati diversi blog e siti islamisti. Arrestato nel corso dell’operazione ‘Niriya’ dell’Ucigos anche un operaio di 28 anni, fidanzato con una ragazza marocchina e convertitosi all’islam col nome di… Leggi tutto »

Malawi, umanisti contro “profeta opportunista”

Anche in Africa sono sempre più attive associazioni laiche e di non credenti, legate all’IHEU (organizzazione internazionale di cui anche l’Uaar fa parte). E personalità come Leo Igwe, tra l’altro già picchiato e arrestato dalla polizia. In prima linea soprattutto contro superstizioni e pratiche religiose spesso discriminatorie e degradanti, quali la caccia alle streghe e la diffusa omofobia. Tutte legate non solo al credenze animistiche ma anche a sette cristiane guidate da leader carismatici. In Malawi è recente una diatriba… Leggi tutto »

Gran Bretagna, nuove linee guida sanitarie indispettiscono medici cristiani

In Gran Bretagna recenti sentenze hanno messo in discussione una interpretazione troppo larga dell’obiezione di coscienza da parte di operatori sanitari cristiani. Con le nuove linee guida del General Medical Council i dottori non potranno più rifiutarsi di fare certe operazioni accampando motivazioni sulla base di credenze religiose. In particolare, ci si riferisce a pratiche quali il cambiamento di sesso, un intervento rispetto al quale diversi dottori hanno avanzato l’obiezione di coscienza. E anche alla prescrizione di contraccettivi, quale la… Leggi tutto »

Irlanda: Chiesa non pagherà imposta su immobili, anche commerciali

La Chiesa cattolica riesce a strappare privilegi non solo in Italia, dove l’Uaar ha documentato come arrivi a beneficiare di almeno 6 miliardi di euro l’anno, ma anche all’estero. In Irlanda ad esempio. Un paese fortemente cattolico, ma la dove la credibilità della Chiesa è stata colpita dallo scandalo pedofilia tra i sacerdoti. E’ recente approvazione dell’imposta sulle proprietà immobiliari, voluta dal ministro Phil Hogan, Ma la Chiesa in Irlanda sarà esente, anche per le attività commerciali. Proprio come in Italia,… Leggi tutto »