Archivi Giornalieri: mercoledì, maggio 2, 2012

Usa, National Day of Reason in alternativa alla giornata di preghiera

In vista del National Day of Prayer di domani, i non credenti statunitensi hanno proposto un’alternativa: il National Day of Reason (Ndr). Varie associazioni laiche e scettiche, tra cui l’American Humanist Association, daranno vita a diverse attività proprio quel giorno. Come forma di denuncia contro il giorno della preghiera promosso dal governo e dalle istituzioni Usa. Ma anche come momento per sensibilizzare la gente su una positiva e solidale visione atea e agnostica della vita. Il National Day of Prayer… Leggi tutto »

Irlanda, matrimoni ‘umanisti’ saranno riconosciuti

Dopo paesi come la Norvegia e la Scozia, i matrimoni ‘umanisti’ potrebbero avere efficacia legale anche in Irlanda. Il ministro per la Social Protection, Joan Burton, sta infatti sostenendo un emendamento al Civil Registration Act. La norma dal 2004 dà alle confessioni religiose – anche non cristiane, tra cui pagane e spiritualiste – la possibilità di registrare civilmente i matrimoni celebrati. Ora questa facoltà potrebbe essere estesa anche alle associazioni laiche “filosofiche e non confessionali”, come la Humanist Association of… Leggi tutto »

Arrivano i libri Uaar: “Nessun Dogma” al Salone di Torino

Cresce il numero dei non credenti, e crescono anche le iniziative che li riguardano. L’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti ha infatti dato vita a un nuovo progetto editoriale, a cui ha dato il nome di Nessun Dogma. «Libri per menti libere» è lo slogan pensato per il suo lancio. Lo scopo dell’iniziativa editoriale è di contribuire alla diffusione del pensiero laico e non religioso: un ulteriore salto di qualità per un’associazione che ha già all’attivo una biblioteca, una… Leggi tutto »

Studio sulla generosità: “atei più mossi da compassione rispetto a credenti”

La religione viene comunemente considerata dai propri sostenitori una fucina insostituibile di buoni sentimenti, come compassione ed empatia. Sensibilità che mancherebbero ai non credenti, i quali sarebbero più egoisti e meno generosi, secondo una visione che trova estimatori anche nell’attuale pontefice, Benedetto XVI. E che viene spesso veicolata dai mass media, tramite un’abile propaganda. Ma continuano invece ad uscire studi che mettono in dubbio questa visione. E a ribaltare una serie di stereotipi che colpiscono gli atei, veicolati dagli integralisti… Leggi tutto »