Mons. Negri difende Cl da “mondo laicista e stampa anticattolica”

A difesa dell’immagine e la credibilità di Cl scende in campo uno dei collaboratori storici di don Luigi Giussani. Monsignor Luigi Negri, attuale vescovo di San Marino-Montefeltro, intervistato da Panorama difende gli “amici” contro alcune accuse “assolutamente demenziali”. Proprio diversi esponenti della creatura di don Giussani sono infatti coinvolti nello scandalo sanità in Lombardia. Con comportamenti non molto modesti o in linea con la ‘povertà’ cristiana. Tra i nomi, lo stesso governatore di regione Roberto Formigoni.

“Il movimento sta facendo un serio percorso di purificazione”, avverte. Ammette che “non è possibile negare a priori che qualcuno abbia vissuto la tentazione di modulare la propria presenza in politica secondo dinamiche di potere”.

Ma non perde occasione per attaccare il “mondo laicista” e la stampa che “ha risposto in una maniera esasperatamente anticiellina”. Perché “la nostra stampa è esasperatamente anticattolica”, aggiunge il prelato, che probabilmente non segue molto tv e i giornali nostrani.

E nel difendere Cl arriva a lamentarsi per un grande complotto: “è in atto in tutto l’Occidente un progetto di radicale eliminazione dell’etica cristiana”. “Nella maggior parte dell’Europa la Chiesa si trova a giocare in un contesto sociale e politico terribilmente ostile”, ma aggiunge che “questo processo è stato non dico vinto, ma fortemente rallentato in Italia dalla presenza di realtà come Cl”. Con politiche che hanno favorito smaccatamente la Chiesa cattolica, il cui modello sono proprio le “cose straordinarie per la società lombarda” implementate da Formigoni.

Ovvero, tutto il sistema di sussidiarietà malata e cattolicamente orientata che predomina nella regione, per sanità e scuola. Per questo “il laicismo non l’ha ancora perdonato alle realtà vive della Chiesa”. Una Chiesa “sotto assedio” perché “rappresenta un’alternativa a questa società consumistica, individualistica e tecnoscientifica”, ci tiene a precisare.

Archiviato in: Generale, Notizie