Archivi Giornalieri: mercoledì, agosto 8, 2012

Gran Bretagna, agevolazioni per i poligami

In Gran Bretagna, lo sdoganamento del comunitarismo di stampo confessionale comporta anche il riconoscimento di matrimoni poligami contratti all’estero. Molti uomini di religione islamica quindi sono privilegiati, potendo sposare più mogli nei paesi d’origine come il Pakistan, sebbene in Inghilterra ciò non sia possibile. E’ stato reso noto che le famiglie poligame, circa un migliaio quelli noti nel paese (senza contare il sommerso), potranno avere agevolazioni con riforme del welfare. Allo stato attuale per le mogli ‘in più’ viene garantita… Leggi tutto »

Ohio, confronto su logo ‘cristiano’ della città di Steubenville

Niente croce sul logo della città di Steubenville in Ohio. Almeno per il momento. Dopo ad una diffida inviata dalla Freedom From Religion Foundation, associazione che difende i diritti dei non credenti e il principio di laicità negli Usa. L’intenzione del consiglio comunale era di inserire anche la croce della cappella della locale università francescana nel nuovo logo cittadino. Ma l’azione della FFRF ha fermato per ora questa marcatura confessionalista nel nuovo simbolo della città, presentato nel dicembre 2011. Come… Leggi tutto »

Uganda, polizia interrompe gay pride

La situazione per gli omosessuali è difficile in Uganda, a causa di diffusa intolleranza e discriminazioni che hanno spesso un fondamento religioso. Da tempo si discute di un progetto di legge per rendere illegale l’omosessualità, con tanto di pena di morte per i gay e arresto per chi li difende. Eventualità che ha destato critiche da tutto il mondo e preoccupazioni anche dall’Onu, per la secca limitazione delle libertà e dei diritti. Nonostante ciò, i gay e gli attivisti per… Leggi tutto »

Pussy Riot, procuratore chiede tre anni di prigione

Si avvicina il giudizio per le Pussy Riot, gruppo femminista russo che rischia fino a sette anni di prigione per ‘odio’ religioso. Le musiciste avevano scelto come forma di provocatoria protesta contro Vladimir Putin una ‘preghiera punk‘ in una chiesa ortodossa a Mosca. Ma il patriarca Kirill ne aveva invocato l’arresto, per l’atto giudicato blasfemo. La pesantissima pena richiesta e le condizioni in cui si stanno svolgendo il processo hanno destato indignazione in tutto il mondo, con una mobilitazione dei… Leggi tutto »