Archivi Giornalieri: sabato, agosto 11, 2012

“Stop alle mutilazioni”: il garante norvegese per l’infanzia chiede “rituali simbolici”

Dopo la sentenza-choc del tribunale di Colonia, che ha ritenuto la circoncisione religiosa “un’aggressione”, in mezza Europa si sta dibattendo della liceità delle mutilazioni sui neonati. Una questione quasi tabù, sinora. E non certo per pruderie sessuale. L’ospedale pediatrico di Zurigo, che aveva momentaneamente sospeso la pratica, ha annunciato che riprenderà a operare circoncisioni. Dalla Norvegia, dove il partito centrista aveva chiesto di metterle al bando, arriva invece la notizia che il garante per i diritti dell’infanzia, Anne Lindboe, una… Leggi tutto »