Archivi Mensili: aprile 2013

12 milioni di fondi pubblici all’edilizia di culto: ricerca Uaar su 53 comuni della provincia di Bologna

Pur lamentandosi con sempre maggiore insistenza della carenza di risorse, i Comuni perseverano nella distribuzione di fondi pubblici per l’edilizia di culto. È questo il risultato di una inchiesta condotta dal circolo Uaar di Bologna, che ha visto la collaborazione di Marco Antonioli nell’ambito di un tirocinio universitario. Potrà stupire chi non ne ha mai sentito parlare, ma la delibera 849/1998 del Consiglio Regionale Emilia Romagna indica nel 7% degli Oneri di Urbanizzazione Secondaria (OnUS) la somma che annualmente i… Leggi tutto »

L’assistenza morale non confessionale Uaar arriva al San Camillo-Forlanini di Roma

Il nove aprile la coordinatrice del Circolo Uaar di Roma (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti), Cinzia Visciano, ha firmato presso la Direzione dell’Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini di Roma il Protocollo per l’assistenza e il supporto morale ai degenti della struttura ospedaliera e ai loro familiari, già in vigore per le confessioni religiose diverse dalla religione cattolica. Con la firma del protocollo, il Circolo Uaar di Roma garantirà il diritto delle persone atee o agnostiche a ricevere conforto e… Leggi tutto »

Domani a Rimini un convegno Uaar su legge 194 e obiezione di coscienza

Come conciliare il diritto alla libera scelta sancito dalla legge con posizioni etiche personali? Nel maggio 1978 venne approvata la Legge n. 194 che disciplina l’interruzione volontaria di gravidanza. Il crescente numero di ginecologi obiettori di coscienza operanti nelle strutture sanitarie statali pone oggi seri ostacoli all’attuazione della legge, limitando la libertà di scelta e il diritto alla salute delle donne. Il convegno nazionale si pone l’obiettivo di analizzare la situazione attraverso un excursus sulla legislazione, sulle diverse concezioni etiche… Leggi tutto »

La premiazione del concorso fotografico online Uaar “Liberi di non credere”

Una scommessa vinta contro la credulità. Il 5 aprile, al Centro Culturale Candiani di Mestre, abbiamo premiato e inaugurato la Mostra fotografica delle opere selezionate del concorso Liberi di non Credere. Concorso che ha già tre anni e propone a fotografi e fotografe di tutta Italia, professionisti o no, di esprimere, con un’immagine, una visione del mondo al di fuori della credulità e della superstizione, con l’intento di proporre poi al pubblico una riflessione sull’argomento. Ognuno può valutare l’esito della… Leggi tutto »

Dc e riforme laiche: politiche suicide per il bene della Chiesa

Nuove pubblicazioni di Kissinger cables su L’Espresso aggiungono ulteriori elementi per la comprensione di un periodo storico travagliato per il nostro Paese quale fu quello degli anni Settanta. Nell’immaginario collettivo, quell’epoca rappresentò il punto di minima presa della Chiesa sulla popolazione e la politica. Con un papa, Paolo VI, decisamente debole. Eppure la Democrazia cristiana aveva in quegli anni il 38%: il temuto sorpasso del Partito Comunista non si verificò e la Dc governò a lungo da sola. Sulla base dei… Leggi tutto »

L’eccezione religiosa che incide sulla vita di tutti

Una corrente di pensiero, diffusa anche nel mondo laico, ritiene che sia giustificato riconoscere eccezioni alla legge basate sulle convinzioni religiose. In modo non illimitato: non sono certo molti, per esempio, i giuristi non musulmani che pretendono di estenderle alla poligamia. Il riconoscimento dovrebbe essere invece circoscritto ai casi in cui il diritto alla libertà di religione viene considerato preponderante rispetto all’eventuale vulnus all’universalità dei diritti. Il problema che immediatamente ne scaturisce è che è controverso stabilire se è effettivamente… Leggi tutto »

In Francia nasce l’Osservatorio sulla laicità

Il riconoscimento dei matrimoni omosessuali è al rush finale, e la discussione parlamentare sulla legalizzazione dell’eutanasia è già cominciata. La Francia sta cercando di adeguare l’impianto laico della République ai cosiddetti “nuovi diritti”, ma nel contempo deve far fronte a nuove sfide, a nuove richieste di introdurre eccezioni religiose. Come il caso del velo islamico nell’asilo Baby Loup ha dimostrato. La legge del 1905 si rivela ormai inadeguata al mondo contemporaneo: ed ecco la creazione di un Osservatorio sulla laicità…. Leggi tutto »

“Islamofobia” e critica dell’islam

Nathan Lean, redattore capo del network Aslan Media dedicato alle notizie dal Medio Oriente, attacca gli esponenti del new atheism Richard Dawkins, Sam Harris e Christopher Hitchens accusandoli di “islamofobia”. L’attentato terroristico alle Torri Gemelle ha fornito l’occasione a questi intellettuali di criticare anche l’islam. “I nuovi atei si sono uniti al coro crescente gli odiatori di islamici”, scrive, “mettendo insieme la loro repulsione per la religione in generale con un avversione particolare per l’islam”. La critica alla religione sarebbe… Leggi tutto »