Archivi Mensili: novembre 2013

Sostieni l’UAAR nel 2014

È inaccettabile che l’Italia sia l’unico paese dell’Europa occidentale a non riconoscere le coppie di fatto. Un paese dove è difficile abortire, avere un figlio con la fecondazione artificiale, avere un’alternativa all’ora di religione cattolica. Ma diventare un paese laico e civile, rispettoso dei diritti di tutti, non è un dono che piove dal cielo. Ci riusciremo soltanto se saremo in grado di affermare i nostri valori: l’autodeterminazione, la ricerca, la libertà di espressione, l’uso della ragione. È dunque tempo… Leggi tutto »

La clericalata della settimana, n. 46: il Comune di Concorezzo (Mb)

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Anzi, ringrazia in anticipo chi le segnalerà eventuali “perle”. Il primo posto questa settimana va al Comune… Leggi tutto »

Premio di laurea Uaar 2013: pubblicate le tesi vincitrici

Sabato 2 novembre, nell’ambito del X congresso nazionale, si è svolta la premiazione dei vincitori del Premio di laurea Uaar 2013. Sono state premiate le tesi: dr.ssa Lisa Benzoni. Crescere liberi pensatori. Un’esperienza di educazione e genitorialità non confessionale (categoria altre discipline) Motivazione: La giuria ritiene questo lavoro un contributo utile al rafforzamento della cultura laica. L’elaborato, ponendo grande attenzione ai bisogni cognitivi, emotivi e culturali dei bambini, analizza un progetto di educazione e genitorialità non confessionale in modo competente… Leggi tutto »

Il giovane poeta arabo che critica l’islam e viene aggredito. In Europa

La storia di un poeta di origine araba, appena diciottenne, spiazza la Danimarca multiculturale e interroga l’Occidente sul rapporto con l’islam. È Yahya Hassan, figlio di palestinesi che sono migrati in Libano e si sono stabiliti nella città di Aarhus, in Danimarca. La sua vita è difficile, come riassume Il Corriere: cresce in una famiglia violenta, a 13 anni interrompe la scuola, viene affidato ai servizi sociali ma si risolleva quando scopre rap e poesia. Scrive un libro con i… Leggi tutto »

Analfabetismo religioso in Italia: tanti cattolici per tradizione ma scarsa cultura e partecipazione

L’Italia viene solitamente dipinta come un paese religioso, attaccato alle tradizioni cristiane. La fede è diffusa e tanti si dichiarano apertamente cattolici, soprattutto per senso di identità. Ma è anche vero che questi stessi credenti hanno di solito una scarsa conoscenza dei fondamenti della propria religione e partecipano poco alle messe, preferendo la preghiera individuale. Inoltre, i non credenti rappresentano ormai una minoranza tutt’altro che trascurabile e l’Italia si fa, seppure lentamente e in maniera contraddittoria, più plurale e secolarizzata…. Leggi tutto »

Anche in tv si parla dei costi dei cappellani militari

Tra i costi della Chiesa, simbolo della condizione privilegiata dei sacerdoti anche nell’esercito, c’è la spesa per i cappellani militari. Ogni anno almeno 17 milioni di euro vengono sborsati per il mantenimento, le pensioni e persino le spese di aggiornamento “spirituale” di neanche 200 religiosi dell’Ordinariato Militare, inquadrati a tutti gli effetti come ufficiali stipendiati dal ministero della Difesa. Una spesa sempre meno giustificabile in un periodo di crisi e tagli, specie ora che la Chiesa nel suo recente restyling… Leggi tutto »

La fine della fede nel Regno Unito?

La Chiesa anglicana è “a una generazione dall’estinzione”. A dirlo non è un militante laicista, ma l’ex arcivescovo di Canterbury, lord George Carey, durante un incontro con i fedeli. Un’occasione per riflettere sui cambiamenti nel panorama religioso e non, in un paese dove ormai un quarto della popolazione si dichiara non credente e la percentuale sale sensibilmente nelle fasce di età più basse. Lord Carey, a capo della Chiesa inglese per 11 anni fino 2002, è noto per le prese di posizione… Leggi tutto »

L’Otto per Mille statale alla Sardegna!

L’uragano che si è abbattuto sulla Sardegna ha causato ingenti danni e parecchie vittime. Allo stato attuale i morti sono 16 morti, migliaia gli sfollati. Il maltempo ha colpito soprattutto l’area di Olbia, ma anche altre zone dell’isola sono coinvolte nel disastro. I soccorsi si sono subito attivati e non si è fatta attendere, di fronte a quella che il premier Enrico Letta ha definito una “tragedia nazionale”, la risposta delle istituzioni. Il governo ha annunciato uno stanziamento straordinario di… Leggi tutto »