Archivi Mensili: dicembre 2013

Difficoltà (superabili) di comunicazione tra atei

Il 2013 si chiude con i risultati di un sondaggio internazionale, condotto da Bertelsmann Stiftung in tredici paesi, che mostra per l’ennesima volta come la religiosità sia in declino, la secolarizzazione avanzi, e una massa ormai maggioritaria di persone chieda la separazione tra Stato e confessioni religiose. L’incredulità non è ormai più un fenomeno fondamentalmente elitario, come accadeva sino a pochi decenni fa. Inoltre, il dibattito intellettuale vede oggi protagonisti soprattutto non credenti: il pensiero teista non sembra essere più… Leggi tutto »

La peggior clericalata dell’anno: Giorgio Napolitano

I non credenti si indignano di più quando uno di loro si dimostra clericale: la visita al papa del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è stata votata dai nostri lettori come la peggiore clericalata dell’anno. Presenziando al concerto offerto in Vaticano dall’ambasciata d’Italia presso la Santa Sede, ha dichiarato al papa: “Continueremo, Santità, come italiani, in qualunque posizione, a prestare attenzione ai Suoi messaggi, a trarne motivo di riflessione e fiducia” Non solo. Ha scelto L’Osservatore Romano per “confessare” il… Leggi tutto »

Legge di stabilità, qualcosa di laico sull’8×1000?

Il 23 dicembre è stata approvata la legge di stabilità voluta dal governo Letta. Nel clima di urgenza e di confusione (vedi l’assalto alla diligenza sul decreto salva-Roma, con tanto di 500.000 euro destinati al santuario di padre Pio), è stato scarso lo spazio di manovra per introdurre riforme laiche. Ma arriva una novità importante: la destinazione dell’8×1000 dello Stato anche per il mantenimento dell’edilizia scolastica pubblica. Ancora una volta i partiti hanno perso l’occasione per incidere davvero su certi… Leggi tutto »

Due fenomeni a confronto: Stamina e Lourdes

La parabola di Davide Vannoni, sociologo con l’hobby delle terapie a base di cellule staminali, sembra ormai aver intrapreso la fase discendente. Attualmente a suo carico vi sono due inchieste distinte aperte dalla procura di Torino, in cui si ipotizzano i reati di associazione a delinquere finalizzata alla truffa, alla somministrazione di farmaci imperfetti e pericolosi per la salute, e di tentata truffa ai danni della Regione Piemonte. Eppure fino a poco tempo fa i media raccontavano di una giustizia… Leggi tutto »

Lettera aperta a David Sassoli sull’aborto

All’Onorevole Sassoli, presidente degli eurodeputati Pd al Parlamento europeo Mi chiamo Liana Moca e faccio parte dell’associazione Uaar. Un mese fa ho accettato l’incarico a livello nazionale e ho scelto un argomento da approfondire tra gli interessi statutari. Da donna mi è stato facile decidere di studiare e capire la situazione italiana sull’aborto. Nei mesi precedenti varie testate giornalistiche avevano riportato casi che dimostravano chiaramente quanto sia diventato difficile abortire in Italia. Mi riferisco, per esempio, agli approfondimenti dell’Espresso, oppure… Leggi tutto »

Online i numeri del 2011 de “L’Ateo”

L’annata 2011 della rivista L’Ateo, il bimestrale dell’UAAR, è ora disponibile in pdf per tutti i nostri lettori nella sezione archivio. Vaticalia no! Italia sì! Non è ver che sia la morte… Laicità crocifissa Cinema senza Dio Etica atea I costi della Chiesa La redazione

Aborto, dalla Spagna un monito per tutti i laici

Sono passati soltanto tre anni da quando il governo socialista guidata da José Luis Rodriguez Zapatero approvò una legge che superava la restrittiva normativa spagnola sull’aborto. E sembra la preistoria. Tornato al potere il Partito Popolare, l’esecutivo di Mariano Rajoy ha innestato la retromarcia. E che retromarcia: si torna ancora più indietro del 1985, in direzione dell’epoca franchista. Cancellata la possibilità di abortire senza giustificazioni entro le prime quattordici settimane, sarà consentito interrompere la gravidanza solo in caso di stupro… Leggi tutto »

Un anno di clericalate: vota la peggiore

01 Angelino Alfano 02 Regione Toscana 03 Gabriele Albertini 04 Mario Monti 05 Eugenia Roccella 06 Giorgio Napolitano 07 Mario Monti 08 Pier Paolo Diotallevi 09 Istituto comprensivo di Siracusa 10 Napolitano, Colombo, Leone, Monti 11 Laura Boldrini 12 Pier Luigi Bersani 13 Cesare Prandelli 14 Il film “11 settembre 1683″ 15 Sergio Divina 16 I parlamentari Pdl 17 Virginio Merola 18 Il Comune di Casalincontrada 19 Maurizio Sacconi 20 Maria Chiara Carrozza 21 Gianni Alemanno 22 Ministero dell’Economia e… Leggi tutto »