Archivi Mensili: luglio 2014

Ha senso parlare di bambini atei?

Alex e suo padre Ian scrivono per HumanistLife a proposito di ‘bambini atei’.   Secondo me, i bambini non dovrebbero pensare di dover avere la stessa religione dei genitori, se non gli va. Non ha alcun senso seguire le regole di una religione in cui non si crede. Una persona deve decidere di credere non solo in un dio, ma anche nelle regole associate a questa credenza. Credo che un bambino non sia veramente religioso fino a quando non afferma… Leggi tutto »

La clericalata della settimana, 30: il comune di Verona

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”. La clericalata della settimana è del consiglio comunale di… Leggi tutto »

Tutti pazzi per l’eterologa

La sentenza 162/2014 della Corte costituzionale, vero e proprio certificato di morte per una delle leggi più liberticide che siano mai venute fuori dal Parlamento italiano, sembra aver gettato nel panico un po’ tutti. In realtà c’era da aspettarselo visto che a cadere è stato il divieto di ricorso a gameti di donatori esterni alla coppia, uno degli ultimi pilastri della controversa legge sulla procreazione medicalmente assistita “concepita”, lei sì (la legge 40), tramite fecondazione eterologa di ovuli di stato… Leggi tutto »

Sorpresa! Gay e lesbiche vengono discriminati nelle scuole cattoliche

La vicenda che a Trento vede protagonisti suor Eugenia Libratore, direttrice dell’istituto scolastico paritario “Sacro Cuore”, e un’insegnante prossima alla scadenza del suo contratto è esemplare; conferma chiaramente, se mai ce ne fosse bisogno, che quando si parla di scuole religiosamente orientate il rischio che avvengano forme di discriminazione non è affatto trascurabile. Anzi, è ragionevole pensare che sia di gran lunga più elevato che in altri contesti, perché qualunque religione si basa su un insieme di principi morali che… Leggi tutto »

Come sarà la società “atea”?

La diffusione della non credenza nel mondo è un fenomeno ormai evidente, sempre più oggetto di studi e ricerche. L’ateismo non si può più bollare, come avveniva fino a non molto tempo fa, come un fenomeno elitario per una sparuta minoranza di intellettuali o legato a particolari ideologie (come il comunismo o il socialismo). È diventato un modo di essere trasversale, diffuso nei paesi occidentali ma che inizia ad affacciarsi anche nelle aree a maggioranza islamica. Allo stesso modo, non… Leggi tutto »

L’Arabia Saudita e il (mancato) rispetto dei diritti umani

Il Consiglio Onu per i diritti umani è un organo delle Nazioni Unite, con sede a Ginevra, che ha il compito di vigilare sul rispetto dei diritti umani in ogni parte del mondo, insieme all’Alto Commissariato per i diritti umani, e di pubblicare rapporti sul suo lavoro. Del Consiglio fanno parte 47 componenti eletti dall’Assemblea Generale Onu tra gli stati membri, in proporzione fissa tra i vari continenti. L’Italia ne fa attualmente parte, il suo mandato scadrà proprio nel 2014…. Leggi tutto »

Dalla Cassazione una scelta di laicità

Ogni tanto, persino in questi giorni e persino dai nostri Tribunali, arriva qualche buona notizia, perlomeno in materia di laicità e di buon senso. Nella fattispecie, la Cassazione a Sezioni Unite Civili (che si esprime fornendo un orientamento definitivo e non contrastabile dalle singole Sezioni) con la sentenza n. 16379/14 depositata il 17 luglio scorso, è intervenuta (pesantemente, sostiene qualcuno) sulla disciplina del matrimonio concordatario. Introdotto dai Patti Lateranensi di mussoliniana memoria e attualmente disciplinato dagli Accordi di Palazzo Madama… Leggi tutto »

La clericalata della settimana, 29: Alfio Scuto

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”. La clericalata della settimana è del presidente della Corte… Leggi tutto »