Archivi Giornalieri: venerdì, aprile 8, 2016

Nazimuddin Samad, lo studente ateo ucciso in Bangladesh

Proponiamo la traduzione di un articolo pubblicato sul sito della International Humanist and Ethical Union, organizzazione umanista internazionale di cui anche l’UAAR fa parte, che denuncia l’ennesima uccisione di un attivista laico in Bangladesh. Nel 2013 le proteste in piazza Shahbag a Dhaka, che hanno fatto emergere la voce laica del Bangladesh, hanno scatenato la reazione degli integralisti islamici, che hanno invocato a gran voce la morte dei blogger atei accusati di blasfemia. Il governo ha assecondato le pretese islamiste,… Leggi tutto »