L’umanismo che funziona

Giovanni Gaetani

Vi proponiamo un articolo dalla nuova uscita del bimestrale dell’Uaar, Nessun Dogma – Agire laico per un mondo più umano. Per continuare a leggere l’articolo associati all’Uaar, abbonati oppure acquista subito il terzo numero della rivista Nessun Dogma in formato PDF.


Indovinello: cosa hanno in comune le seguenti sei campagne? Una campagna nelle scuole dell’Uganda per superare il tabù attorno al ciclo mestruale e insegnare alle ragazze adolescenti come autoprodursi degli assorbenti lavabili in cotone. Una campagna per ottenere il riconoscimento legale dei matrimoni umanisti in Scozia. Una campagna per salvare dalla pena di morte un attivista condannato per blasfemia a causa del suo lavoro contro la corruzione e lo schiavismo in Mauritania. Una campagna per ottenere il riconoscimento del diritto all’apostasia legale e sicura in Italia. Una campagna nelle Filippine per insegnare ai bambini malnutriti le basi di una dieta alimentare sana. Una campagna per abolire le leggi contro la blasfemia in tutto il mondo.

La risposta a questo indovinello è presto detta. Sono infatti due le cose che accomunano queste sei iniziative così eterogenee fra loro: 1) sono tutte campagne umaniste, portate avanti da organizzazioni umaniste; 2) sono tutte campagne di successo, che stanno effettivamente ottenendo dei risultati e migliorando la vita di milioni di persone in tutto il mondo.


Consulta il sommario Acquista a €2 il numero in pdf Abbonati

Sei già socio? Entra nell’area riservata per scaricare gratis il numero in digitale!

Archiviato in: Generale