Articoli nella Categoria: Brevi

Istituzionalizzare l’economia halal può promuovere il comunitarismo in Francia?

Cosa accadrebbe se in Francia lo stato istituzionalizzasse il mercato halal, che ha ormai una ampia diffusione? Tra le misure per contrastare il comunitarismo religioso prospettate dal presidente Emmanuel Macron ci potrebbe essere anche una forma di intervento nel settore economico della “purezza” islamica. L’antropologa francese Florence Bergeaud-Blackler, ricercatrice del Centre nationale de la recherche scientifique, su Marianne esprime dubbi riguardo tale prospettiva, poiché ciò potrebbe rappresentare di fatto una forma di legittimazione da parte dello stato a “uno dei migliori… Leggi tutto »

Studio: le società più laiche sono anche le più prospere

Per gli integralisti religiosi la secolarizzazione porta un’ondata di decadenza economica, immoralità e degrado tale da minare le basi della società. Ma questi scenari apocalittici non trovano riscontro nella realtà. Anche la ricerca va in tutt’altra direzione, fornendo invece evidenze sul fatto che una società più laica e tollerante possa essere più prospera a livello economico e in generale aperta e dinamica. Un recente studio pubblicato per Royal Society Open Science mette in risalto come la diffusione di principi illuministi… Leggi tutto »

La scomparsa di Dio

Pare che Dio faccia un po’ il prezioso, ultimamente. Vien da pensarlo, ascoltando le parole pronunciate qualche settimana fa da un autorevole cristiano: il papa. Bergoglio ha infatti invitato i fedeli a chiedere all’Onnipotente di farsi vedere. Come ha notato Luigi Accattoli, anche il predecessore di Francesco, Benedetto XVI, aveva detto qualcosa di simile (senza apparentemente successo): “Signore Gesù, mostrati di nuovo al mondo in quest’ora”. Secondo il vaticanista del Corriere della Sera, la circostanza sarebbe una dimostrazione che “i… Leggi tutto »

XX Settembre: meno di ieri, più di domani

Per parafrasare un’espressione degna del famoso cioccolatino con la nocciola, di anno in anno quella che fino all’avvento del fascismo era solenne festività civile scivola sempre di più nell’oblio istituzionale. Bisogna scavare nel web per trovare, sul sito dei Bersaglieri sempre siano lodati, lo scarno elenco delle commemorazioni, quest’anno scivolate al più comodo sabato 23, dedicate alla breccia di Porta Pia. Certo è che, per tornare alle frasi fatte, non si può essere nemmeno sicuri che si stesse meglio quando… Leggi tutto »

Libere di vestirsi come pare a loro

Prima la liberazione di “Khulood”, ripresa mentre di aggirava in minigonna per le strade di un sito archeologico.  Poi le migliaia di donne algerine che si sono recate in spiaggia in bikini, in aperta sfida agli islamisti.  E infine le centinaia di donne in marcia sabato scorso a Istanbul, sfidando gli uomini che vogliono imporre loro come vestirsi. È ancora presto per dire che è alle porte una liberazione sessuale in Medio Oriente, ma sono notizie che in questa torrida… Leggi tutto »

No-vax, l’ultima frontiera del complottismo irrazionale

Volendo farne un riassunto, il ragionamento alla base delle rivendicazioni del movimento anti vaccinista dice sostanzialmente che lo Stato, con l’approvazione del decreto Lorenzin, spenderà un mucchio di soldi per somministrare gratuitamente ai bambini dieci vaccini obbligatori più altri quattro fortemente consigliati, esponendoli così al rischio dell’insorgenza di disturbi dello spettro autistico (Dsa). Dunque un inverosimile paradosso, perché di fatto si investirebbero risorse per avere in prospettiva cittadini disturbati. E la comunità scientifica, unanime nel bollare come infondato questo nesso… Leggi tutto »

C’eravamo tanto amati, ma non sei più la chiesa che eri

È un inevitabile effetto domino quello che riguarda gli edifici di culto che tali non sono più, la cui origine è da ricercare nella crisi delle vocazioni che preoccupa costantemente i piani alti dei palazzi apostolici. Sempre meno preti significa anche sempre meno parroci, e questo nel paese dei mille campanili significa a sua volta chiese da chiudere e sconsacrare, spesso da vendere per inutilizzo e quindi da riconvertire per gli usi più disparati, in Italia come nel resto del… Leggi tutto »

Il posto degli integralisti

Se hai superato gli ottant’anni, e sei sopravvissuta all’Olocausto, non hai molta voglia di subire prepotenze. Soprattutto se il prepotente non è un gerarca nazista, ma un tracotante integralista ebreo. Due anni fa Renee Rabinowitz aveva preso il suo posto su un volo da Newark a Tel Aviv, quando il personale della El Al le chiese di spostarsi. Il motivo? Un ultraortodosso non la voleva seduta al suo fianco: avrebbe potuto inavvertitamente toccarla e sarebbe stato troppo “impuro”, come contatto…. Leggi tutto »