Articoli nella Categoria: Generale

Quelle relazioni pericolose tra la sinistra e l’islam

Sull’onda delle manifestazioni del ’68, negli anni settanta la sinistra sembrava in ulteriore espansione. L’islam, al contrario, appariva una religione in crisi, identificata come la principale causa dell’arretratezza dei paesi del mondo arabo. Chi sperava di farli progredire diede vita a esperienze politiche di socialismo islamico: il nasserismo, prima e sopra le altre; il baathismo in Iraq e in Siria; ma anche la Libia di Gheddafi, quantomeno all’inizio. Vi fu persino un caso di comunismo arabo reale, lo Yemen del… Leggi tutto »

Romanae Disputationes Catholicae Apostolicae. A scuola, le vie dell’indottrinamento sono infinite

Passando sotto la lente Romanae Disputationes, concorso di filosofia per scuole superiori riconosciuto dal Miur, si scopre che ha un elevatissimo tasso di cattolicesimo – in particolare, quello di stampo ciellino. Ne parla Andrea Atzeni nel n. 2/2020 della rivista Nessun Dogma . Per leggere tutti i numeri della rivista associati all’Uaar, abbonati oppure acquistala in formato digitale. Si ripete sempre che nella scuola pubblica non ci si può approfittare della minorità degli alunni, eppure spesso le cautele cadono quando si… Leggi tutto »

Nostra signora della mafia

Solo pochi giorni fa l’arcidiocesi di Agrigento confermava in una conferenza stampa il riconoscimento del martirio e la prossima beatificazione di Rosario Livatino, giudice e devoto cattolico ucciso dalla mafia, auspicando che la data scelta per tale rito coincidesse con il 9 maggio, giorno in cui nel 1993, Karol Wojtyla, l’allora capo del movimento cattolico, criticò la mafia in un suo discorso, evento considerato addirittura storico e precursore della liberazione della chiesa dalla criminalità organizzata, sebbene per menti meno metafisiche… Leggi tutto »

Cervello umano, false credenze e negazionismo

“…Ma l’opinione comune del popolo volle ostinatamente piuttosto credere essere la vociferata pestilenza un’artificiosa invenzione de’ medici per acquistar lucro, anzi che esaminare e chiarire il fatto. Era forse una tal diffidenza l’effetto della lunga serie d’inganni sofferti dalla classe superiore. Inutilmente i medici più istruiti divulgavano le prove degli ammalati che avevano veduti morire di pestilenza, che la plebe sempre li risguardava come autori di una malignamente immaginata diceria….” (Paolo Verri, 1769 – Osservazioni sulla tortura e singolarmente sugli… Leggi tutto »

La clericalata della settimana, 8: l’esordio confessionalista del governo di Mario Draghi

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”. La clericalata della settimana è del nuovo governo di… Leggi tutto »

Finché laicità non vi separi. O non vi unisca, civilmente.

Il divario tra decisori politici e cittadini in materia di laicità si fa sempre più ampio. Gli Italiani appaiono infatti sempre più laici e secolarizzati: il quadro Istat 2008/2019 relativo a matrimoni, unioni civili, separazioni e divorzi dipinge un paese sempre meno ancorato alle sue presunte “radici cristiane”. Cala bruscamente il numero complessivo di matrimoni (dai 246mila del 2008 ai 184mila del 2019), sale invece il peso percentuale dei matrimoni civili sul totale: 36.7% nel 2008, 52,6% nel 2019. Ad… Leggi tutto »

L’Italia ha bisogno di una destra laica, di un centro laico, di una sinistra laica

Dio esiste, e si è trasferito a Palazzo Chigi? Leggendo la stampa italiana e osservando l’oceanico consenso parlamentare nei confronti del nuovo esecutivo guidato da Mario Draghi, potrebbe essere giustificato pensarlo. Sarà una banale associazione mentale legata al cognome, ma torna alla memoria un libro scritto nel 1977 da Carl Sagan, I draghi dell’Eden. Sagan scriveva dell’evoluzione dell’intelligenza umana, e di come i nostri più lontani antenati, costretti a difendersi dai predatori – specialmente dai rettili – potrebbero essere stati… Leggi tutto »

Dall’obiezione di coscienza al moralismo legalizzato?

Qualcuno si ricorda di Pietro Pinna? È il 1948 quando decide di rifiutare il servizio militare. Primo a dare pubblicamente una motivazione laica alla sua scelta. «Faccio noto a codesto Comando di essere venuto nella determinazione di disertare la vita militare per ragioni di coscienza. Trascurando qui di prendere in considerazione nei dettagli le convinzioni dettatemi da ragioni di fede, storiche, sociali e altro, dico che le mie obbiezioni nascono essenzialmente dall’impegno totale assunto sin dalla fanciullezza ad una apertura… Leggi tutto »