Articoli nella Categoria: Generale

Tutti politicamente corretti – con la religione

Una risata vi seppellirà. O forse no? Nell’era della comunicazione politicamente corretta, si cerca di evitare in ogni modo di offendere l’interlocutore. Eppure, ironia della sorte, si finisce per darsele (verbalmente) di santa ragione in modo più politicamente scazzato che politicamente corretto (d’ora in poi, per brevità, p.c.). Si litiga addirittura sulla nozione stessa di p.c.: esiste? Non esiste? Per alcuni sì, e rappresenta una dittatura; per altri invece sarebbe uno strawman messo su dai reazionari, allergici a qualsiasi riconoscimento… Leggi tutto »

Onu, anche l’Uaar interpellata dal relatore speciale Shaheed sui diritti laici

Il 18 maggio 2021 diverse organizzazioni umaniste che operano in Europa e in Nord America sono state consultate in videoconferenza dal Dr. Ahmed Shaheed, Relatore Speciale ONU sulla Libertà di Religione e Credo, in preparazione della sua relazione all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite su “Libertà di Pensiero”. Come rappresentante dell’Uaar ho riferito dell’invadenza della religione cattolica nella scuola e nei media, delle anacronistiche leggi italiane sulla blasfemia, delle nostre campagne censurate e del #ddlZan che non riesce a passare. Ma… Leggi tutto »

La politica velata

Alla fine, anche il partito di Macron è inciampato sull’hijab. Sara Zemmahi, candidata alle elezioni locali, si è infatti presentata velata in pubblico. La destra ha immediatamente scatenato la polemica e Stanislas Guerini, delegato generale della République En Marche, ha dovuto prendere le distanze da Zemmahi. Indossare simboli religiosi, ha fatto sapere, non corrisponde ai «valori» della formazione presidenziale, per cui le ha ritirato l’appoggio. Anche perché è venuto a galla che la candidata è dirigente di un’associazione che non… Leggi tutto »

La clericalata della settimana, 20: il premier Draghi apre con il papa gli Stati generali della natalità

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”. La clericalata della settimana è del presidente del Consiglio… Leggi tutto »

La casta dei casti

Nel suo ultimo libro il sociologo Marco Marzano ha indagato la sessualità del clero. Lo abbiamo intervistato sull’argomento e più in generale sulla chiesa: cos’è oggi e dove sta andando. Intervista pubblicata sul n. 3/2021 della rivista Nessun Dogma. Per leggere tutti i numeri della rivista associati all’Uaar, abbonati oppure acquistala in formato digitale. Professore ordinario all’Università di Bergamo, Marco Marzano è uno dei sociologi contemporanei il cui lavoro si rivela prezioso per capire, con uno sguardo laico e senza riverenze,… Leggi tutto »

No Rasta, No Cry: perché è morto Bob Marley

Ricorrono in questi giorni i 40 anni dalla prematura scomparsa a soli 36 di Robert – meglio conosciuto come Bob – Nesta Marley, una delle figure maggiormente iconiche della musica di protesta dell’ormai secolo scorso. Ma forse tra dreadlock (le impropriamente dette “treccine”), foglie di marijuana e ritmi apparentemente allegri e caraibici, a molti fra noi allora come oggi è sfuggito il profondo misticismo, ove non l’esaltazione fanatica, che accompagna Marley quasi dall’inizio della sua produzione – ska e rocksteady… Leggi tutto »

Stati generali della natalità. Se Draghi e Bergoglio dicono alle donne cosa fare delle loro vite

«È una corrispondenza d’amorosi sensi consumata sulle scelte di vita delle donne quella cui abbiamo assistito oggi tra Draghi e Bergoglio. Ci fa piacere che Stato e Chiesa siano così concordi nel dire alle donne cosa fare della propria vita e come realizzarsi: se mettono al mondo figli fanno qualcosa di importante nella loro vita. E se scelgono invece di non farlo?». Adele Orioli, responsabile iniziative legali dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar), commenta così le dichiarazioni del… Leggi tutto »

La secolarizzazione anche nella scuola… britannica

Da decenni il mondo occidentale vede una profonda secolarizzazione, con una quota crescente di persone che si dichiarano non credenti e un calo generalizzato della pratica religiosa. Sebbene sia di moda mettere in discussione il paradigma della secolarizzazione, il fenomeno si afferma in maniera multiforme. Non si può ignorare, al di là della quota minoritaria dei fedeli di religioni diverse dal cristianesimo – in particolare, a preoccupare certuni è l’islam – che i non affiliati si vanno affermando come realtà… Leggi tutto »