Articoli nella Categoria: Opinioni

Banchi di sardine in un mare di antirazzismo e di laicità. O forse no.

La nascita di un movimento che fa del contrasto al populismo e a qualunque forma più o meno subdola di fascismo il suo obbiettivo principale, e che riesce subito a ottenere un discreto successo attraverso una serie di flash mob organizzati su tutto il territorio nazionale, non può non rappresentare di per sé una buona notizia, un motivo di speranza. Speranza che nelle coscienze vi sia ancora voglia di democrazia e di uguaglianza di diritti, in una fase in cui… Leggi tutto »

Ma la chiesa non arriva mai gratis

Che le home page dei quotidiani italiani dedichino l’apertura al papa in fondo ci può stare, a Natale. Perché a Natale, narra la leggenda, siamo tutti un po’ più buoni. La presunta maggior bontà non dovrebbe però far venire meno il senso critico. Specialmente quando il papa, celebrando messa nella basilica più sfarzosa del mondo, dice che, “mentre qui in terra tutto pare rispondere alla logica del dare per avere, Dio arriva gratis. Il suo amore non è negoziabile: non… Leggi tutto »

La Filosofia, ancella della Teologia e del Complotto

Lettera aperta a Diego Fusaro   Gentile dott. Fusaro, a differenza dei molti «leoni da tastiera» che la deridono per il suo bizzarro modo di esprimersi e per le altrettanto bizzarre tesi da lei sostenute, io vorrei provare a prenderla davvero sul serio. Vorrei, cioè, potermi confrontare con lei in maniera leale, onesta, giusta. Eppure è proprio questo che mi risulta estremamente difficile. Anche io, come lei, ho studiato e studio tuttora Filosofia. Non ho dunque alcun problema a comprendere… Leggi tutto »

Svegliatelo!

Ma che gli è preso a Ernesto Galli Della Loggia? Lo facevo laico e liberal, uomo assennato e anche discreto giornalista. E invece nel fondo del Corriere dell’altro ieri (domenica 2 giugno) dà di matto. Sostiene che in Europa è in atto — anzi, «sta giungendo al suo epilogo», dunque è ormai compiuta — una «rivoluzione antireligiosa» che, «dal momento che è dell’Europa che si parla, si presenta come una rivoluzione essenzialmente anticristiana». Lamenta che «le Chiese cristiane sono state… Leggi tutto »

A proposito della filosofia di Topolino

Giulio Giorello ha scritto, con Ilaria Cozzaglia, un libro intitolato “La filosofia di Topolino“ (ed. Guanda, pp. 252, 17 euro), che sta riscontrando un certo successo. Sulle Ultimissime ospitiamo le riflessioni che Stefano Marullo ne ha tratto. Nelle mirabolanti peripezie dell’allegra galleria dei personaggi disneyiani, protagonisti della saga delle vicende di Topolinia e Paperopoli, la figura di Topolino si erge a gigante forse fin troppo scontata, lineare e senza alcuna incrinatura che ne possa ledere la reputazione di eccellente e… Leggi tutto »

Carlo Flamigni sulla pillola Diane: prudenza e libertà di giudizio

Carlo Flamigni La polemica attuale sui rischi tromboembolici delle pillole di terza e quarta generazione riproduce esattamente quella iniziata nel 1995 (e conclusasi senza costrutto dopo dieci anni) iniziata dalle autorità sanitarie inglesi e terminata con una grande confusione di numeri, di cifre e di distinguo pubblicati da agenzie che lavoravano per l’industria farmaceutica: quello che si riuscì a capire fu che era meglio evitare i progestinici di più recente introduzione in commercio, perché potevano essere più pericolosi per la… Leggi tutto »

Una sentenza da conoscere: la Corte di Giustizia, la persecuzione degli Ahmadi e oltre

Guido Salvini Una sentenza europea, di cui purtroppo la stampa italiana non ha parlato, spiega come spesso religione si associ con persecuzione, come la persecuzione possa colpire i più sfortunati, i profughi, e come talvolta la libertà di religione debba essere difesa proprio dalla religione che si fa Moloch. Il caso e la sentenza che tutti i giudici italiani, e non solo i giudici, dovrebbero conoscere e non mancare di applicare riguarda la sorte di due cittadini pakistani appartenenti alla… Leggi tutto »

Fecondazione: servono esperti, non devoti

Carlo Flamigni Recentemente la Corte europea per i diritti dell’uomo (Cedu) di Strasburgo ha bocciato, ancora una volta, la legge 40 del 2004 nella parte che riguarda il divieto di indagini genetiche pre-impianto sull’embrione. Mi è sembrata, al primo impatto, una buona cosa. Dopo la lettura della sentenza mi è venuto qualche dubbio: il riferimento alla nostra legge 194, che rappresenta la base della motivazione, è sostanzialmente scorretto — anche se pragmaticamente impeccabile. La nostra legge infatti non consente, formalmente,… Leggi tutto »