Articoli nella Categoria: Rivista Nessun Dogma

La sindrome da Nobel, quando l’intelligenza non è garanzia di razionalità

Nell’immaginario collettivo il premio Nobel è ormai considerato un sinonimo di genialità. È per questo motivo che diventa interessante, dal punto di vista del pensiero scettico, chiedersi cosa succede quando intellettuali con grande autorevolezza scientifica esprimono idee dubbie, bislacche o apertamente irrazionali. Pubblichiamo su questo tema un articolo dello Skeptical Inquirer tradotto per il numero 4/2020 di Nessun Dogma. Per leggere la rivista associati all’Uaar, abbonati oppure acquistala in formato digitale. Per uno scienziato, non esiste premio più ambito del… Leggi tutto »

Questo matrimonio non s’ha da pagare

Nel 2010 ci arrivò la segnalazione di un «premio maritaggio» del Comune di Torre del Greco riservato a «fanciulle bisognose» che si fossero sposate solo con rito religioso e con prova di «buona condotta» rilasciata dal prete. L’Uaar fece ricorso contro questa misura grottesca, vincendo al Tar: una storia ripercorsa nei suoi aspetti giuridici dalla responsabile iniziative legali dell’associazione Adele Orioli sull’ultimo numero della rivista Nessun Dogma. Il favoritismo clericale delle istituzioni però è ancora vivo e vegeto. Proprio in… Leggi tutto »

Make India Hindu Again

Nel 2014 i nazionalisti induisti hanno preso il potere in India con Narendra Modi. L’impatto, in un paese già colpito da profonde spaccature sociali, è pesantissimo. Sono in crisi il principio di laicità e il modello di convivenza tra culture diverse, assediati dal revanchismo confessionalista indù. Valentino Salvatore ripercorre la storia di questi conflitti religiosi sul numero 5/22 di Nessun Dogma. Per leggere tutti i numeri della rivista associati all’Uaar, abbonati oppure acquistala in formato digitale. Un paese esotico, povero… Leggi tutto »

Le due Americhe

Tra pochi giorni negli Usa si vota per le elezioni di midterm. Gli Stati Uniti sono sempre più divisi: i democratici raccolgono consensi soprattutto nelle grandi città, tra le classi medio-alte e le minoranze, mentre i repubblicani sono più radicati nelle aree rurali e in forte crescita nella classe operaia impoverita. In queste spaccature la religione gioca un ruolo molto importante. Il direttore della rivista Raffaele Carcano affronta il tema sul numero 5/22 di Nessun Dogma. Per leggere tutti i… Leggi tutto »

Né in dio né in altri complotti: una prospettiva umanista

Credenti e complottisti si guardano bene dall’essere accomunati tra di loro. Ma a ben vedere le religioni non sono che longevi complotti ante litteram – e le moderne teorie del complotto soltanto bizzarre teologie in assenza di dio. Giovanni Gaetani, con le armi della filosofia e dell’ironia, affronta il tema sul numero 5/22 di Nessun Dogma. Per leggere tutti i numeri della rivista associati all’Uaar, abbonati oppure acquistala in formato digitale. Il papa si è recentemente scagliato contro le fake… Leggi tutto »

«Bisogna passare da una politica identitaria a una politica di solidarietà»

Pragna Patel, attivista britannica di origine indiana, è sempre stata una forte sostenitrice dei diritti delle donne e della laicità. In questa intervista di Emma Park per Freethinker, pubblicata sul numero 5/22 di Nessun Dogma, racconta la sua storia e discute dei problemi che le donne appartenenti a minoranze devono affrontare. Per leggere tutti i numeri della rivista associati all’Uaar, abbonati oppure acquistala in formato digitale. Pragna Patel è stata una forte sostenitrice dei diritti delle donne per oltre quattro… Leggi tutto »

Idee in movimento. Cambiare il mondo attraverso la traduzione

Le idee laico-razionaliste fanno ancora fatica a imporsi in paesi con forte integralismo religioso, in particolare in quelli a maggioranza islamica. Non solo per la forte censura ma anche per difficoltà di natura linguistica. Arianna Tersigni affronta il tema sul numero 5/22 di Nessun Dogma. Per leggere tutti i numeri della rivista associati all’Uaar, abbonati oppure acquistala in formato digitale. Le rivoluzioni mediatiche hanno avuto (e continuano ad avere) un notevole impatto sulle dinamiche di ateizzazione e laicizzazione di fasce… Leggi tutto »

Celebrare il dissenso

Celebrating Dissent, conferenza organizzata da associazioni laico-umaniste ed ex musulmani a Colonia in Germania ad agosto, ha visto la presenza di intellettuali e attivisti per denunciare le persecuzioni nel mondo contro atei, agnostici e laici. Ecco il reportage di Paolo Ferrarini sul numero 5/22 di Nessun Dogma. Per leggere tutti i numeri della rivista associati all’Uaar, abbonati oppure acquistala in formato digitale. “Ex-musulmano” dice più di “ateo”. Nonostante la problematicità dell’attribuirsi un’identità in negativo, di definirsi in contrapposizione a un’ideologia… Leggi tutto »