Articoli nella Categoria: Comunicati

L’Uaar plaude alla decisione del Consiglio d’Europa di rigettare l’“accomodamento ragionevole” in materia di religione

«Siamo molto contenti dell’esito del voto dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa in materia di protezione della libertà di religione o credo sul posto di lavoro: c’è da tirare un sospiro di sollievo per lo scampato pericolo perché in ballo c’era il principio di non discriminazione, la libertà di coscienza nonché i diritti di alcuni tra i membri più vulnerabili della società». Così Roberto Grendene, segretario dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar), commenta il voto, durante la seduta di… Leggi tutto »

Impossibile censire i beni ecclesiastici e riscuotere l’Imu. Scandalosa la resa di Raggi

«Né i governi, né le amministrazioni locali sono in grado di censire i beni e l’utilizzo degli stessi del più grande immobiliarista italiano: la Chiesa. Ma questa resa è inaccettabile. Sarebbe come dire che la Guardia di finanza getta la spugna nella lotta all’evasione fiscale». Così Roberto Grendene, segretario dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar), commenta la notizia diffusa oggi dal quotidiano il Messaggero circa le difficoltà del comune di Roma nel censimento e nella conseguente riscossione Imu dei beni… Leggi tutto »

“Nessun dogma – Agire laico per un mondo più umano”. Al via il bimestrale dell’Unione Atei e Agnostici Razionalisti

L’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar) lancia oggi il suo nuovo progetto: la rivista bimestrale Nessun Dogma – Agire laico per un mondo più umano, rivolta a tutti coloro che sentono il bisogno di uno sguardo laico sul mondo. 60 pagine di interviste, approfondimenti, rubriche, recensioni per conoscere meglio l’impegno e le attività dell’associazione e per essere sempre aggiornati su passi avanti e retromarce in materia di diritti. La copertina del primo numero – disponibile da oggi online e, in… Leggi tutto »

La regione più clericale dell’anno? È la Liguria!

È la Liguria la regione che nel 2019 registra il più alto tasso di clericalismo istituzionale, avendo inanellato nel corso dell’anno una lunghissima serie di iniziative di stampo confessionale. È questo il quadro che emerge dalla “Clericalata della settimana”, la sezione del sito dell’Unione degli Atei e degli Agnostici razionalisti (Uaar), che raccoglie le affermazioni e gli atti più clericali compiuti da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. «La Liguria ha dato prova di un impegno costante lungo tutto… Leggi tutto »

Strasburgo: “Non si deve essere costrette a viaggiare per poter abortire”. Una speranza per migliaia di italiane?

“Si tratta di una sentenza importante che potrebbe costituire un interessante precedente anche per il nostro paese dove, nonostante l’accesso all’aborto sia formalmente riconosciuto è spesso e volentieri svuotato dall’interno a causa degli altissimi tassi di obiezione di coscienza dei medici”. Così Adele Orioli, responsabile iniziative legali dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar), in merito alla sentenza della Corte europea dei diritti umani che ha accolto la richiesta di rimborso presentata da una madre e una figlia dell’Irlanda del Nord costrette, sette… Leggi tutto »

Decreto Biotestamento: una buona novella laica per il paese

«È una buona novella laica che aspettavamo da tempo. Siamo felici e orgogliosi di aver dato il nostro contributo per questa fondamentale battaglia di civiltà». Il segretario dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar), Roberto Grendene, commenta così la firma della misura che dà piena attuazione alla legge sul biotestamento approvata dal Parlamento a fine 2017. «L’azione combinata prima del Parlamento, che ha approvato la legge in oggetto, poi della Consulta, che con la sentenza Fabo/Cappato ha stabilito la… Leggi tutto »

Venezia, Matera e altre calamità: il governo stanzi i soldi dell’8 per mille

«Con il paese messo in ginocchio dalle piogge di questi giorni risulta ancora più evidente l’urgenza di stanziare ogni fondo possibile per mettere in sicurezza il paese sotto il profilo idrogeologico e per far fronte alle calamità naturali, anche mettendo finalmente mano a una serie di privilegi che finora nessun governo ha voluto toccare». È l’invito del segretario dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar), Roberto Grendene, di fronte alle emergenze di questi giorni. «Il governo – precisa –  potrebbe… Leggi tutto »

Rapporto 2019 sulla libertà di pensiero nel mondo. Ancora tanti i paesi rischiosi per atei e apostati

Negli ultimi cinque anni otto Paesi hanno abolito le leggi sulla blasfemia: si tratta di Norvegia, Islanda, Malta, la regione dell’Alsazia-Mosella in Francia, Danimarca, Canada, Nuova Zelanda e Grecia (in Irlanda la questione è in divenire, a seguito di un referendum dell’anno scorso in cui si è stabilito di stralciare dalla Costituzione l’articolo che stabilisce che la blasfemia è un reato). Ciononostante sono ancora 69 gli Stati in cui la blasfemia è punita per legge, in 6 di questi con la pena… Leggi tutto »