Articoli nella Categoria: Comunicati

Appello al governo: tutto l’8 per mille statale alla ricostruzione post-sisma

L’Uaar ha scritto al presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, per sollecitare il governo a destinare le risorse dell’8 per mille statale alla ricostruzione delle zone dell’Italia centrale colpite dal sisma nei mesi scorsi. «L’Uaar — si legge nella lettera firmata dal segretario dell’associazione, Stefano Incani — le scrive per invitarla a rivedere la politica del governo in tema di utilizzo dell’8 per mille di competenza statale»: «A nostro avviso è indispensabile destinare l’8 per mille a gestione statale alla ricostruzione… Leggi tutto »

Benedizioni a scuola: dal Consiglio di Stato una sentenza inaccettabile

«È una sentenza dal sapore politico che guarda caso giunge con mesi di ritardo ma giusto alla vigilia di Pasqua. Una sentenza che non condividiamo. E come potrebbe essere altrimenti? La scuola non è un luogo deputato a benedizioni o ad altre attività di tipo religioso, le quali si configurano dunque come indebite ingerenze, che siano in orario scolastico o extrascolastico». Adele Orioli, responsabile iniziative legali Uaar, commenta così la notizia che il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso… Leggi tutto »

L’Uaar saluta il suo presidente onorario Dànilo Mainardi

L’Uaar saluta con commozione e affetto Dànilo Mainardi, presidente onorario dell’associazione scomparso oggi. «Ricorderemo sempre il suo rigore professionale e la sua passione — ha detto il segretario dell’Uaar, Stefano Incani — nonché l’impegno profuso nell’ambito della divulgazione scientifica che con lui perde un alleato non da poco. È con grande orgoglio della nostra associazione che nel 2005 era entrato a far parte della presidenza onoraria dell’Uaar. In questi anni ha partecipato a diverse iniziative che abbiamo messo in campo,… Leggi tutto »

Dj Fabo: simbolo di una battaglia di civiltà

«Le sue ultime parole dicono tutto e puntano giustamente il dito contro lo Stato italiano, ancora latitante rispetto alle questioni inerenti al fine vita». Il segretario dell’Uaar, Stefano Incani, ha accolto così la notizia della morte di Dj Fabo. «I suoi appelli sono stati inutili, come quelli di altri prima di lui: un silenzio inaccettabile, una vergogna per il nostro Paese, che costringe un uomo a morire lontano da casa». «A Marco Cappato, che ha accompagnato Dj Fabo nel suo… Leggi tutto »

Sulle discriminazioni dei cristiani, Bagnasco fa un’operazione pericolosa

«Secondo il card. Angelo Bagnasco in Europa le discriminazioni contro i cristiani sono all’ordine del giorno, soprattutto laddove la libertà religiosa è percepita come in conflitto con la libertà di altri settori della società. Ma a questa rilettura dei fatti noi non ci stiamo! La capacità del presidente della Conferenza episcopale italiana di presentare i fatti a proprio “vantaggio” ha dell’incredibile!». Il segretario dell’Uaar, Stefano Incani, commenta così la notizia data oggi dalla stampa circa il documento sulle persecuzioni cui… Leggi tutto »

Al via in tutta Italia i Darwin Day Uaar 2017

Comincia oggi a Brescia, con la serata “Dopo Darwin: cosa abbiamo scoperto sulla nostra evoluzione” (relatore Francesco Cavalli Sforza), il fitto calendario di eventi che, come ogni anno, l’Uaar dedica al Darwin Day, la giornata internazionale — il 12 febbraio — che con incontri e dibattiti ricorda la nascita di Charles Darwin.

Rapporto 2016 sulla libertà di pensiero nel mondo: atei sempre a rischio

In 22 Paesi al mondo ci sono leggi che puniscono l’apostasia. In 12 di questi Paesi (Afghanistan, Iran, Malesia, Maldive, Mauritania, Nigeria, Qatar, Arabia Saudita, Somalia, Sudan, Emirati Arabi Uniti,Yemen) la pena può essere la morte. Di questi, cinque (Afghanistan, Iran, Nigeria, Arabia Saudita e Somalia), cui va aggiunto il Pakistan, prevedono la pena di morte anche per il reato di blasfemia. Inoltre, la maggior parte dei 12 Paesi che puniscono l’apostasia con la morte considerano la blasfemia come prova… Leggi tutto »

La Chiesa pagherà l’Imu o no?

«Speravamo di sbagliarci e invece sembra che i nostri dubbi circa la volontà del Vaticano di pagare l’Imu sugli immobili che non hanno finalità esclusivamente religiosa fossero fondati». Stefano Incani, segretario dell’Uaar, commenta così le dichiarazioni della sindaca Raggi, che di fatto ridimensionano quanto annunciato dagli assessori Andrea Manzillo e Adriano Meloni circa gli esiti dell’incontro tra la sindaca e il papa. «Nessuno può permettersi di attribuire al Papa virgolettati o dichiarazioni. Il Pontefice, quando vuole, parla autonomamente, non ha… Leggi tutto »