Articoli nella Categoria: UAAR

La ministra Fedeli sul caso della scuola di Palermo. Un vergognoso intervento confessionale, si dimetta

«È inaccettabile che la ministra dell’Istruzione, invece di difendere l’operato del preside, lo attacchi con argomenti privi di fondamento. Da Fedeli ci aspettavamo che, nel caso in cui avesse deciso di intervenire sulla questione, si schierasse in maniera netta per una scuola inclusiva, laica e all’avanguardia. E invece le aspettative riposte nelle istituzioni sono state anche questa volta disattese». Così Adele Orioli, responsabile iniziative legali dell’Uaar, ha commentato l’intervento della ministra in merito al caso della scuola Ragusa Moleti di… Leggi tutto »

“E Gesù diventò Dio”. In libreria l’ultima uscita di Nessun Dogma

Con l’ultimo volume pubblicato, in libreria in questi giorni, il catalogo di Nessun Dogma — il progetto editoriale dell’Uaar — si arricchisce di un autore acclamato persino dal New York Times. L’Uaar ha infatti dato alle stampe E Gesù diventò Dio. L’esaltazione di un predicatore ebreo della Galilea dello studioso statunitense Bart D. Ehrman. In questo lavoro, il docente di Studi religiosi autore di una ventina di libri sul cristianesimo delle origini, analizza il Gesù storico smontando pezzo per pezzo l’idea che Gesù sia Dio incarnato…. Leggi tutto »

L’Uaar presenta ricorso contro il Comune di Roma per l’assunzione di 50 insegnanti di religione

L’Uaar ha presentato ricorso contro Roma Capitale per il bando di concorso per la stabilizzazione (a tempo pieno e indeterminato) di 50 insegnanti di religione cattolica nelle scuole dell’infanzia di Roma, il cui avviso di indizione è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 26 settembre scorso. «All’origine di questo ricorso non c’è la volontà di contestare le ben due ore settimanali di religione nella scuola materna», commenta Adele Orioli, responsabile iniziative legali dell’Uaar: «Ovviamente non vediamo la necessità di un… Leggi tutto »

Proposte di lettura

Segnaliamo alcuni libri usciti recentemente in cui si approfondiscono i temi di cui si interessa l’Uaar.

“Posso scegliere da grande?” Al via la nuova campagna dell’Uaar

È partita oggi la nuova campagna di promozione sociale dell’Uaar incentrata sulla libertà di scelta dei bambini. Nell’imminenza della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia, che ricorre il 20 novembre, l’Uaar ha infatti deciso di attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sul diritto dei più piccini a crescere senza imposizioni, senza dogmi di alcun tipo. “Vogliamo che tutti si fermino un attimo a riflettere se non sia meglio che un bambino possa, autonomamente e nel tempo necessario, sviluppare proprie convinzioni, o se invece è giusto… Leggi tutto »

Nuova uscita per la casa editrice Nessun Dogma

È in libreria l’ultima pubblicazione di Nessun Dogma, il progetto editoriale dell’UAAR. Si tratta del volume Ragionando su Dio. Argomenti contro la religione e a favore dell’umanismo nel quale il filosofo britannico Anthony Clifford Grayling — prendendo spunto dal grande dibattito nel mondo contemporaneo intorno alle argomentazioni a favore o contro la religione in cui apologeti e scettici si confrontano in maniera appassionata per difendere credenze radicate e profonde convinzioni — analizza in chiave laica gli argomenti a supporto della… Leggi tutto »

Processo a Marco Cappato. La solidarietà dell’Uaar

«Tutto ciò che può essere imputato a Marco Cappato è di non essersi voltato dall’altra parte di fronte alle richieste di aiuto di un nostro concittadino, di aver fatto quello che le istituzioni di questo paese si rifiutano di fare. A lui in questo momento va quindi tutta la solidarietà dell’Uaar, che nella battaglia per una legge sul fine vita è sempre stata a fianco dell’associazione Luca Coscioni e alle altre realtà impegnate sul tema». Il segretario dell’Uaar, Stefano Incani,… Leggi tutto »

Buone novelle laiche

Non solo clericalate. Seppur spesso impercettibilmente, qualcosa si muove. Vogliamo darvi anche qualche notizia positiva di agosto e settembre che mostri come, impegnandosi concretamente, sia possibile cambiare in meglio questo Paese. Nella complicata gestione del fenomeno migratorio le istituzioni cercano di prestare attenzione anche al rispetto della laicità e dei diritti, tema particolarmente caldo di fronte alle sfide del multiculturalismo. Il Ministero dell’Interno ha stilato il primo Piano nazionale per l’integrazione, che definisce una serie di doveri e principi che… Leggi tutto »