Articoli nella Categoria: UAAR

Laicità ieri, oggi e domani. Una chiacchierata con il prof. Odifreddi e il segretario Uaar.

Vi proponiamo un articolo dal n.5/2020 del bimestrale dell’Uaar, Nessun Dogma – Agire laico per un mondo più umano. Per leggere la rivista associati all’Uaar, abbonati oppure acquistala in formato digitale. Il professor Piergiorgio Odifreddi, presidente onorario Uaar, saluta la nuova rivista Nessun Dogma in splendida forma. Dall’alto dei suoi settant’anni appena compiuti ci regala con la sua chiarezza narrativa aneddoti, riflessioni e anche idee per come salvare (anche economicamente) l’Italia. A colloquiare con lui il segretario Uaar, Roberto Grendene,… Leggi tutto »

Recovery Fund per edifici di culto? Il governo si concentri su scuola e ricerca

«Destinare un miliardo di euro al patrimonio privato di un’organizzazione già miliardaria – la Chiesa – che potrebbe e dovrebbe usare le sue risorse per salvaguardare i propri edifici di culto? Sarebbe meglio che il governo si concentrasse su scuola, ricerca e patrimonio pubblico». Il segretario dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar), Roberto Grendene, commenta così la notizia che tra i progetti candidati a entrare nel piano italiano per il Recovery Fund – il fondo di aiuti che l’Unione… Leggi tutto »

XX settembre 1870/2020: 150 anni dalla Breccia di Porta Pia Rovelli, Odifreddi, Guaiana, Piazzoni, Zan e tanti altri ricordano l’anniversario insieme all’Uaar

«150 anni fa, il XX settembre del 1870, l’esercito dello Stato italiano entrava a Roma, per la breccia di Porta Pia, togliendo quasi completamente il potere temporale alla Chiesa cattolica». «A partire da quella data, per diverso tempo lo Stato italiano è riuscito a restare indipendente rispetto allo strapotere della Chiesa. Poi pian piano la Chiesa è riuscita a riguadagnare potere e privilegi, e oggi nel mondo pochi Stati come l’Italia (forse pochissimi Stati quanto l’Italia) hanno una casta sacerdotale… Leggi tutto »

Mostra del Cinema di Venezia: il premio Brian a “Quo vadis, Aida?”

Quo vadis, Aida? di Jasmila Žbanić è il film in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia insignito quest’anno del Premio Brian, assegnato fin dal 2006 dall’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar) ed ufficialmente riconosciuto dalla Mostra. «La protagonista, interpretata da Jasna Đuričić», spiega la giuria, «è laica, non è velata, ed è a tutti gli effetti la capofamiglia. Porta avanti un ruolo istituzionale, dismette i panni civili e milita. Tratteggia lei stessa il futuro della sua famiglia, nei… Leggi tutto »

Tutelare i diritti di chi non si avvale dell’Irc. L’Uaar scrive ai ministri Azzolina e Speranza.

In vista dell’apertura dell’anno scolastico e in considerazione dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, l’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar) ha scritto una lettera ai ministri di Salute e Istruzione per verificare come intendono tutelare i diritti degli studenti che, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di secondo grado, in misura sempre maggiore non intendono subire l’Insegnamento della religione cattolica (Irc). L’emergenza sanitaria rende infatti non percorribile la già inaccettabile pratica dello “smistamento” in altre classi degli studenti non avvalentisi, spesso posta… Leggi tutto »

Filosofare con i bambini? A scuola si può! Nuova uscita per Nessun Dogma

Il catalogo di Nessun Dogma, il progetto editoriale dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar), si arricchisce di un nuovo volume: Filosofare con i bambini? A scuola si può! di Rosanna Lavagna. Un agile libretto – acquistabile dal 3 settembre in libreria e in e-book – che mira a fornire strumenti utili a insegnanti e formatori per introdurre bambini e ragazzi alla riflessione filosofica nelle scuole. Con una serie di laboratori didattici, calibrati per le varie età, gli alunni possono infatti… Leggi tutto »

Buone novelle laiche

Non solo clericalate. Seppur spesso impercettibilmente, qualcosa si muove. Con cadenza mensile vogliamo darvi anche qualche notizia positiva: che mostri come, impegnandosi concretamente, sia possibile cambiare in meglio questo Paese. Il Ministero della Salute ha pubblicato le nuove linee guida per l’aborto farmacologico, eliminando l’obbligo di ricovero dopo l’assunzione della pillola RU486 e portando a nove settimane di gravidanza il limite per usare il farmaco. Altro punto importante delle linee guida è il monitoraggio “continuo e approfondito” sulle procedure di… Leggi tutto »

Polonia: il governo italiano chieda la liberazione di attivista LGBTI

Ventisette associazioni scrivono una lettera aperta al governo italiano per chiedere che interceda per la liberazione immediata Margot Szustowicz, l’attivista non-binaria a cui sono stati dati due mesi di carcerazione preventiva per aver decorato alcuni monumenti con bandiere arcobaleno e per aver danneggiato un furgone dell’organizzazione Pro Prawo do Życia che diffondeva messaggi omofobi. Nel corso di una manifestazione di solidarietà con Margot, il 7 agosto scorso, la polizia è intervenuta arrestando 48 persone, ostacolando il loro accesso all’assistenza medica… Leggi tutto »