La clericalata della settimana, 4: Fabio Tuiach vuole vietare il Pride

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”. La clericalata della settimana è del consigliere comunale di… Leggi tutto »

Il Comune di Genova rifiuta campagna “Non affidarti al caso”. L’Uaar fa ricorso al Tar

L’UAAR ha depositato ricorso al Tar della Liguria contro la decisione del Comune di Genova di rifiutare la campagna “Testa o croce? Non affidarti al caso” mirante a sensibilizzare l’opinione pubblica circa la scelta dei propri medici. La campagna — lanciata in ottobre sui social con l’hashtag #Nonaffidartialcaso — ha campeggiato negli ultimi mesi su manifesti sparsi su tutto il territorio nazionale (da Bologna a Ragusa, da Ravenna a Savona, da Palermo a Biella, da Cagliari ad Ancona). Tutto o… Leggi tutto »

Roma, 5 febbraio: “Oltre il Concordato”, convegno e appello di 150 personalità

Abolizione dell’ora di religione; revisione dei criteri per la ripartizione dell’8 per mille; attuazione della sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea che ha stabilito che l’Italia ha l’obbligo di recuperare le somme dovute dalla Chiesa cattolica per l’Ici non corrisposta (4-5 miliardi di euro): sono queste le richieste dell’appello al Parlamento, al governo e alle forze politiche firmato da 150 esponenti del mondo della cultura e difensori dei diritti civili. Fra i firmatari: costituzionalisti come Franco Gallo, Gianni Ferrara… Leggi tutto »

La solidarietà discriminante (a spese di tutti)

Che il governo, fra bacia pile, padripii e sangennari, giuramenti sul vangelo e più prosaiche rinunce all’Ici, manifestasse una certa propensione al clericalismo non è passato inosservato nemmeno ai sassi. Che un ministro come quello della rigorosamente al singolare Famiglia, Lorenzo Fontana, si fosse distinto già nella sua carriera di deputato europeo per il sostegno a iniziative (fallite) come la istituzionalizzazione di una giornata contro la cristianofobia è senza dubbio meno notorio ma non stupisce più di tanto. Quello che… Leggi tutto »

Consiglio d’Europa: disparità di accesso all’aborto a livello locale. Uaar: urgente presa in carico del governo

«I rilievi in materia di aborto del Comitato per i diritti sociali del Consiglio d’Europa, che sottolineano come in Italia permangano a livello locale considerevoli disparità d’accesso all’interruzione di gravidanza, giungono proprio a proposito. Dalla Relazione del Ministro della Salute sull’attuazione della legge 194 — diffusa proprio in questi giorni con un ritardo di 11 mesi — emerge infatti un quadro che conferma le criticità sottolineate dal Comitato». Così Adele Orioli, segretaria dell’Uaar, in merito alle conclusioni del Comitato per… Leggi tutto »

La clericalata della settimana, 3: politici contro la campagna Uaar “Non affidarti al caso”

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”. La clericalata della settimana dei politici clericali, in particolare… Leggi tutto »

Terapie anti-gay a Reggio Emilia, ma per i cattolici è invasione di campo

Courage è un progetto patrocinato dalla Chiesa cattolica il cui scopo è, citando il loro sito, quello di “offrire accompagnamento spirituale alle persone con attrazione per lo stesso sesso ed ai loro cari”. Il che tradotto in parole semplici significa sostanzialmente che vengono creati gruppi di ascolto all’interno dei quali viene rappresentata negativamente l’omosessualità sulla base dei testi sacri, e fin qui saremmo ancora nell’alveo della libertà religiosa, ma allo stesso tempo si avviano percorsi di “conversione” utilizzando il metodo… Leggi tutto »

Buone novelle laiche

Non solo clericalate. Seppur spesso impercettibilmente, qualcosa si muove. Con cadenza mensile vogliamo darvi anche qualche notizia positiva: che mostri come, impegnandosi concretamente, sia possibile cambiare in meglio questo Paese. Anche a dicembre sono arrivati riconoscimenti per i diritti delle persone lgbt. Il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, ha firmato i quattro atti di nascita di bambini nati in famiglie omosessuali. Il riconoscimento è avvenuto alla presenza anche del vicesindaco con delega ai Servizi demografici Marco Bosi e dell’assessora alle… Leggi tutto »