La clericalata della settimana, 14: sindaco di Pagani in processione e in chiesa affollata nonostante zona rossa

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”. La clericalata della settimana è del sindaco di Pagani… Leggi tutto »

Italia zona rossa, si può sempre andare a messa

Quest’ultimo anno di restrizioni imposte ai luoghi della socialità ha visto affermarsi con nettezza la frase più nota del Marchese del Grillo. Non viene pronunciata, ma le parole “mi dispiace, ma io so’ io e voi non siete …” si possono idealmente sentire uscire dalla bocca di ogni ministro di culto. Rivolte al mondo della cultura, dell’associazionismo, della ristorazione, del turismo, dello sport. Se le messe sono le uniche occasioni in cui si può radunare pubblico lo si deve a… Leggi tutto »

Roma cristiana, pure troppo, su Rai3

Sabato 27 marzo su Rai3 è stato trasmesso il documentario “Roma cristiana”. Con indubbio mestiere giornalistico, i dati storici e di cronaca sono accennati velocemente e anticipati da Corrado Augias, mentre la filmografia che si riferisce a quanto velocemente anticipato si sofferma a lungo con immagini crude e gratuite che contrastano le premesse accennate. Due esempi: Nerone e Pietro. Nerone. È noto ed è stato finalmente ufficializzato da quasi tutti gli storici, dopo duemila anni, che Nerone non aveva innescato… Leggi tutto »

L’occidente è diventato post-cristiano. E ora?

Domenica scorsa il Guardian, autorevole quotidiano inglese, ha pubblicato un editoriale dal titolo The Guardian view on ‘post-Christian’ Britain: a spiritual enigma. In prima battuta ha dunque presentato un incontrovertibile «dato di fatto»: la Gran Bretagna va ormai considerata «post-cristiana». A seguire, un enigma da risolvere (anzi, due): cos’è diventata, e cosa diventerà in futuro? L’articolo, pubblicato non per caso all’inizio della Settimana santa, origina infatti dalla constatazione che, per la prima volta in un censimento, il numero dei britannici… Leggi tutto »

Buone novelle laiche

Non solo clericalate. Seppur spesso impercettibilmente, qualcosa si muove. Con cadenza mensile vogliamo darvi anche qualche notizia positiva: che mostri come, impegnandosi concretamente, sia possibile cambiare in meglio questo Paese. La buona novella laica di marzo è rappresentata dai pronunciamenti che riconoscono i diritti delle famiglie gay. La Corte Costituzionale ha depositato due sentenze per riconoscere i figli di coppie omogenitoriali in cui, pur respingendo i ricorsi di due coppie, si sprona il legislatore a intervenire per inquadrare dal punto… Leggi tutto »

Alla sinistra del padre, anzi del papa

Se Ratzinger era l’idolo della destra, Bergoglio lo è dei progressisti. Ma è tutto oro quello che luccica? Di sicuro, tanti intellettuali e politici hanno preso abbagli. Ne parla Valentino Salvatore sul n. 5/2020 della rivista Nessun Dogma. Per leggere tutti i numeri della rivista associati all’Uaar, abbonati oppure acquistala in formato digitale. Dopo l’elezione al soglio pontificio di Jorge Mario Bergoglio con il nome di Francesco nel marzo del 2013, montò una papolatria mai vista nel mondo contemporaneo. In contrapposizione… Leggi tutto »

Il papa e la pin-up: una condanna dimenticata di settant’anni fa

È il 1948. L’Italia zoppicante e ferita si sta piano piano rimettendo in moto come novella democrazia repubblicana. Ad aprile, le prime elezioni politiche per la I legislatura dei due rami del Parlamento. Le seconde, dopo quelle per l’Assemblea Costituente e concomitanti con il referendum che aveva visto il nostro paese abbandonare la monarchia nel 1946, che vedevano la possibilità per le donne di votare ed essere votate. E fra quel 5% complessivo di elette su 982 parlamentari c’è anche Laura Diaz, all’epoca ventottenne, sorella… Leggi tutto »

La clericalata della settimana, 13: Draghi all’inaugurazione dell’anno giudiziario… in Vaticano

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”. La clericalata della settimana è del presidente del Consiglio… Leggi tutto »