Ddl Zan? Molto di più!

Era ora. Tra sei giorni si voterà sul ddl Zan. Non se ne poteva più di balletti, ostruzionismi, raffiche di imbarazzanti audizioni e appelli a presunti utili compromessi in ossequio ai voleri del Vaticano. Che di utile non avevano proprio nulla, se non per la fronda clericale. Presentato il 2 maggio 2018 alla Camera dove è stato approvato due anni e mezzo dopo con 265 sì e 193 contrari, il disegno di legge per il contrasto della discriminazione o violenza… Leggi tutto »

Fine-vita volontario: intervista a Johannes Agterberg

Socio da più di quarant’anni dell’Associazione Olandese di Fine-vita Volontario (NVVE), Johannes Agterberg è diventato italiano di adozione. Nelle scorse settimane ha creato il sito www.finevitavolontario.it. Gli abbiamo rivolto alcune domande.  Perché il tema è storicamente sentito nel vostro paese? «Come può accadere che un popolo, tramite la sua rappresentanza democraticamente eletta, decida di legalizzare l’eutanasia e il suicidio assistito?» è la domanda che mi sono fatto prima di iniziare lo studio sul tema dell’eutanasia in Olanda, alla base del… Leggi tutto »

La clericalata della settimana, 27: il Comune di Fusignano impone i crocifissi nella sala laica del commiato

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”. La clericalata della settimana è Consiglio comunale di Fusignano (RA)… Leggi tutto »

Mille bandierine sulla mappa dello sbattezzo

Poche ore fa sono state superate le 1.000 registrazioni sulla mappa dello sbattezzo. A soli due mesi dall’inizio della raccolta, iniziata il 5 maggio scorso, già 1.028 persone hanno caricato la lettera di risposta ricevuta dalla parrocchia o dalla diocesi che attesta la loro apostasia formale dalla Chiesa cattolica. A far crescere la volontà di non essere considerati “figli della Chiesa” hanno contribuito anche le recenti e inaccettabili ingerenze del Vaticano sull’iter legislativo del ddl Zan. Per molti cittadini ha… Leggi tutto »

Libera entrata, libera uscita: perché l’apostasia è un diritto.

Molto distante da goliardie, supposti satanismi o controriti vendicativi, lo sbattezzo è l’esercizio di un diritto fondamentale. Il diritto alla libertà di coscienza, il diritto di scegliere se e a quale religione appartenere. Ne parla Adele Orioli sul n. 4/2021 della rivista Nessun Dogma. Per leggere tutti i numeri della rivista associati all’Uaar, abbonati oppure acquistala in formato digitale. Anche se il conformismo inerziale e il proseguire tradizioni più per consuetudine che per informata convinzione fanno del battesimo, nell’immaginario popolar collettivo, più… Leggi tutto »

Buone novelle laiche

Non solo clericalate. Seppur spesso impercettibilmente, qualcosa si muove. Con cadenza mensile vogliamo darvi anche qualche notizia positiva: che mostri come, impegnandosi concretamente, sia possibile cambiare in meglio questo Paese. La buona novella laica del mese è rappresentata dalle dichiarazioni del presidente del Consiglio Mario Draghi e del presidente della Camera Roberto Fico a difesa della laicità delle istituzioni dopo l’intromissione del Vaticano sul ddl Zan. Il premier Draghi, sollecitato in aula, pur con tutte le cautele di cattolico ha… Leggi tutto »

Le nozze d’oro di una conquista laica: il divorzio

Sono passati 50 anni dall’approvazione della legge 898 che ha modernizzato i rapporti familiari, aprendo la strada dei diritti civili. Ne parla Valentino Salvatore sul n. 1/2021 della rivista Nessun Dogma. Per leggere tutti i numeri della rivista associati all’Uaar, abbonati oppure acquistala in formato digitale. La travagliata storia del divorzio in Italia inquadra bene il triste connubio tra stato e chiesa cattolica. Un antesignano della laicità e dei diritti civili in Italia, il deputato Salvatore Morelli, presenta la prima proposta nel… Leggi tutto »

I buoni atei e i cristiani sprezzanti

È notorio che, negli States, uno dei gruppi più denigrati è quello degli atei. La spiegazione a cui si ricorre più frequentemente, soprattutto negli ambienti legati alla fede, è che gli atei «sono ostili alla religione»: il disprezzo nei loro confronti sarebbe quindi soltanto una reazione (in qualche modo giustificata) a un analogo e “originario” disprezzo. Uno studio recentemente pubblicato sulla rivista online Secularism & Nonreligion ha approfondito la questione. I ricercatori hanno esaminato i dati dell’American General Social Survey… Leggi tutto »