Tag Articolo: omofobia

I diritti dei conviventi fanno bene alla famiglia

Le iperboliche affermazioni del segretario UDC Cesa nella relazione al Congresso del partito democristiano sulla distruzione della famiglia che deriverebbe dall’approvazione dei DICO sono sproporzionate e prove di fomndamento. I nemici della famiglia sono ben altri, tra questi le politiche antisociali di cui sono stati protagonisti i Governi democristiani dal dopoguerra in poi. Spiace che un partito che si definisce moderato si faccia portatore di toni omofobici e discriminatori verso i diritti dei conviventi. Invitiamo Cesa e l’UDC a riflettere… Leggi tutto »

In fuga dal sud, accolti a Madrid

Soprattutto dal 2005, quando è stata approvata la legge sui matrimoni omosessuali in Spagna, il quartiere madrileno di Checa, storica roccaforte gay, è sempre più rifugio dei “violetas” latinoamericani, che così sfuggono all’opprimente omofobia dei loro paesi d’origine. Il Cogam, il Collettivo gay e lesbiche della capitale spagnola, sostiene che proprio gli omosessuali del Sud America sono quelli che più si rivolgono a loro con richieste di informazione ed aiuto : oltre 100 casi annui. I “rifugiati sessuali” che arrivano… Leggi tutto »

Il bullismo del telegiornale

Nella seconda serata di Raiuno, Bruno Vespa aveva in studio gli attori della fiction Medicina generale e il ministro della salute per parlare del funzionamento degli ospedali. A Raidue, Michele Santoro ospitava il ministro Pecoraro Scanio per parlare di camorra e rifiuti in Campania. Nessun salottino televisivo ha sentito l’urgenza di smontare la scaletta per occuparsi della tragica fine dello studente morto suicida a Torino. Con l’eccezione Primopiano, la rubrica di approfondimento quotidiano del Tg3, curata da Onofrio Dispensa, l’unica… Leggi tutto »

«Noi gay a scuola contro l’omofobia»

Giornata di mobilitazione mercoledì prossimo contro l’intolleranza e l’omofobia, con volantinaggi e assemblee nelle scuole. L’hanno annunciata ieri l’Unione degli studenti e l’Arcigay, mentre il 17 maggio, giornata mondiale contro l’omofobia, sarà dedicata al giovane suicida a Torino. Il drammatico suicidio del giovane studente dell’istituto Sommelier e le scritte omofobiche alla libreria Babele di Milano hanno fatto nuovamente rizzare le antenne a quanti da anni si battono contro l’omofobia e l’intolleranza nelle scuole. In un comunicato l’Unione degli studenti sottolinea… Leggi tutto »

Il dolore di un’immigrata

Un ragazzo di 16 anni si è suicidato. «Non mi sento accettato né integrato, mi sento diverso» questo il messaggio che, secondo i giornali, ha scritto. «I compagni di scuola lo prendevano in giro dicendogli che era gay» hanno spiegato in tv. Nel dolore della madre, nei suoi lineamenti filippini, nella sua condizione di immigrata ho ritrovato il tormento che affligge molte di noi. So bene che è difficile individuare le complesse motivazioni che spingono un adolescente al suicidio, ma… Leggi tutto »

La dignità dell’essere umano non può dipendere dai capricci

«Quando si perde la concezione corretta della persona umana, non vi è più un criterio per valutare il bene e il male. Quando il criterio dominante è l’opinione pubblica o le maggioranze vestite di democrazia – che possono diventare antidemocratiche e violente – allora è difficile dire dei no. Allora perché dire di no a varie forme di convivenza, alternative alla famiglia? Perché dire di no all’incesto, come succede in Inghilterra, dove fratello e sorella vivono insieme, hanno figli e… Leggi tutto »

La reticenza dei TG Rai

Siamo indignati per la reticenza sul bullismo anti-gay in cui i telegiornali Rai si sono espressi oggi nel trattare il caso del sedicenne di Torino suicidatosi perché i compagni di scuola lo deridevano dicendo che era gay ed effeminato”. L’accusa è del presidente nazionale di Arcigay, Sergio Lo Giudice. “Anche di fronte ad un caso così eclatante in cui la mamma trova il coraggio e la forza di parlare apertamente e raccontare le confidenze del figlio, quello che emerge dai… Leggi tutto »

Grillini a Fioroni: “Non partecipare alla manifestazione omofoba del Family Day”

Il suicidio dello studente di sedici anni a Torino ha un colpevole: il razzsimo antiomosessuale.Da te, caro Ministro, ci saremmo aspettati una parola chiara su questo tema, perche’ di questo si tratta. Abbiamo letto il tuo comunicato dalla prima all’ultima riga a proposito del tuo persoanle dolore, fatto di cui non avevamo dubbi conoscendo la tua umanità. Tuttavia, compito di un ministro e’ individuare con determinazione un problema, in questo caso l’omofobia e are un contributo di Governo alla sua… Leggi tutto »